Arriva l'uragano "Medicane": rischi per Sicilia, Calabria e Grecia

Il "Medicane" è un fenomeno abbastanza raro che capita nei mesi autunnali, quando il Mediterraneo è ancora caldo e rende possibile la formazione di questi cicloni

Nel Mediterraneo ora è allerta cicloni. Come dimostrato dalle immagini satellitari, tra il Mar Egeo, lo Ionio e il Mar Libico si sta formando quello che gli esperti chiamano "Medicane", una parla che deriva dall'unione di "Mediterranean hurricane". In sostanza, un piccolo ma intenso uragano mediterraneo che vedrebbe lambire le coste della Sicilia e della Calabria.

Come scrive Il Corriere della Sera, "secondo quanto dicono gli esperti l’uragano dovrebbe raggiungere la sua forma completa nel corso della giornata di venerdì 28, al largo delle coste siciliane con possibilità di piogge torrenziali con locali forti temporali e il rischio concreto di allagamenti. Mentre sulle coste i venti tempestosi soffieranno con raffiche ad oltre 90 km/h con onde alte fino a 5 metri e il pericolo di mareggiate lungo i litorali più esposti".

Nelle ore successive, il ciclone dovrebbe fare poi rotta verso la Grecia, che potrebbe essere il Paese più colpito. Il Medicane passerebbe infatti su un mare ancora caldo, prendendo quindi ancora più vigore, per poi abbattersi sui litorali occidentali greci. C'è anche chi sospetta alluvioni, raffiche di vento fino a 160 chilometri orari e onde alte anche 12 metri. La protezione civile greca è già in allerta.

Commenti
Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 28/09/2018 - 11:35

E poi molti in Italia hanno ancora il coraggio di affermare (nonostante tutte le prove al riguardo) che gli esperimenti di ingegneria clandestina (chemtrails o, in italiano, scie chimiche) siano solo il frutto della fantasia di qualche complottista. Ieri incredibilmente mentre mi trovavo in vacanza in Sardegna ho visto un centinaio di chemtrails quando nelle 3 settimane precedenti non ne avevo vista neanche una. Che schifo!

HappyFuture

Ven, 28/09/2018 - 11:43

C'è, c'è una vena di pazzia... Non sapendo con cos'altro allarmare vi siete andati a trovare l'Uragano che arriva... IN Calabria c'è stato il terremoto... Ma col terremoto NON ci sono danni! FATEVI VEDERE DA UNO BRAVO.

Ritratto di tangarone

tangarone

Ven, 28/09/2018 - 12:49

Dai forza, sinistri date la colpa a Salvini che ha mandato l'uragano per impedire gli sbarchi

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Ven, 28/09/2018 - 15:45

possibile sapere dove si trova la AQUARIUS in questo momento???

baio57

Ven, 28/09/2018 - 17:21

Piove governo ladro.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 28/09/2018 - 18:37

@OdioITedeschi 11:35- Un altro che crede alle scie chimiche! Le scie io le ho viste già nel 1945, quando i B17 andavano a bombardare la Germania, naturalmente si trattava della condensa dei gas di scarico dei motori...Oggi ne vedo una ventina al giorno, sono i jet che vanno verso l'aereoporto di Lubiana.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 28/09/2018 - 18:38

In acqua!

NoSantoro

Ven, 28/09/2018 - 18:46

Che organizzazione. Centinaia di aerei, forse provenienti da tutto il mondo,improvvisamente, si mettono a rilasciare scie chimiche.

GUARDACOMEDONDOLI

Ven, 28/09/2018 - 19:41

MA FORMULARE UN'IPOTESI SEMPLICE NON E' POSSIBILE ? PARLARE DI EVENTO UNICO COME UN URAGANO ... E BASTA .... NON VA BENE PER DESCRIVERNE LA FORZA MICIDIALE E DISTRUTTIVA ? SICURAMENTE NO : POICHE' DOVETE PENSARE A TUTTI I COSTI AL COMPLOTTO DI QUESTA MINKIA E DOVETE METTERE A TUTTI I COSTI PAURA ALLA GENTE. SIETE L'IMBARAZZO DEL GENERE UMANO POICHE' GODETE SOLO NEL METTERE PAURA AL PROSSIMO. NON SAPETE STARE IN PACE E SENZA UN NEMICO -INESISTENTE- ? EKKEKAZZ

cgf

Ven, 28/09/2018 - 19:58

@OdioITedeschi 11:35 erano cirri, non scie.

NoSantoro

Ven, 28/09/2018 - 21:58

Non erano cirri ma scie di condensazione e, su Roma, erano tante ed un vero spettacolo di incroci. Però lasciamo stare la storiella delle scie chimiche.