Arma giocattolo in metro a Roma: controlli dell'esercito

Momenti di tensione a Roma. Ancora un'arma giocattolo che ha scatenato il panico. Paura nella fermata Flaminio della metro A di Roma. Secondo quanto si è appreso, un uomo, probabilmente un senza fissa dimora dell’Est, vagava ubriaco con un fucile giocattolo sotto la maglietta

Momenti di tensione a Roma. Ancora un'arma giocattolo che ha scatenato il panico. Paura nella fermata Flaminio della metro A di Roma. Secondo quanto si è appreso, un uomo, probabilmente un senza fissa dimora dell’Est, vagava ubriaco con un fucile giocattolo sotto la maglietta. L’uomo è stato bloccato da militari dell’Esercito. Sul posto la polizia che si occupa della vicenda. L’uomo si trova ora negli uffici del commissariato di polizia Villa Glori e la sua posizione è al vaglio. Secondo quanto si è appreso, è stato trovato in possesso di un fucile ad aria compressa.

Sprovvisto di documenti, avrebbe un’età apparente di circa 30 anni. Il 25 gennaio scorso un allarme analogo era scattato alla Stazione Termini per al presenza di un uomo, ripreso dalle telecamere di sorveglianza, mentre camminava con un fucile poi risultato finto. La stazione fu evacuata e parte della metro bloccata. L’uomo, un pizzaiolo di 44 anni, rintracciato poi ad Anagni dove era arrivata prendendo un treno, disse che il fucile giocattolo era un regalo per il figlio che viveva con i nonni nel centro del frusinate.

Commenti
Ritratto di mavi5247

mavi5247

Gio, 17/03/2016 - 16:07

ma al paese loro le fanno queste cose???????