Antonella Clerici: "Expo? Spero non sia solo una bella vetrina..."

Le produzioni artigianali protagoniste della primavera-estate 2015 grazie alla complicità delle trasmissioni televisive di successo

Secondo l'osservatorio Sigep (il Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria e Panificazione di Rimini Fiera, leader di settore) in Italia le produzioni dolciarie e salate artigianali saranno le protagoniste della primavera-estate 2015 e di Expo, complici anche i palinsesti televisivi che propongono programmi culinari in cui i piaceri del palato passano attraverso le mani di autorevoli professionisti.

Proprio per capire meglio quali siano le tendenze in ambito dolciario e gastronomico ci siamo avvalsi del parere di due esperte: Antonella Clerici e Benedetta Parodi . La prima è reduce dalla conduzione in tandem con Paolo Bonolis da piazza Duomo di Milano della serata” Expo 2015 the opening” ma tutti i giorni è in diretta su Rai Uno con “La prova del cuoco” (fino a poco tempo fa al timone anche di “Dolci dopo il Tiggì”). Benedetta Parodi è invece alla guida dal lunedì al venerdì alle 18,40 su Real Time di “Molto Bene!”. Entrambe le conduttrici suggeriscono di preparare in vista della stagione calda piatti veloci e leggeri che strizzano un occhio alla linea (la prova costume è alle porte), da abbinare a dolci artigianali non eccessivamente elaborati (via libera a gelati, sorbetti, mousse, torte alla frutta). Secondo Clerici si deve rispettare però una deroga utile anche all’umore: almeno per un giorno alla settimana ci si deve gratificare con qualcosa di veramente appetitoso senza badare alla conta delle calorie.

E allora perché non preparare magari un buon primo a base di ortaggi come le sue ghiotte lasagnette alle verdure primaverili seguite da un dolce alla frutta?(Le ricette sono reperibili sia sul suo ultimo libro “Le ricette di casa Clerici” che in internet). La bella stagione è sinonimo di tante novità per la celeberrima Antonella: oltre all’impegno quotidiano con “La prova del cuoco” da sabato 11 aprile è alla conduzione in prima serata sulla rete ammiraglia Rai, del programma “Senza Parole”.

Ma a proposito della mission di Expo, con ottimismo ed entusiasmo la celeberrima presentatrice asserisce...“Spero che questo grande evento non sia per il nostro Belpaese solo una vetrina ma un’occasione di riscatto per una grande ripartenza dell’economia, del turismo, dell’ambiente e dell’agricoltura; e poi che aiuti concretamente a ridurre drasticamente sprechi e che sia risolutivo per garantire un’alimentazione sana e di qualità a tutti gli esseri umani al fine di eliminare la fame, la sete, la mortalità infantile e la malnutrizione che colpiscono oggi milioni di persone sul Pianeta”.

Per Benedetta Parodi, (testimonial con Moreno Cedroni del progetto Groupon “Eccellenza italiana” – il meglio della ristorazione italiana a favore dell’AIRC col quale fino al 7 giugno per ogni coupon acquistato dai clienti, Groupon devolverà 3 euro ad AIRC), la primavera deve comunque fare i conti con l'appetito, anche quello dei più piccoli, risvegliato dal clima più gradevole. Oltre alle torte di mele che sforna in diverse versioni e che sono un suo must, la ghiottoneria che propone è risolutiva e veloce da preparare: la “Sardenaira”; tipica del ponente ligure è un suo cavallo di battaglia. Leggera, ottima da gustare calda, tiepida oppure fredda, in più è così versatile che si adatta a tutte le occasioni, dalla cena formale alla scampagnata. Un segreto per rimanere in forma? ”Tante verdure finto-fritte ossia passate nel pangrattato e poi cotte nel forno anziché fritte nell’olio”. E per concludere in dolcezza per lei c’è già una riconferma: la conduzione della terza edizione di “Bake off Italia”…. prossimamente su Real Time.

Tradizione e innovazione per le novità dolciarie

La primavera e l'estate 2015 vedranno come protagonista assoluto il gelato. “In particolare quello sullo stecco, artigianale e proposto in infinite versioni”, sostiene Giancarlo Timballo da Udine, presidente Cogel-Fipe. Ma le novità più eclatanti e sorprendenti arrivano dalla provincia di Siena, precisamente da San Giminiano: qui il Maestro Gelatiere Sergio Dondoli si è distinto con due prelibatezze degne di nota: il gelato cacio e olive (con formaggio caprino e olive candite) e la Bischeglia, un gelato di cioccolato bianco e biscotti impreziosito da una salsa di olio di semi di zucca (prodotto biologico di nicchia dell'Austria).