Gli assassini sono altri

Che cosa sia successo non è chiaro. Ma la colpa di quelle morti va cercata altrove, e la catena di colpe è assai lunga

Qualche giorno fa avevamo previsto che alla prima fotografia di un bambino morto in mare per mancanza di soccorsi il nostro governo avrebbe avuto tutti addosso. Ieri è accaduto, per mano degli spagnoli di Open Arms, l'Ong taxista di immigrati messa al bando dai porti italiani. Una sua nave ha intercettato al largo della Libia una zattera con a bordo una donna viva e un'altra morta insieme al suo bambino.

Le fotografie, prontamente scattate e fatte circolare via Internet, sono sconvolgenti come qualsiasi immagine di morte e disperazione. I volontari del mare, sostenuti dai soliti Saviano e compagni, le hanno buttate in faccia a Salvini questo sì è un uso strumentale delle disgrazie - dandogli dell'assassino di donne e bambini. Perché, a loro dire, la messa al bando delle Ong decisa dal governo ha lasciato il destino dei naufraghi in mano alla Guardia costiera libica, che non è esattamente un modello di efficienza e umanità.

Che cosa in realtà sia successo non è chiaro. Secondo il ministero degli Interni potrebbe trattarsi di una fake news, cioè di una storia costruita ad arte per creare un caso politico. Capiremo di più nelle prossime ore. Ma una cosa è certa già da ora: Matteo Salvini non è un assassino e gli italiani non vorrebbero mai vedere immagini di questo genere. La colpa di quelle morti va cercata altrove, e la catena di colpe è assai lunga: i governi africani corrotti che affamano la loro gente; i governi africani che permettono il passaggio di carovane di disperati lucrandoci pure sopra; le mafie africane (e non solo) che si arricchiscono su questo traffico; l'irresponsabilità di giovani madri che mettono così a rischio la vita dei loro figli; la comunità internazionale, Onu in testa, che si rifiuta di intervenire con forza e decisione.

Matteo Salvini ha qualche responsabilità in uno di questi problemi? Non penso proprio. Salvini sta rischiando molto e sta tirando un filo che se si spezzasse potrebbe mettere in difficoltà politiche ed etiche l'Italia e gli italiani? Sì, è vero, perché in un mondo globale e in costante diretta video non puoi pensare di dovere e potere rispondere del tuo operato solo ai tuoi elettori.

Tutta la pietà del mondo, usiamo le leve della nostra civiltà ma teniamo il punto. Sappiamo bene da che parte stanno i buoni e da quale i cattivi, dove sta la legalità e dove l'illegalità. Siamo - anche Salvini lo è - dalla parte giusta.

Vediamo di rimanerci.

Commenti

Gaeta Agostino

Mer, 18/07/2018 - 15:25

Da tempo ormai siamo abituati a vedere e a criminalizzare atti indecenti commessi da avversari che poi, guarda caso, a più attente analisi si sono dimostrate delle colossali ricostruzioni di parte e affatto veritiere. Tutti ricordiamo le armi di distruzione di massa in Iraq, i bombardamenti al Sarin attuate da Assad in Siria, i cecchini pagati per uccidere i manifestati in Cecenia, le scuse ridicole per attaccare Gheddafi, tutte prove e accuse che poi si sono rivelate fasulle e tendenziose. Adesso, continuando nella stessa strategia, una ONG trafficante di schiavi mostra foto di morti in mare, come del resto in altre occasioni, e da la colpa, non agli schiavisti e scafisti loro sodali, ma al governo italiano ed in particolar modo al ministro Salvini. Tutto questo ci lascia forti dubbi sull'attendibilità di certi personaggi tanto osannati dalle sinistre europee. Saviano poi ?.. non commento perché non sono abituato al turpiloquio.

Macrone

Mer, 18/07/2018 - 15:32

Sallusti, non concordo assolutamente con Lei. Salvini deve rispondere solo ai suoi elettori e agli Italiani, non ad altri. Gli ALTRI Paesi del MONDO, invece, devono rispondere alla loro coscienza. Per anni il mondo ha fatto finta di non vedere, ad iniziare da quegli incapaci della commissione europea, ed ora ci danno lezioni? Facile fare i buoni con i porti ed i soldi degli altri. La nostra coscienza è PULITISSIMA. Che facciano anche loro la loro parte, altrimenti che l'ONU blocchi le partenze dall'Africa. L'Italia ha già dato! Ora basta!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 18/07/2018 - 15:33

I primi "responsabili" sono quelli che partono!

michettone

Mer, 18/07/2018 - 15:36

Applaudo,anche se TUTTA LA VERITA' CHIARA ED INATTACCABILE,doveva essere scritta. Avete forse paura della scomunica? Pensate che inimicarsi chi fa affari,pure sporchi,con questi invaders,possa portare ad avere più nemici? Le corone di fiori a mo' di CHIAMATA ACCONDISCENDENTE verso il territorio del POPOLOITALIANO,sono state gettate da NOI? La richiesta mortificante,di togliere ai NOSTRI PENSIONATI per dare AGLI OCCUPANTI, è unidirezionale e chiunque voglia qualche voto in più,ci si butta a capofitto: si sa, anche i politici hanno famiglia! I cosiddetti vip e cultori onnipresenti,quando si tratta di contestare chi non è rosso,non contano,però,rompono,eccome! Solo perché occupano paginate di giornali, di chi conviene...

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 18/07/2018 - 15:47

Che poi queste brave persone dovrebbero spiegare chi è respnosabile per le migliaia di morti quando non c'era Salvini al governo

glasnost

Mer, 18/07/2018 - 15:47

Se non partono non muoiono e magari possono migliorare i loro paesi. Chi li incoraggia a mettersi in mano ai negrieri porta la responsabilità delle morti di questa povera gente. Lo faranno per mero interesse economico?

avogadroran

Mer, 18/07/2018 - 15:48

Non ci interessa, problemi loro !!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 18/07/2018 - 16:02

Se si parla di ‘assassini’ è solo perché c’è stato qualche omicidio. Ma in questa vicenda non si vedono omicidi: solo gente che si avventura in mare a proprio rischio. Quindi, se non c’è almeno un omicidio, non si può parlare di eventuale assassino. E’ illogico. Si ribadisce che le priorità dell’Italia sono altre, non certo sprecare tempo e buttare soldi per gl’invasori. E la civiltà, tra le altre cose, è un concentrato progressivo di priorità verso cui dirigere le migliori forze e capacità del paese. Buttare soldi e perdere tempo per stare appresso a qualche invasore non rientra fra quelle priorità. Se salta il principio della ‘priorità da salvaguardare’, allora tutto diventa arbitrariamente lecito: anche salvare prima gl’insetti degli umani.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 18/07/2018 - 16:22

Recuperino quel gommone incriminato e verificano come si sia bucato. Per me è stato volontario, per far apparire una disgrazia.

mzee3

Mer, 18/07/2018 - 16:22

Fatemi fare un ragionamento per cortesia e spero poi che qualcuno risponda a tono. Grazie in anticipo. Dunque: dicono Salvini & C. Noi chiudiamo i porti per chiudere i rubinetti agli scafisti. Ma in Libia gli scafisti imbarcano i migranti e si fanno pagare….poi...secondo Salvini le motovedette libiche dovrebbero riprendere i migranti in mare e riportarli a terra...dove ritroveranno gli stessi scafisti che li rimetteranno sui gommoni e la storia si rinnova. Come fa Salvini a colpire gli scafisti? Pagando la Libia con motovedette? Con la littoranea di berlusconiana memoria? Per Salvini è facile colpire i migranti ma non colpisce gli scafisti( che sono accettai dai governi locali!).

DemetraAtenaAngerona

Mer, 18/07/2018 - 16:23

C'era ancora Gheddafi e ci furono diversi episodi in cui le motovedette libiche tra l'altro già allora da noi ai libici donate spararono sui pescatori siciliani, nel 2010 si sfioro la tragedia e sul peschereccio siciliano c'erano anche delle guardie della finanza, Frattini giorni dopo disse che i libici si erano scusati...grazie ah ah ah. Affidarsi ai libici prima, e dopo cioè adesso con il Paese Libia sottosopra è da folli, sia prima con Minniti sia adesso con Salvini che in più vuole aggiungere Libia porti sicuri...lo si vada a dire a quei pescatori e guardie di finanza del 2010...serve Piano Marshall Africa Tajani dixit...o salvarli con mezzi della marina e poi vedere se hanno diritto o meno al rifugio e se no riportati a casa. Serve aprire corridoi di visti regolati per dare speranza e legalità!!!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 18/07/2018 - 16:23

Siamo al paradosso: invece che analizzare le cause si condannano gli effetti. Quello che mi fa incavolare di più sono i nostri buonisti a buon mercato. Condannano il filo d'erba in un occhio e non si accorgono del trave che hanno in un altro posto. Ma è mai possibile che pur di tirare acqua al proprio mulino ci si comporti in questo modo? Certo che sono cose riprovevoli, ma sono da condannare i queste cose le determina con condotte a dir poco vomitevoli. E che fanno i nostri soliti noti? Vanno a filosofeggiare sull'ultimo stadio del problema... Stupido, meschino e ignorante comportamento dei sinistri in generale e di tutti quelli alla Saviano e nullità simili ci sguazzano alla grande.

Ritratto di MariannaE

MariannaE

Mer, 18/07/2018 - 16:32

A forza di leggere da molti anni notizie simili, di morti inutili nel mare.... COMINCIO A FREGARMENE PROPRIO..... La colpa è chi gli fa credere che in Europa gli aspetta un mondo migliore....invece gli aspetta la miseria senza identità, e saranno sempre dei migranti malvisti e respinti ovunque.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 18/07/2018 - 16:36

Sicuri di non sapere che per chi manovra l'invasione, i neri sono carne da macello ? E lo pensate veramente che anche senza produrre con le loro mani i morti in mare, le élite sarebbero ugualmente capaci di convincere i popoli europei deboli ed effeminati ad accettare la distruzione delle proprie società ?? Non c'è invece un piano ben orchestrato per colpire proprio l'Italia ? E vi siete mai domandati il perché ??

akamai66

Mer, 18/07/2018 - 16:53

Ottimo articolo,sobrio ma incisivo quanto basta, pertinente ed easuriente.Ebbene si,la gauche nostrana ed internazionale, i marxisti allo champagne, una volta, oggi al prosecco, come usa in certi simposi rossi , arrivano a tutto pur di distruggere,forti che, a furia di suonare la grancassa, gli Italiani torneranno ad amarli, nonostante la loro prosa ieratica ma inconcludente, minacciosa ma vile,alla armiamoci e partite,convinti che il tempo non passerà mai e i danni prodotti saranno sempre colpa di altri. Pallide figure, squallidi personaggi che hanno passato il tempo tra uno scranno politico e una sala di conferenze a rimurginare sulla filosofia del comunista moderno.Inquietano loro e la sozza polvere che gli ruota attorno.

Mauro23

Mer, 18/07/2018 - 17:10

the killers are other

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 18/07/2018 - 17:21

"l'irresponsabilità di giovani madri che mettono così a rischio la vita dei loro figli" ... Mi sento di poterla rassicurare caro Direttore sul fatto che se una madre prende suo figlio per un viaggio della disperazione attraverso il deserto in balia dei "peggio criminali" e all'attraversamento di decine di miglia di mare a bordo di un acrocchio di plastica gonfiato come un simil gommone non è per "irresponsabilità" ma perché è ragionevolmente certa che a restare dov'è, del figlio non arriva a festeggiare il compleanno successivo ... Non è da ieri mattina che arrivano migranti dall'Africa quindi chi parte sa perfettamente cosa lo aspetta così come sa bene quanti siano quelli che non arrivano a destinazione.

giancristi

Mer, 18/07/2018 - 17:23

La Open Arms non deve più mettere piede in Italia. Quanto a Saviano e impostori suoi complici, sono nullità destinate a sparire. La grande maggioranza degli italiani riconoscono il grande sforzo che Salvini sta facendo per bloccare il traffico di migranti.

maria angela gobbi

Mer, 18/07/2018 - 17:27

I più orrendi sono i nostri concittadini (del PD,per parlar chiaro)che per PARTITO preso si schierano coi veri colpevoli e fomentano l'odio verso Salvini-Sono anche stupidi,visti i risultati delle elezioni,ma peggio sono vili.Poi ci sono rappresentanti del Clero (!) ingenui-spero solo ingenui-che non si rendono conto dell'affare miserabile che sta dietro la tratta degli schiavi.

brasello

Mer, 18/07/2018 - 17:27

Una cosa deve essere chiara: Salvini non vieta alle navi delle ONG di salvare vite: vieta loro di portarli in Italia. Se una nave ONG ha la possibilità di salvare qualcuno, può e deve farlo. ma ovviamente, dal momento che non possono più portarli in Italia, le ONG perdono interesse nei naufraghi: a loro non interessa salvarli: a loro interessa portarli in Europa. e se non possono farlo, tanto vale che i naufraghi anneghino

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Mer, 18/07/2018 - 17:50

Immigrazione: Gli assassini sono altri? Certo che sì, dai “ Buonisti ”; Chiesa e soprattutto dai “ Trafficanti Negrieri ” in combutta con Busissman che operano a stretto contatto con Ong. Insomma, tutto è partito col piede sbagliato dall’inizio, ma dovevano ascoltare chi disse “ Bisogna bombardare i Barchini, sia dalla Libia - Tunisia che un blocco navale Europeo, ma con la testardaggine degli Obamamaniaci guerrafondai che con Napolitano hanno creato questi Casini-sti: ora è troppo tardi Salvini e Governo che da strunz si beccano “ assassini, Razzisti, senza parlare di gamba tesa di Tizio e Sempronio Mogherini e Mattarella che la Democrazia ce l’hanno scritto solo sul Logo. E’ Mo? Pigliate ‘na pastiglia sienta a me: Tu vuo' fa' ll'americano: “Sient'a mme chi t' 'o ffa fa'? ” Ma stando dietro Obama-Hillary: “ Vi stà sule a arruinà ”.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 18/07/2018 - 18:18

---sallusti in difficoltà---per salvare salvini porta il discorso molto indietro ed abbraccia i massimi sistemi--"la colpa è dei governi africani corrotti che affamano la loro gente"---ma le compagnie energetiche di tutto il mondo occidentale proprio quei governi corrotti vanno a cercare col lanternino---per dare loro un piatto di lenticchie ed avere l'ok per vampirizzare le ricchezze del sottosuolo--che arricchiranno solo gli occidentali e faranno diventare ancora più poveri gli stati africani---e quando il caso vuole che un paese africano con sottosuolo ricco abbia anche un governo in gamba--subito gli occidentali tramano colpi di stato per mettere a capo di tali paesi fantocci corrotti alla bisogna--in italia ci lamentiamo dei nigeriani--vogliamo parlare di che diavolo fa l'ENI in nigeria?--il cerchio si sta chiudendo --le popolazioni povere del mondo si sono stancate di vivere con 2 dollari al giorno--swag

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mer, 18/07/2018 - 18:58

Io mi commuovo per i 3400 italiani, donne minori bambini inclusi, che ogni anno muoiono per incidenti stradali, e di cui nessuno parla, per i 250,000 feriti e il numero imprecisato di invalidi permanenti. E’ questa la guerra quotidiana da fermare, la vera tragedia nazionale. Di chi si mette in mare per venire qui a parassitare sul nostro sistema sociale non mi importa moltissimo.

DemetraAtenaAngerona

Mer, 18/07/2018 - 19:03

@elkid 18:18 e @elpresidente 17:21 concordo!

Ggerardo

Mer, 18/07/2018 - 19:44

Dire che Salvini e' un assassino e' esagerato. Ma e' senz'altro il peggior ministro dell'Interno che l'Italia abbia mai avuto e possa avere.

Mborsa

Mer, 18/07/2018 - 20:50

La verità è che la politica dei taxi ha fatto aumentare i passaggi in Italia e ancora di più le partenze dai luoghi di origine. Se la mortalità da naufragio era circa 2%, quale era la mortalità da migrazione dal luogo di origine alle coste libiche? Forse 2 o forse 4%, i nostri buonisti se ne sono mai occupato? Eppure la politica della accoglienza ha indotto centinaia di migliaia di persone/anno a mettersi in viaggio, provocando migliaia di morti/anno. I predicatori della accoglienza sono corresponsabili delle morti nel deserto di tanta migranti!

paluello

Mer, 18/07/2018 - 21:10

Bravo Direttore. Ottima analisi.

venco

Mer, 18/07/2018 - 21:21

Gli assassini sono chi li ha sempre invitati ed illusi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 18/07/2018 - 23:12

I responsabili sono quell iche dicono di partire e promettono il paradiso terrestre. Sono gli stessi komunsiti che l opromettono a tutti gli italiani, ma poi per entrambi c'è la stessa sorpresa, e senza vasellina.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Gio, 19/07/2018 - 06:11

La donna ancora in vita che hanno recuperato non sembra che sia stata 48 ore in acqua, il suo aspetto sarebbe molto diverso!

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 19/07/2018 - 08:46

Questa è una guerra mascherata dichiarata. Gli schiavisti collusi con i poteri forti ci mandano immigrati da ogni dove per maciullare l’ Italia e la sua economia. La sinistra e la Chiesa vedono solo il loro Sporco guadagno. Sono sempre loro Le Multinazionali che muovono le fila. Abbiamo più nigher? Ci vogliono più vaccini! Scoppia una guerra? Hanno un sacco di armi da smerciare, non ultimo, un giornalista che faceva ricerche su come si finanziavano queste ONG è morto in circostanze misteriose. Questi buonisti tanto al chilo sono complici degli schiavisti e responsabili di giustificare queste tratte di essere umani. Adesso ci dichiarano guerra sull’ alimentare che il cibo Italiano non fa bene. Basta vedere gli americani in altissima percentuale sono gonfi come palloni e vorrebbero imporci gli hamburger di 7 piani anche a noi è inutile che la sinistra insiste nella solita solfa, la gente ormai ha capito le scelte che vanno fatte.

dagoleo

Gio, 19/07/2018 - 12:50

Savione è un ciarliere arricchitosi e molto con libri menzogneri. Che Salvini sia nel giusto non c'è alcun dubbio. Era ovvio che al primo morto lo avrebbero sbattuto in prima pagina con accuse nefande. Ma chi accusa sono gli stessi che si rifanno ad ideologie comuniste che hanno massacrato per anni innocenti in tutto il mondo ed che ora, di fronte alla fine delle loro utopie, si permettono di fare la morale. Che colore aveva la riivoluzione di Pol Pot? Rosso. Che colore aveva quella di Castro? Rosso. Quella del Nicaragua? Rosso. Quella del Venezuela? Rosso. Quella del Nord Korea? Rosso. In poche parole tutte le peggiori utopie che hanno insanguinato il mondo hanno agito col colore rosso come sfondo delle loro turpitudini e delle loro menzogne. Rosso come il sangue di quei poveri morti che oggi, quegli stessi rossi in giacca eskimo e testa pelata da pensatore che oggi continuano a propinarci come siano belle e giuste le loro sfumature di rosso.

DemetraAtenaAngerona

Gio, 19/07/2018 - 14:32

Io ho capito che i soccorsi delle motovedette libiche o della stessa sono stati due, quello con a bordo la giornalista tedesca è stato eseguito in maniera ineccepibile del secondo se come sembra/penso c'è stato è quello che riguarda i due morti e la sopravvissuta.. Ma mettevi nei panni ad esempio dei diversi pescatori siciliani che anche non tanti anni fa subivano ( ci sono stati diversi casi) e in uno con anche a bordo militari della guardia di finanza subirono attacchi con armi da fuoco e si sfiorò la tragedia se fosse stati affondati vi sareste fidati degli affondatori...Frattini disse "I libici si sono scusati" grazie!!!!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 19/07/2018 - 14:32

Anche dai commenti viene fuori la diversa impostazione mentale e, direi, in qualche caso l'arretratezza culturale. Si urla che Salvini è il peggior ministro degli Interni che l'Italia abbia mai avuto, solo perché, tappandosi gli occhi, non si vuol vedere il danno all'Italia fatto, senza neanche troppa pubblicità, dal disastroso Renzi, dai suoi predecessori e dal suo successore. Se ci fosse una giustizia divina a qualcuno gli si dovrebbe fulminare il pc e rimanerci attaccato!

elpaso21

Gio, 19/07/2018 - 14:56

"usiamo le leve della nostra civiltà ma teniamo il punto. Sappiamo bene da che parte stanno i buoni e da quale i cattivi, dove sta la legalità e dove l'illegalità. Siamo - anche Salvini lo è - dalla parte giusta": speriamo di aver capito definitivamente che la politica del Governo sulla migrazione non può essere fermata da uno starnuto.

mariolino50

Gio, 19/07/2018 - 14:57

El Presidente Ne sono arrivati anche troppi, sarebbe l'ora di fermarli, e non di aiutarli, nessuno li obbliga e qui quasi nessuno li vuole, lo sanno o no che non sono graditi. Non sanno che il paese di bengodi non esiste,e che l'Italia è un puntino piccolissimo sulla carta del mondo, dove non cè posto nemmeno per noi, e anche lavoro non se ne vede all'orizzonte. Sono quasi tutti gente della classe media dei loro paesi, che ha studiato, altrimenti non saprebbero nemmeno dove siamo, rimangano li a far crescere le loro patrie, invece di venire qui, e vivere di espedienti. I veri morti di fame non sanno nemmeno che cè oltre il loro villaggio, ho avuto la sventura di vederli, morti stecchiti in terra.

Antonio43

Gio, 19/07/2018 - 15:04

Certo, in Nigeria chi è stata la causa di tanta delinquenza, di tanta corruzione? L'ENI, lo dice Elkid! Ma possibile che nessun paese africano, salvo il Sudafrica con Nelson Mandela, sia mai riuscito ad avere un leader capace di resistere ai farabutti occidentali, che si preoccupi dei suoi abitanti, della sua gioventù, di organizzare la stato per il bene dei suoi abitanti. Nessuna autorità di quei paesi che vede partire il fior fiore dei suoi figli, si preoccupa di trattenerli. Eppure lo sanno che se vengono qui la maggior parte di loro vivrà peggio che al loro paese. Quindi le ragioni sono altre e non basterà la nostra pietà come ben si vede in giro nelle nostre città. A meno che i cuori generosi alla Elkid ed alla DemetraAlena comincino col dare il buon esempio e se ne mettono almeno uno di questi giovani in casa per dargli un futuro migliore…. come si dice in questi casi. BUM!!!!! Aspetta almeno un momento che si convincano.

Antonio43

Gio, 19/07/2018 - 15:25

Per dirlo ancora più chiaro, ma in Nigeria, nel Ghana, in Etiopia, nel Mali ecc. ecc. non esiste un Serra nero, una Di Gregorio nera che faccia sentire la sua voce ? Un bel Saviano nero che dia del ministro della malavita al suo ministro dell'interno. Come è facile invece dalle nostre parti per quelli bianchi e c'è pure chi gli dà retta!