Assolto il rapper Noyz Narcos. Fu fermato per spaccio a giugno

L'artista era stato fermato a Milano. Nella casa dove vive droga e materiale per confezionare droga

Fermato lo scorso 18 giugno con l'accusa di spaccio, dopo che in casa sua erano state trovate dosi di marijuana e hashish, il rapper romano Noyz Narcos è stato assolto oggi dall'accusa dal Tribunale di Milano, dopo un processo con rito abbreviato.

L'artista era stato arrestato dopo la perquisizione nel suo appartamento milanese. L'avvocato che segue il suo caso, Niccolò Vecchioni, aveva chiesto che fosse assolto, sostenendo che la droga trovata era "per uso personale" e che dunque l'accusa di spaccio non poteva reggere.

Il 36enne, all'anagrafe Emanuele Frasca, è uno degli artisti più noti della scena rap italiana, con all'attivo diversi album e un ampio seguito. Gli agente erano entrati in casa sua, a Quarto Oggiaro, dopo avere avvertito un forte odore di marijuana dalla strada. Il rapper, che vive con un coinquilino, il suo agente, era stato trovato in possesso di un bilancino di precisione, mentre fumava.

Il procuratore onorario, che sosteneva l'accusa, voleva per lui quattro mesi di reclusione, ma il giudice ha optato per assolverlo. "Il mio assistito vive grazie alla sua musica - ha commentato il legale della difesa -, non ha certo bisogno di spacciare per guadagnare".

Commenti

falconero

Gio, 24/09/2015 - 18:57

Bella. Se leggi sta notizia, ti invito a produrre un nuovo pezzo dedicato ai "rapper" nostrani tipo fedez e compagnia.....un bel titolo potrebbe sarebbe "puttane italiane". ciao da R. fratello di Marco amico de tu frate P.