Arancia Meccanica a Roma: per 2 euro tre nomadi aggrediscono senzatetto

Un clochard che dormiva a Prati racconta di essere stato preso a calci e pugni da tre nomadi nel cuore della notte di ieri

Un'aggressione in stile Arancia Meccanica, nel cuore di Roma.

Protagonisti tre nomadi nel ruolo di aguzzini e un clochard nei panni della vittima. La notte scorsa, un senzatetto ecuadoregno di 35 anni che dormiva in una strada del quartiere Prati è stato aggredito da tre persone, che lui stesso ha identificato come nomadi, che lo hanno preso a calci e a pugni per rapinarlo.

"A un certo punto - ha raccontato la vittima agli investigatori - mi sono sentito prendere a calci. Stavo dormendo e mi sono svegliato di soprassalto. Ero sdraiato in terra e tre nomadi mi stavano prendendo a botte. Poi hanno iniziato a frugarmi nelle tasche, mi hanno preso pochi euro e sono fuggiti".

Il fattaccio sarebbe avvenuto su un tratto di viale delle Milizie, a breve distanza dalla fermata della metropolitana "Lepanto" della metropolitana, verso le 3.30 del mattino. Il clochard dormiva, dopo essersi assopito sotto gli effetti della birra, accanto ad una fermata dell'autobus dove forse aveva appena finito di chiedere l'elemosina.

Nel cuore della notte l'aggressione, tanto violenta quanto inutile: il senzatetto avrebbe avuto addosso appena due euro. Il clochard è stato salvato da un passante che ha chiamato l'ambulanza e quindi la polizia

Commenti
Ritratto di sitten

sitten

Mar, 12/05/2015 - 08:07

Queste sono le grande risorse della Boldrini.