Arrestati due pusher alle porte di Roma: uno era ospite di un centro di accoglienza

Arrestati due pusher alle porte di Roma: uno era ospite presso un centro di accoglienza per richiedenti asilo a Castelnuovo di Porto

Arrestati due pusher alle porte di Roma nel corso di due distinte operazioni dei carabinieri della Compagnia di Monterotondo per detenzione ai fini dello spaccio di stupefacente: uno era ospite del Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo (Cara) di Castelnuovo di Porto e l’altro è un pregiudicato cinquantenne.

Nel corso di servizi di controllo del territorio, volti a contrastare il fenomeno dello spaccio e del consumo di sostante stupefacenti, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Monterotondo hanno trovato un ventiduenne originario del Gambia in possesso di droga a Capena, in località Traversa del Grillo.

Il giovane avrebbe avuto con sé 31 bustine di marijuana: ogni bustina, già confezionata, del peso di un grammo. Oltre alle bustine, il ragazzo è stato trovato in possesso anche di 150 euro, somma ritenuta il possibile provento dell’attività illecita. Il giovane è stato dunque tratto in arresto e trasferito presso il carcere di Rebibbia su disposizione del pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Tivoli.

I militari della stazione locale di Mentana hanno rinvenuto, a seguito di una perquisizione domiciliare nell’abitazione di un pregiudicato cinquantenne, due panetti di hashish del peso di 102 grammi, un bilancino di precisione e il relativo materiale per il confezionamento. Il materiale è stato sequestrato. L'uomo è agli arresti domiciliari, in attesa di essere sottoposto a rito direttissimo presso il Tribunale di Tivoli.

Commenti

seccatissimo

Gio, 28/06/2018 - 22:38

Un popolo inetto come il nostro che, dopo anni ed anni di esperienze negative con questi delinquenti extracomunitari, non ha imparato niente ed ancora non ha trovato il modo per sbarazzarsene, merita di soccombere e scomparire !

seccatissimo

Gio, 28/06/2018 - 23:03

Altro che processo e ulteriori spese a carico del contribuente italiano! Radunate a gruppi tutti i delinquenti africani pusher che trovate, metteteli tutti su grandi elicotteri militari e trasportateli a non meno di 10 km dalle coste africane, e lì buttateli in mare, senza salvagente. Se si salvano bene, altrimenti meglio !

dagoleo

Ven, 29/06/2018 - 10:17

Un'altra risorsa della Boldrina in piena attività d'integrazione. Complimenti ed auguri.