Arezzo, ventisette bambini intossicati da monossido di carbonio

Ventisette bambini hanno subito un'intossicazione di monossido di carbonio ad Arezzo mentre erano a una festa di compleanno

Intossicazione da monossido di carbonio a una festa di compleanno per 27 bambini a Sant'Andrea a Pigli, frazione del comune di Arezzo.

Come riporta La Stampa i bambini, tutti tra i dieci e gli undici anni e uno di un anno e mezzo, stavano festeggiando il compleanno di uno di loro nella sala parrocchiale della chiesa locale. La stanza era ricaldata da stufe a gas e questo ha provocato una forte nausea in due undicenni e nel bambino di un anno e mezzo. I tre hanno avvertito anche un forte mal di testa e hanno perso per un attimo conoscenza.

Ventitrè bambini su ventisette sono stati ricoverati ad Arezzo e Firenze mentre gli altri non hanno avuto bisogno del ricovero perché i sintomi erano lievissimi. I medici della pediatria si sono resi conto che la concentrazione di monossido di carbonio nell’emoglobina era alta e li hanno trasferiti immediatamente all’ospedale fiorentino di Careggi per essere curati in camera iperbarica.

I bambini non sono mai stati in pericolo di vita e sono stati dimessi questa mattina dall'ospedale. I bambini non ricoverati hanno fatto una visita di controllo e sono stati sottopoti ad analisi complete.