Anziana legata e rapinata da due ragazzini per 2mila euro

Due adolescenti sono entrati in casa di un'anziana e l'hanno segregata e rapinata dei suoi pochi averi

"Dacci i soldi. Se stai buona non ti facciamo niente". Così due ragazzi hanno minacciato Alma Buso, un'anziana di 67 anni di Cirvoi che abita da sola e ha avuto la malaugurata idea di aprire loro le porte di casa sua.

I due rapinatori, come si legge sul Gazzettino veneto, facendo nomi di persone conosciute dalla 67enne, hanno carpito la sua fiducia e sono entrati in casa con la scusa di bere un po' d'acqua. Erano le 18.30 di sabato quando, poco dopo aver bevuto, hanno tolto dallo zainetto gli attrezzi del mestiere: fascetta da elettricista e nastro adesivo. Hanno legato l'anziana in camera da letto e hanno rovistato ovunque. "Vogliamo le chiavi della cassaforte" le dicono e l'anziana, spaventata dal coltello che uno dei due le ha puntato contro, consegna le chiavi e la borsa. I due si aspettavano di fare un colpo da 20 mila euro ma rubano soltanto 2mila euro tra oro e contanti. Oltre ai 1500 euro nascosti in cassaforte prendono qualche euro tenuti nel borsellino, il rolex non originale in una camera e l'orologio che lei aveva lasciato in cucina. Oltre a questo i due ladruncoli di circa 17 e 20 anni hanno preso anche lo zaffiro regalato dal marito alla nascita del figlio e l'anello di fidanzamento.