Arrivano i Taxi Tartaruga, per chi non ha fretta di arrivare al dunque

Circolano lentamente ed è il passeggero, tramite un pulsante, ad avvertire il conducente di rallentare il più possibile

Chi va piano va sano e va lontano. Meglio tardi che mai. Adagi che conoscono anche in Giappone, dove circolano i Taxi Tartaruga.

Come dice il nome, questi taxi viaggiano molto lentamente e i conducenti sono stati istruiti per guidare in maniera morbida, accelerando e decelerando delicatamente, sia sul rettilineo che in curva. E’ il passeggero, pigiando un pulsante che richiama l'attenzione del tassista sul cruscotto e attiva il cosiddetto “servizio tartaruga”, a decidere di rallentare la corsa. I Turtle Taxi vanno fortissimo, o meglio, sono molto gettonati a Tokyo, Yokohama, Kanagawa e Saitama. In realtà, a bordo è previsto anche il normale servizio di trasporto per chi invece ha fretta di arrivare al dunque.

Ma sono sempre di più i clienti che, almeno in macchina, non vogliono essere assillati dallo scorrere delle lancette sull'orologio. Optano per i "mezzi lenti" soprattutto turisti (che vogliono godersi la città dal finestrino in assoluta tranquillità), anziani, donne incinte e madri con bimbi piccoli. “E’ ottimo quando mio figlio dorme e non voglio svegliarlo”, ha spiegato una mamma, ricordando come una guida priva di strattoni è particolarmente apprezzata dalle persone che soffrono di mal d'auto. Insomma, i giapponesi se le inventano proprio tutte. E sempre con calma apparente.