Ancona, palpeggia una ragazza: "Lato B. irresistibile", condannato 43enne

Quella "debolezza" gli è costata un anno e nove mesi per violenza sessuale nei confronti di due ragazze

"Il tuo lato B è irresistibile, che ci posso fare?". E' stata questa la giustificazione che un 43enne di Castelplanio (Ancona) ha dato alle sue "vittime". La "debolezza" di toccare il fondoschiena di due belle ragazze, gli é costata una condanna a un anno e nove mesi per violenza sessuale, seppure con le attenuanti e con sospensione condizionale della pena. L'uomo dovrà anche pagare un risarcimento alle giovani con tremila euro. Lui si sarebbe giustiticato così con le ragazze, accampando proprio l'incapacità di resistere a quella sua debolezza. Mano pesante del collegio penale presieduto dal giudice Francesca Grassi, che ha aumentato di tre mesi la pena chiesta dalla pubblica accusa.

Nella prima occasione l’uomo avrebbe seguito una 27enne per le vie di Castelbellino per poi palpeggiarla con tre forti pacche sul posteriore. Era il 30 marzo del 2012. Il 25 aprile avrebbe ripetuto il gesto con una 39enne.

Commenti
Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Ven, 08/05/2015 - 13:55

(riprende) Con buona pace di tutte le donne che non potranno più denunciare eventuali, maniaci molestatori. Esse dovranno solo subire palpeggiamenti o di peggio. E stare zitte. O tutt'al più tentare di reagire con la forza, se ne sono capaci. E se qualche donna oserà protestare, le si potrà rispondere: 'Sono le scelleratezze dello Stato di Diritto in versione fondamentalistico ed esasperato e fondato sull'estremizzazione del concetto specioso della 'sacralità della vita', pupa'!