Gli anarchici minacciano Tortosa

Nsce su Facebook la rivolta degli antagonisti contro l’agente sospeso. Sul loro blog articoli che appoggiano il "ritorno alla lotta armata"

Dopo le polemiche e la sospensione dal servzio, adesso Fabio Tortosa, il poliziotto ched su Facebook ha rivendicato l'intervento alla Diaz è sotto il fuoco delle minacce da parte di alcuni gruppi anarchici. Decine e decine di insulti sulla pagina Facebook dei "ribelli anrchici libertari": "Ti posso solo augurare il peggio del peggio e voi continuate a chiamarli santi, io continuerò a chiamarli infami bastardi. Preparatevi". E ancora: "Suscita più indignazione un like su di un social network del cazzo che il sangue che quotidianamente cola dalle questure". La pagina esiste dal 2012 e raccoglie una comunità di circa 6mila persone. Ma a preoccupare di più gli investigatori, oltre alle minacce per Tortosa, è un documento pubblicato sul blog "Controinformazione anarchica" dove appare un opuscolo che racconta le esperienze di lotta armata di altri gruppi anarchici.

Chi ha pubblicato l'opuscolo, come ricorda il Tempo, afferma: "Ho voluto caricare su Internet questo opuscolo della Cospirazione delle Cellule di Fuoco (CCF) - scrive l'autore - dove vi sono informazioni importanti riguardo questa realtà che in Grecia sta mettendo in grave difficoltà il Capitale e lo Stato. Credo che sia importante diffondere le parole e sopratutto le azioni di questo gruppo anarchico-insurrezionale, sopratutto perchè, per quanto mi riguarda, il nostro movimento negli ultimi tempi sta andando incontro ad un becero riformismo, il quale non fa altro che mettere in seria difficoltà la prospettiva della realizzazione di una realtà antiautoritaria. Chi vi parla, come saprete bene, non è un anarco-individualista e nemmeno condivido, a livello teorico e di prospettive future, tantissimo le posizioni delle CCF. Ciò che però credo vada preso come esempio è la totale abnegazione di queste persone per la loro causa e l’utilizzo della propaganda col fatto".

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 20/04/2015 - 11:20

Ecco qui in Italia come finiscono i servitori fedeli dello stato: nella mxxxa!!!

Ritratto di kinowa

kinowa

Lun, 20/04/2015 - 11:30

Caro Fabio eppure lo sapevi che in Italia la libertà di espressione è a discrezione di chi parla, lo sapevi che le tue parole sarebbero state usate, abusate, distorte dalla stampa di regime. Sapevi che non avevi alcuna tutela dai tuoi capi. Sei stato ingenuo hai creduto nella libertà di parola. Io al tuo posto non avrei rinnegato il mio operato ma avrei riferito che eseguivi ordini superiori e che eri reduce di tre giorni di umiliazioni, stress e sotto l'effetto di gas lacrimogeni, che bene non fanno se inalati per lungo tempo.

Ritratto di mark911

mark911

Lun, 20/04/2015 - 11:36

Ora chi sono i torturatori? Questa è una vera e propria tortura psicologica...

vince50

Lun, 20/04/2015 - 11:49

Mi dispiace tantissimo per il sig.Fabio Tortosa,ha avuto un solo torto quello di non rendersi conto di che pasta sono fatti gran parte di Italioti.

stesicoro

Lun, 20/04/2015 - 11:55

Solidale col poliziotto Fabio Tortosa.

Beaufou

Lun, 20/04/2015 - 12:13

I ribelle anarchici libertari vogliono la guerra? Mi starebbe anche bene. Ma nelle loro file milita anche gran parte della magistratura cosiddetta democratica, sempre pronta a mettere sotto accusa un poliziotto che fa il poliziotto, cioè il suo dovere. Ne tengano conto, i poliziotti, e vedano se sono più pericolosi gli sbarbatelli che fanno casino in strada o i fiancheggiatori che stanno rintanati (e impuniti) nei palazzi.

Totonno58

Lun, 20/04/2015 - 12:16

Purtroppo questa vicenda della Diaz, colpevolmente coperta dalla nostra politica, magari risarcendo i danni per anni con i nostri soldi, alla fine è esplosa con la sentenza, SACROSANTA, della Corte Europea (ed attendiamo anche quella sull'altro scempio di Bolzaneto...)...ed ora si sfogano i mitomani su facebook (e Tortosa era uno di questi, prima di rientrare in se stesso con la sua versione, credo realistica, di tutta la vicenda..se volete vi rimando il link...)..che tristezza...sarebbe bastato che Scajola e De Gennaro, all'epoca, avessero fatto il loro dovere (dimettersi)!

maurizio50

Lun, 20/04/2015 - 12:17

In ogni occasione promana la cultura dell'estrema sinistra; delinquenti nati per agire nel mucchio in forma anonima; farabutti che han fatto della lotta alla legalità la loro bandiera; estremisti incoraggiati nelle loro ignobili azioni anche da gente che riveste cariche nell'ambito dello Stato!!

marinaio

Lun, 20/04/2015 - 12:41

Nipoti del comunismo e figli del sessantotto, cioè un grumo di nulla nel cervello.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Lun, 20/04/2015 - 12:45

Questi sono esaltati, mitomani, fanatici del nulla. "Attacco al capitale e allo Stato", difatti si vede come se la passano bene in Grecia. No al Capitalismo? Bene, sì alla miseria. Complimentoni capre. Non è bastato vedere l'implosione dell'Unione Sovietica, questi sognano ancora una società parassitaria dove la gente non fa nulla e muore di fame. RIDICOLI!

unosolo

Lun, 20/04/2015 - 12:46

ecco la conseguenza della sospensione , antagonisti che si sentono tutelati visto che si sospende una persona che Lavora proprio per Lavorare e tutelare la legalità ad ogni costo anche a rimetterci la vita che è un rischio continuo per, chi lavora come il Tortosa , al servizio della Nazione tutta.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 20/04/2015 - 12:48

Ma una bella querela contro il Ministro dell'Interno per aver esposto a gravissimi rischi di incolumità fisica il Sig. Fabio Tortosa, a seguito della pubblicazione dei provvedimenti presi, non si può fare? Mi piacerebbe che la Redazione del Giornale organizzasse l'iniziativa. Io sto con Fabio Tortosa (e con Stacchio).

agosvac

Lun, 20/04/2015 - 12:58

Questi antagonisti sono una vera feccia. Tra l'altro non hanno neanche il coraggio delle proprie azioni visto che agiscono sempre a viso coperto per non farsi riconoscere, cosa che potrebbero anche evitare tanto poi la magistratura, certa magistratura, li scarcera! Se si ha un ideale, giusto o sbagliato che sia, e si vuole combattere per questo ideale, lo si deve fare dinanzi a tutti, col viso scoperto e con il coraggio delle proprie azioni. Se non lo si fa, allora è meglio starsene a casa nei propri salotti di benestanti senza problemi.

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 20/04/2015 - 13:30

Da nessuna parte i comunisti sono andati al governo grazie al voto dei cittadini. Ci sono arrivati con gli eserciti, i tumulti di piazza, gli scioperi politi con relativi picchettaggi, i brogli elettorali… Ultimamente, da noi, hanno completato il proprio totale dominio con golpe striscianti, orditi dalle più alte cariche dello stato, accudite in ciò da magistratura «democratica». Per loro i controllori, le forze dell’ordine, chi crede nel ricorso alle urne ecc. altro non sono che «servi dei padroni» Sinistre oltranziste, rivoluzionari di professione, «sedicenti» BR, centri sociali, no global, no qualsiasi cosa, black bloc, anarchici, disobbedienti… sono figli legittimi o illegittimi di questa mostruosa ideologia. Se li coccolano. I veri servitor dello stato sono buoni, solo quando manganellano chi manifesta contro di loro. (Napoli,p. e.). Dimenticavo tra gli «utili idioti» ci sono anche quelli dei salotti buoni, nostalgici del sessantotto.

ullo

Lun, 20/04/2015 - 14:03

questo coraggioso poliziotto ci ha messo 15 anni per dire come stanno le cose, secondo lui, che eroe, ha usato parole di fuoco e offensive, ha attirato le ire dei miserabili come lui. Tutto qui.

giseppe48

Lun, 20/04/2015 - 14:24

Gli imbecilli cominciano ha ragliare

Libertà75

Lun, 20/04/2015 - 14:35

che si sequestrino tutti gli averi di Tortosa e di tutti gli altri poliziotti di Italia e si faccia un fondo per la lotta anarchica, così salveremo la democrazia (del PD)

marcomasiero

Lun, 20/04/2015 - 14:50

bene ... fronteggeremo in piazza la feccia umana dei centri sociali ! oramai è chiaro che in questo Paese la cosa va rissolta per le spicce ! o noi normali cittadini o loro melma !

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 20/04/2015 - 15:51

@ullo – Hanno impiegato 15 anni anche i magistrati e la solerte UE per fare «ullam lucem» su i fatti di Genova. E, per il momento, non ci hanno ancora spiegato come mai una scuola è stata posta a disposizione di «pacifici» manifestanti provvisti di ogni sorta di armi «improprie». Forse fra 70 anni un altro Pansa scriverà un libro per dissipare certe cortine fumogene.

vince50_19

Lun, 20/04/2015 - 16:05

Tortosa, dopo le sue (parziali) intemerata, avrà contro anche questa "brava" gente, quelli che appartengono al gruppo dei "ragazzi che qualche volta sbagliano"... Esprimere un proprio pensiero in Italia, anche se costituzionalmente possibile, trova chi non lo .. digerisce, per cui.. Faccia una cosa, chieda la scorta al Viminale: può darsi che alf_ghano gliela conceda! Certo che in Italia di stramberie se ne vedono a iosa. Coraggio Tortosa, non si abbatta: la propria verità va sempre detta, anche se ad altri può non piacere. Da questo punto di vista ha la mia solidarietà.

fedeverità

Lun, 20/04/2015 - 16:23

Ma è un'agente che ama la sua Patria!!!!

unosolo

Lun, 20/04/2015 - 16:37

Sotto accusa solo chi ha messo a disposizione dei bravi ragazzi la DIAZ sapendo chi e cosa avevano in mente da fare , il sentore di quei fatti poi realizzati girava ancor prima che arrivassero i manifestanti , quello è stato il punto di ritorno (la DIAZ ) dei bravi ragazzi armati di ogni cosa che al sequestro sono riusciti a ribaltare la reale appartenenza di ciò che i poliziotti sequestrarono la buona fede dei poliziotti che nessuno ha tutelato , la Diaz era piena di materiale incendiario e tante armi usate e da usare , ed ecco che riemergono i bravi ragazzi , essere governati da chi non tutela chi lavora è la peggio cosa che possa capitare .

Ritratto di napoliso

napoliso

Lun, 20/04/2015 - 16:58

......Ano..archici partigiani(quanti ne vivono ancora)Brigatisti no Tav antagonisti tutti da forno inceneritore.Un bel falò e siamo TUTTI contenti.Una Italia più pulita..un mondo più pulito.