Artigiano paga l'affitto ma la banca trattiene 3 euro. Il giudice lo sfratta

Era riuscito a racimolare la somma dell'affitto, ma non aveva considerato le spese di commissione. La toga convalida lo sfratto: il giorno di Pasqua

Sfrattato per una morosità di 3 euro. Non è uno scherzo, ma è quello che è accaduto a un artigiano edile di Lugo (Ravenna). L'uomo, sposato, due figli e in crisi economica, da ottobre a gennaio non era riuscito a pagare l’affitto. Dopo le pressioni del proprietario, l'uomo era riuscito a racimolare la somma, 1.938 euro. Peccato però che la banca abbia trattenuto 3 euro per spese di commissione. E così, quei tre euro mancanti hanno convinto il giudice onorario del tribunale ravennate a convalidare lo sfratto. Data di esecuzione: 20 aprile. Il giorno di Pasqua.

Commenti

vince50_19

Ven, 28/03/2014 - 11:46

Dura lex sed lex? Ma va là..

Libertà75

Ven, 28/03/2014 - 12:05

che tristezza

Ernestinho

Ven, 28/03/2014 - 12:32

Mi sembra un pò strano. Comunque, nel caso sia vero, abbiamo un altro giudice malato di protagonismo!

Franz52

Ven, 28/03/2014 - 12:33

(Per quello che si legge nell’articolo) Mala tempora currunt questi giudici……. volevo proprio vedere se al figlio di questa specie di giudice gli fosse capitato un caso simile

agosvac

Ven, 28/03/2014 - 12:33

Non si capisce chi sia più delinguente: il proprietario della casa che per soli 3 euro su quasi duemila chiede lo sfratto o il giudice che sempre per soli 3 euro di differenza lo ha concesso!!!

Ernestinho

Ven, 28/03/2014 - 12:48

E poi proprio il giorno di Pasqua. Il giudice quanto meno è un pò sadico!

Zizzigo

Ven, 28/03/2014 - 12:51

il "giudice 'onorario' del tribunale ravennate" ??? ma cosa fa "normalmente" di mestiere?

Zizzigo

Ven, 28/03/2014 - 13:00

@agosvac - il proprietario non ha chiesto lo sfratto per i tre euro, è il giudice che ha deciso lo sfratto per morosità, ma con eccessiva rigidità.

Ritratto di Sarudy

Anonimo (non verificato)

torodamonta

Ven, 28/03/2014 - 13:05

Questi giudici che fanno i forti coi deboli e i deboli coi forti fanno pena.De Benedetti docet.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 28/03/2014 - 13:06

Non c'e che dire .Le regioni rosse straripano di umanita.Noi poveri Italiani stiamo peggio degli stranieri e dei rom.Poi se uno si lamenta o lo censurano o lo tacciono di razzismo.

Ettore41

Ven, 28/03/2014 - 13:06

Pure onorario e'. Ma di quale onore parlano? Per me questo ha firmato un pezzo di carta che gli hanno messo tra le mani senza neanche leggerlo. Se cosi' non fosse bisognherebbe rinchiuderlo perche' pericoloso per la societa'. Ma I giudici onorari vengono pagati?

torodamonta

Ven, 28/03/2014 - 13:09

Questi giudici che fanno i forti coi deboli e i deboli coi forti fanno pena.De Benedetti docet.

francescoud

Ven, 28/03/2014 - 13:29

Bravo giudice!!! Una vera testa di c.... Finchè ci sarà gente come questa l'italia (minuscola voluta) andrà sempre più a fondo.

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 28/03/2014 - 13:36

Penso che l'unica esecuzione appropriata ad un caso come questo sarebbe quella CAPITALE da applicare al giudice DISONORARIO per la Giustizia. La banca avrebbe comunque dovuto esigere i 3 euro in più all'atto del pagamento, sottrarli dall' importo della transazione è perlomeno appropriazione indebita.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 28/03/2014 - 13:37

Se questa notizia è vera, mi auguro che qualcuno di grado superiore al "Giudice Onorario" del Tribunale Ravennate prenda dei seri provvedimenti. Una cosa del genere andrebbe punita con il licenziamento in tronco e l'impossibilità a vita di lavorare per la Pubblica Amministrazione per incapacità.

ghorio

Ven, 28/03/2014 - 13:38

Queste notizie fanno rabbrividire e arrabbiare. IL problema è sempre a monte: chi giudica deve vagliare il tutto e cercare di decidere nel modo più giusto. Sfrattare per tre euro è la cosa più ingiusta che si possa fare.

triestino

Ven, 28/03/2014 - 13:42

...e per fortuna che il giudice ha anche il titolo di "onorario"

nino47

Ven, 28/03/2014 - 13:46

Ma perche' non fate nomi e cognomi di questi giudici? Avete paura o vi state gia'allenando al 'PLURIPOLARE' Putin????

moshe

Ven, 28/03/2014 - 13:53

..... e per i clandestini, alberghi a 4 stelle !!!!!!!!!!!!!!!!!!! ..... e per i delinquenti, svuotacarceri !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

titina

Ven, 28/03/2014 - 14:05

Il giudice non poteva dire: entro qualche ora vai a pagare i tre euro? oppure la banca? Il buon senso manca in questo paese.

yulbrynner

Ven, 28/03/2014 - 14:17

certo titina il buon senso manca ecco perché tutto va in rovina, chi e' ai vertici pensa al suo tornaconto e chi e' giudice della vita altrui se ne sbatte altamente e se ne frega delle conseguenze di una sua decisione. povera italia di merda.

Ritratto di vimazz

vimazz

Ven, 28/03/2014 - 14:20

C'è poco da stupirsi: a me è capitata una cosa simile nel 2006 e NON da un giudice ONORARIO, ma da un giudice ORDINARIO. E' proprio la magistratura ad essere malata, oltre che alcuni giudici...

Antonio43

Ven, 28/03/2014 - 14:33

Il giudice onorario (mica tanto) molto probabilmente è parente del proprietario, l'impiegato di banca è il solito malefico burocrate, il proprietario è un grandissimo st....., il giornalista ce lo ha raccontato così ma in realtà le cose stanno diversamente. Sembra strano che una causa di sfratto si concluda tanto rapidamente, con la giustizia che ci ritroviamo. Possibile che il proprietario non si sia reso conto della situazione? Era la prima volta che non riceveva l'affitto? Non si erano parlati? L'inquilino è una brava persona o un fetente di cui alla prima occasione se ne doveva liberare? Ma è meglio che mi fermi qua, ancora tanto si potrebbe dire, il mio commento non può diventare più lungo dell'articolo.

meloni.bruno@ya...

Ven, 28/03/2014 - 14:36

Questa è la parte dell'italia,(volutamente italia scritto in minuscolo)piegarne uno per radrizzarne cento!in riferimento al giudice burocratico statale!convinto che tutti gli artigiani siano furbi ed evasori.Ai voglia caro napolitano di sbandierare la tua bandiera con il tuo inno nazionale,è pura ipocresia,l'italia da voi decantata non è mai esistita per colpa vostra,e il giudice ne è una conferma!(un saluto all'italia!)

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 28/03/2014 - 14:54

Mah, strana sentenza (fra l'altro l'articolo non mette i nomi di nessuno), non vorrei che ci fosse dell'altro oltre al problema della morosità, bisognerebbe leggere la sentenza per capire come ha ragionato il giudice. Comunque l'artigiano dovrebbe subito fare ricorso, chiedendo contestualmente la sospensiva dello sfratto, così può saldare il debito e (forse) mantenere la sua locazione ... Certo ci sono le spese ...

Massimo Bocci

Ven, 28/03/2014 - 14:55

Solo in un REGIME CRIMINALE DI CORROTTI....COOP-COMUNISTA-CATTO-PAPALINO, con una giustizia (si fa per dire!!!) politica utilizzata come ARMA LETALE e CRIMINALE!!!, CONTRO I CITTADINI ITALIANI (RINCOGLIONITO, COOPTATO,SERVO,...... SOVRANO!!!), possono avvenire certe PREVARICAZIONI CRIMINALI!!!!

gcf48

Ven, 28/03/2014 - 15:12

ma non poteva pagarli la cassiera?

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 28/03/2014 - 16:15

Questa mala-giustizzia, dovrebbe essere PAGATA A COLPI DI PISTOLA arriverà un giorno, la fine, di questi incapaci- intriganti. Per ora, RINGRAZIAMO, NAPOLITANO IL CAPO DELLA BANDA, CHE CONCEDE A QUESTI FARABUTTI, tutti gli appoggi possibili.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 28/03/2014 - 16:23

C'è da ridere e piangere contemporaneamente. Orizzonte foschissimo altro che le parole del fiorentino.

zadina

Ven, 28/03/2014 - 16:27

L'artigiano che gli è stato convalidato lo sfratto per 3 miseri euro trattenuti dalla banca come commissioni,è la dimostrazione di come siamo caduti in basso con il buon senso con l'umanità il proprietario dell'immobile il giudice stesso che ha convalidato lo sfratto facciano un grande esame alla loro COSCIENZA vedere se nella loro vita sono sempre stati perfetti rigorosi precisi nel confronto del loro prossimo, questa azione sarà un rimorso che li accompagnerà per il resto della loro vita..........

rinaldo

Ven, 28/03/2014 - 16:59

L'unico commento da fare; uccidere il giudice!!!!!!!!!!!!!!

michele lascaro

Ven, 28/03/2014 - 17:40

Certo che in Italia la giustizia va a gonfie vele!

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 28/03/2014 - 17:45

Buonsenso? Quando mai la magistratura italiana ha usato il buonsenso! Forse non sanno etimologia della parola...consultino il Devoto-Oli!

Ritratto di MARIO ANGELO MOLTENI

MARIO ANGELO MOLTENI

Ven, 28/03/2014 - 17:46

ma non si può cacciare il giudice ?????

Ritratto di MARIO ANGELO MOLTENI

MARIO ANGELO MOLTENI

Ven, 28/03/2014 - 17:49

segnalare il caso al CSM per la cacciata del giudice incapace.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 28/03/2014 - 17:59

Giustizia?????

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 28/03/2014 - 18:00

sempre più fuori dal mondo sono

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 28/03/2014 - 18:02

L'artigiano non ha capito come gira il mondo occidentale: si metta su un barcone e sbarchi come africano... troverà vitto e alloggio

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 28/03/2014 - 19:06

Grande giustizia italiana ??????????????????????????

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 28/03/2014 - 19:47

Tipiche"cose" italiane, credete succedono anche in Germania queste stronzate? Non di sicuro.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 28/03/2014 - 20:20

Questa sera il giornalista Del Debbio su Rete4 ha dedicato la sua bischerata a quel "giudice". Come si fa a non dargli ragione?

Il giusto

Ven, 28/03/2014 - 21:10

Mah,secondo me non è proprio cosi....

r_g

Ven, 28/03/2014 - 21:53

siamo alla frutta. manca il buon senso.il giudice avrebbe fatto una vera figura pagando lui la differenza delle tre euro.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Ven, 28/03/2014 - 21:59

liberopensiero77: ma è mai possibile che Lei non possa fare a meno di sciorinare sempre il solito repertorio di frasi fatte? Un vero festival. Oscar Wilde coniò un aforisma che sottolineava in modo inequivocabile la differenza tra il tacere e l'aprir bocca. Credo che le si addica perfettamente. Ad Maiora. Dalton Russell.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 29/03/2014 - 02:04

L'azione di quella toga dovrebbe comportare il licenziamento in tronco per incapacità a gestire la giustizia. SI BUTTA IN STRADA UNA PERSONA PER 3 EURO? QUEL GIUDICE VA ESPULSO DALLA MAGISTRATURA.

Mike99

Sab, 29/03/2014 - 02:08

Caro Agosvac credo la seconda ipotesi. Il proprietario avevo chiesto lo sfratto per la totalita' della somma dovuta non per i 3 euro. Certo che e' difficile trovare parole adatte (o meglio ci sarebbero eccome)! Perche' il Giornale non fa luce su questa faccenda! Chi e' questo Giudice Onorario (con quale onore e' stato nominato)!! Sa guardare il calendario e capire che uno sfratto il giorno di Pasqua e' quantomeno inopportuno? E per 3 Euro? in una situazione come quella attuali! Quanto guadagna questa intelligenza di Giudice Onorario? Abbiamo in Italia sfratti prorogati per decenni!!! e qui si parla di 3 euro!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 29/03/2014 - 09:09

tipiche"cose"italiane.

piertrim

Dom, 30/03/2014 - 11:19

Questo povero italiano, moroso da tre-quattro mesi, per 3 euri viene cacciato di casa. Ma io non riesco ad avere una regolare sentenza di sfratto per inquilini con un anno di totale morosità, manco le spese di condominio pagano, ed altri che più non vi abitano e sono irreperibili, hanno abbandonato la casa senza restituirmi le chiavi e per cui non posso rientrarne in possesso senza una sentenza favorevole. Che bella l'Italia.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 02/04/2014 - 11:13

dalton.russel, se Lei riflettesse e si informasse di più prima di scrivere post insulsi, ci farebbe una migliore figura. Come pensavo infatti c'è di più riguardo alla vicenda, e cioè che il problema dell'artigiano non erano solo i 3 euro trattenuti dalla banca, ma anche la mancanza di 500 euro di spese legali, di 83 euro di Iva e Cpa, nonché di altri 2 mesi di morosità maturati in seguito all'intimazione di sfratto, che non ha potuto pagare quando c'è stata l'udienza. Comunque l'artigiano ha fatto ricorso (come suggerivo io nel post) e la padrona di casa, anche per il clamore che ha suscitato la vicenda, sembra disposta ad accettare un compromesso con l'inquilino moroso. Caro Dalton Russell, credo che l'aforisma di Oscar Wilde si adatti più a Lei che a me.