Arrivano i "nuovi" Tutor per rilevare la velocità

Tutor spenti? No. Per l'estate arriveranno nuovi rivelatori di velocità sulla rete stradale italiana e dunque il passaggio delle auto nel grande esodo vacanziero sarà monitorato

Tutor spenti? No. Per l'estate arriveranno nuovi rivelatori di velocità sulla rete stradale italiana e dunque il passaggio delle auto nel grande esodo vacanziero sarà fortemente monitorato. Ad annunciarlo è stato il prefetto Roberto Sgalla, direttore centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia dello Stato. Sgalla è stato molto chiaro: "Insieme ad Autostrade per l'Italia individueremo quelle tratte che sono più interessate dall'esodo".

La mossa della polizia è legata alla sentenza dello scorso 10 aprile della Corte d'Applelo che ha imposto lo spegnimento dei Tutor per la violazione del brevetto. Di fatto il nuovo rivelatore di velocità sarà molto simile al Tutor e calcolerà i tempi di percorrenza dei veicoli. Sgalla inoltre spera che "la lezione che hanno imparato gli automobilisti di guidare nel rispetto dei limiti possa rimanere". L'uso dei Tutor ha ridotto in questi anni del 70 per cento il numero di vittime sulla rete autostradele con una diminuzione del 25 per cento della velocità di picco degli automobilisti.

Commenti
Ritratto di Evam

Evam

Mer, 06/06/2018 - 12:54

A grande velocità contro i limiti di velocità ci si prodiga alacremente per la tutela del cittadino. I grandi esodi poi si sa che sono a grande rischio, per gli utenti come per le casse dello Stato.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 06/06/2018 - 13:18

Grande esodo, domenica scorsa velocità media in autostrada 90 all'ora....

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 06/06/2018 - 14:33

Grande esodo???? Da Cattolica a Bologna, 145 Km in tre ore e tutti i festivi è sempre così. Qui non serve il tutor.

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Mer, 06/06/2018 - 14:34

Andrebbe sanzionato però anche chi non rispetta la distanza di sicurezza, troppo spesso ci si ritrova dei babbei a mezzo metro dal bagagliaio o gente che fa lo slalom. Purtroppo mancano i controlli effettivi sulle nostre strade, ogni tanto c'è qualche pattuglia "imboscata" con l'autovelox che serve solo a far cassa ma non a garantire la sicurezza degli automobilisti.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 06/06/2018 - 15:48

Bisognerebbe iniziare a sanzionare le targhe CH e D di nazionalità, visto che in autostrada fanno quello che vogliono. Se commetto un'infrazione in Svizzera o pago o lascio lì il veicolo. Senza parlare delle targhe dei paesi dell'est. Mi stanno bene i controlli, ma a tutti.

cgf

Mer, 06/06/2018 - 21:28

è il rilevamento percorrenza/tempo ad essere disattivato, i tutor sono anche autovelox, rilevano la velocità del passaggio, non vada dimenticato questo. Così come non andrebbero ignorate le segnalazioni già presenti di tali rilevazioni.

Angelo664

Gio, 07/06/2018 - 10:35

Giancarlo09 ESATTO !! Solo questo serve, la distanza di sicurezza e' il solo parametro per misurare il pericolo. A volte in Germania ho lanciato finalmente la mia vettura oltre i 220 e devo dire che a parte il consumo spropositato non vi sono problemi di alcun tipo perche' tutti guardano nello specchietto prima di sorpassare e mantengono la destra. Chiaramente a quella velocita' devi guardare molto avanti e capire cosa fanno gli altri molto prima. In Germania vi sono degli apparecchi sulle autostrade che misurano tali distanze in base alla velocita' e ti multano su quello !!! A 100 ci vogliono 38 metri circa per fermarti. Piu' i tempi di reazione ecc ecc arrivia a 60 o 70 metri da tenere tra te e quello davanti. Facile fare il calcolo. Ben vengano quelle auto che fanno tutto da sole. Dovrebbe essere obbligatorio questo tipo di accessorio !!!!

Mizar00

Gio, 07/06/2018 - 11:58

@Giancarlo09 : Completamente d'accordo con lei, "babbei" è il termine esatto. Io cmq non li faccio mai passare.