Le capsule per il caffè? Nell'umido

Arriveranno in Italia dal 2016 le capsule che non inquinano. "Buone come le altre", assicurano dalla Lavazza. E l'ambiente ringrazia

Le macchinette per il caffè con le capsule hanno fatto la felicità di molti. Dei più pigri a cui piace comunque l'idea di un buon espresso a portata di mano e di chi ha avuto la trovata. Ma un problema a cui nessuno aveva pensato era l'impatto sull'ambiente.

Le capsule, fino ad ora, non erano state riciclabili. E sulla grande quantità la cosa ha iniziato a rappresentare un problema. Abbastanza perché un gruppo di ricercatori iniziasse a lavorare a una capsula non inquinante.

Per cinque anni gli esperti hanno lavorato su un contenitore per l'espresso in un materiale nuovo, il Mater-Bi 3g, provando a ridurre l'impatto sull'ambiente delle capsule.

Ora, spiega l'Huffington Post, potremo vedere il risultato del loro lavoro. Nel 2016 arriveranno in Italia le prime capsule che, una volta utilizzate, potranno essere tranquillamente gettate nell'umido. A realizzarle Lavazza in collaborazione con Novamont, leader nella produzione dei materiali biochemicals.

L'azienda di Torino sostiene che il sapore non ne risentirà. Di certo ringrazierà l'ambiente.

Commenti

Luis53

Lun, 09/03/2015 - 21:54

FURTI NELLE ABITAZIONI DELINQUENZA DI OGNI GENERE ,DROGA REPERIBILE IN OGNI LUOGO ,MIGIAIA DI SBARCHI AL GIORNO ,DISOCCUPAZIONE IN AUMENTO, OGNI MINUTO NUOVE TASSE SONO MOLTO PREUCCUPATO PER LE CAPSULE DEL CAFFÉ CHE NON INQUINANO E CHE ARRIVERANNO NON PRIMA DEL 2016