Antille, turista muore in spiaggia a causa del decollo di un aereo

Una turista di 57 anni è morta sulla spiaggia di Saint Martin dopo essere stata colpita dalla sabbia a causa dello spostamento d'aria provocato da un aereo

Una turista di 57 anni è morta a Saint Martin, nelle Antille Olandesi, dopo essere stata colpita dalla sabbia a causa dello spostamento dell'aria provocato da un aereo.

Il Boeing 737 stava decollando dallo scalo internazionale Princess Juliana e a dividere la spiaggia d Maho Beach e l'aeroporto c'è solo una recinzone. I turisti rimangono aggrappati durante la partenza degli aerei che passano così vicinissimi alle loro teste (guarda il video).

Proprio questo è dventato un gioco, una sorta di attrazione diventata molto pericolosa che è costata la vita alla povera turista. La donna, infatti, si trovava proprio sulla recinzione. La potenza del jet l'ha però scaraventata sulla sabbia provocandole delle lesioni letali.

All'arrivo dei soccorsi la donna era ancora viva ma è stata inutile la corsa in ospedale perché la turista ha perso la vita durante il trasporto.

Commenti

giovinap

Gio, 13/07/2017 - 15:51

ma come si fa a consentire una cosa del genere ? un aeroporto sulla spiaggia tra i turisti ; booH !

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 13/07/2017 - 16:12

La prossima volta vada in altra spiaggia

Blueray

Gio, 13/07/2017 - 16:38

A mio personale avviso il più pericoloso (sempre parlando di voli internazionali e non di piccoli aerei specificamente scelti per mini-aeroporti locali) è l'Alexandros Papadiamantis di Skiathos (Grecia) di 1600ml. I piloti non dotati del grado di Comandante non vi possono atterrare. I rischi senza speranza sono arrivare corti o lunghi, il mare, poi c'è la strettezza e un effetto ottico che fa sbagliare la valutazione delle distanze disponibili. Il St Martin invece ha una strada lungo la rete, una spiaggia frequentata attaccata alla strada e una valanga di babbei che vengono a vedere l'effetto che fa farsi sfiorare dai boeing.

cgf

Gio, 13/07/2017 - 16:47

Troppo forte essere là quando atterrano/decollano gli aerei. Cmq è molto pericoloso essere aggrappati alla recinzione, o non esserlo affatto, ho visto gente essere letteralmente gettata via

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 13/07/2017 - 16:50

E chi è che in vacanza non vuol farsi schiaffeghiare dagli scarichi di un Boeing.

ondalunga

Gio, 13/07/2017 - 17:02

@cgf: troppo forte ? Una cosa pericolosissima e sinceramente stupida, io non metterei nenche l' auto in quell posto (si vedono un pò di macchine parcheggiate), me la troverei smerigliata se tutto va bene. In quel posto se ti va bene rischi di perdere un occhio con quello che viene sparato durante la prima accelerate, basta un sassolino. Se uno va la è un incoscente, se si ama il brivido ci sono 1000 modi molto più intelligenti e divertenti per rischiare la vita o la salute e godersi la vita. Comunque le autorità dovrebbero chiudere la spiaggia.

Ritratto di robergug

robergug

Gio, 13/07/2017 - 17:11

Io ho avuto la fortuna di essere inviato per lavoro due volte a St. Martin, ogni volta per una settimana (a volte lavorare è bello!), ed alloggiavo proprio all'hotel di fianco alla Maho Beach. La parte Francese di St. Martin (Sint Maarten nella parte Olandese)è dove si trova anche l'aeroporto, ed una delle prime cose di cui sono stato avvertito (oltre a non fare il bagno dopo il tramonto, per via degli squali) è stato di non avvicinarmi alla rete quando partono i Jet. L'isola è un piccolo paradiso, ma appunto è piccola e fare una pista che accolga anche i jumbo non è stato facile. Quelli che muoiono a causa del "jet blast" di un 747, non fanno altro che confermare appieno le teorie Darwiniane.

gneo58

Gio, 13/07/2017 - 17:11

un aereo un po' piu' piccolo no ?

schiacciarayban

Gio, 13/07/2017 - 17:12

Io l'ho provato a Saint Martin, è un gioco da dementi, basta che il getto ti scaraventi contro un'altra persona che ti fai del male.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 13/07/2017 - 17:26

Non so se siano più incoscienti i bagnanti che frequentano quella spiaggia (a 20 metri dalla pista di decollo,roba da pazzi) o chi ha progettato la pista.O l'una o l'altra.

bangcube

Gio, 13/07/2017 - 17:36

Quello nella foto e nel filmato è un Boeing B747, non B737; tutta un'altra categoria. Se solo dà gas per decollare tutto quello che si vede sulla spiaggia finisce in mare, per non dire di uno aggrappato alla rete di recinzione.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 13/07/2017 - 17:53

@giovinap Semplicissimo: una amministrazione di sinistra ha appaltato il litorale ad una coop rendendo "a norma" ciò che è palesemente vietato e pericoloso. Esattamente quello che succede in itaglia con la tratta di immigrati clandestini autorizzata dal governo di sinistra (mai eletto da nessuno) che ha appaltato alle coop la tratta stessa e la gestione (legalizzata) del furto di pubblico denaro.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 13/07/2017 - 19:19

CHE FIGATA: NON VEDO L'ORA DI PROVARLO ANCH'IO STO GIOCO. MAGARI CON UN OMBRELLO IN MANO E UN KITESURF, PRONTO A SPICCARE IL VOLO...

antonio54

Gio, 13/07/2017 - 19:41

Questo in foto è un Boeing 747, se si tratta di questo tipo di aereo, credo che a pieno carico superi le 300 tons. Fatti due conti, non oso immaginare la potenza che i quattro motori di cui è dotato l'aereo, producano in fase di decollo. Solo un incosciente e sprovveduto possa posizionarsi sulla scia di un simile colosso...

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Gio, 13/07/2017 - 20:22

Secondo me l'attrazione di quella spiaggia è proprio la contiguità con l'areoporto,altrimenti l'avrebbero chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Lo si arguisce dal filmato..............