Ancora degrado a Roma: donna seminuda per terra

Stava prendendo la tintarella. L'ennesimo episodio che si svolge nell'indifferenza generale

Non è una novità che nella Capitale regni da tempo il degrado e l'incuria. La città infestata di topi e martoriata dalla buche deve fare i conti con un altro fenomeno, altrettanto diffuso: episodi di indecoro e oscenità tali che fanno pensare ad una Roma decaduta.

Come il caso riportato da Il Messaggero, che racconta di una donna stesa per strada (e soprattutto in pubblico) a prendere la tintarella, in piazza Cavour a Roma. È successo alle 13, in pieno giorno, quando la donna ha pensato bene di spogliarsi in strada e di sdraiarsi sul marciapiede coperta solo dall'intimo e con gli stivali ai piedi davanti agli occhi attoniti dei passanti.

Dopo la coppia che faceva sesso in pubblico a Trastevere e i vari episodi di defecazione e altro in strada, si tratta solo dell'ennesimo episodio romano che si svolge nell'indifferenza generale. Nessun intervento delle autorità per ripristinare la decenza e, a chi ha provato a chiederle di rivestirsi, la donna ha risposto che "era libera di prendere il sole come voleva" e pare che successivamente si sia addirittura tolta il reggiseno.