A Roma la casa di cura come lager. Anziani vivevano tra gli escrementi

Nove ospiti della struttura sono stati portati via dalla polizia, che li ha trovati in condizioni igieniche pessime

Doveva essere una banale accertazione amministrativa in una casa di cura, ma si è trasformata in una scoperta terrificante: i poliziotti di Roma hanno trovato una stanza lager dove le persone erano lasciate a vivere nei loro escrementi.

La casa di cura si trova ad Infernetto e ospitava 19 pazienti. La struttura ha tutti i permessi necessari e apparentemente sembra un luogo ospitale. Ma quando gli agenti hanno iniziato con i controlli di routine hanno trovato una stanza abusiva chiusa a chiave.

I gestori della struttura non volevano fare entrare gli agenti, ma dopo alcune pressioni hanno dovuto cedere. Quello che hanno trovato i poliziotti è raccapricciante: nove anziani, incapaci di muoversi e costretti a stare su una sedia a rotelle, erano lasciati a loro stessi, al freddo, senza cure e in pessime condizioni igieniche. I nove anziani vivevano in questa stanza in mezzo ai loro escrementi. Gli altri10 pazienti, invece, erano stati collocati normalmente nella struttura. (Guarda il video)

Gli agenti hanno immediatamente chiesto di poter parlare con i medici, ma nella struttura non c'era personale qualificato. I gestori sono stati denunciati per sequestro di persona, abbandono di incapace e somministrazione di medicinali da parte di personale non qualificato e senza titolo.

I funzionari dell'Asl hanno ordinato la distruzione di oltre 35 chili di cibo che era conservato in condizioni non adatte, quando non addirittura scaduto. Tutti gli anziani sono stati riportati a casa dai familiari, tranne uno che era senza parenti e quindi è stato collocato in un'altra struttura sanitaria di Roma.

Annunci
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 20/02/2016 - 15:01

I conrolli periodici,da parte delle "autorità sanitarie"????....Chi ha firmato i vari verbali?...Rimane sempre al suo posto?(domanda scontata)....Tutto è accaduto dalla sera alla mattina?....

steffff

Sab, 20/02/2016 - 15:07

Infernetto. Nomen Omen

Lugar

Sab, 20/02/2016 - 15:12

A Roma ormai tutto rientra nella normalità, rapine, omicidi, sporcizia, abbaraccamenti nei sottopassi, e non ultimo un debito sproporzionato. Non vorrei dire che la sinistra ne è l'artefice, ma sicuramente come dimostrato è incapace.

timoty martin

Sab, 20/02/2016 - 16:23

Una vergogna, uno scandalo. Come si puo' arrivare a tali situazioni? Quali e quanti i controlli? dove sono i medici e i responsabili? Mi vergogno io per quel personale, pagato, che tratta quelle povere persone come zerbini. Vorrei sapere se verrà processato quel personale cosi disumano e quali le pene.

linoalo1

Sab, 20/02/2016 - 16:39

Più che le telecamere,come vorrebbe l'Ignorantona D'Urso,sarebbe molto più efficace, un'Intervista Mirata Mensile a qualche Ospite della struttura!!!!

ritardo53

Sab, 20/02/2016 - 17:16

linoalo1: Ti do ragione solo al fatto che tu venga ricoverato in una di queste strutture e che abbi uguale trattamento, accompagnate da sevizie e stupro, allora si che verrà intervistato uno della struttura, e tu pensi che direbbe: Si io mi sono inculato un tale linoalo1 ed era di sinistra e tutto rosso.

franco-a-trier-D

Sab, 20/02/2016 - 17:55

bella Italia......

franco-a-trier-D

Sab, 20/02/2016 - 17:56

rinco.glioniti allora cosa criticate la Merkel e la Germania?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 20/02/2016 - 18:45

Ma la giunta regionale é o non é di sinistra: durissimi purissimi onestissimi!!! E non fanno saltuarie ispezioni per accertare la regolaritá degli impianti e la gestione della struttura??? Se hanno concesso la licenza, hanno accertato prevetivamente se la struttura era idonea????? Cose da pazzi!!!!!