Astori, ora Dani Alves fa dietrofront: "Chiedo scusa se qualcuno si è offeso"

Il brasiliano del Psg torna sulle sue parole e chiede scusa per quanto affermato dopo la morte di Astori

"Doveva fare le condoglianze, non dire ca***te", cosìMario Balotelli aveva ammonito Dani Alves durante una diretta Instagra, con Damiano Er Faina, personaggio web noto per i suoi video su Facebook. Dopo quel filmato, il brasiliano è tornato sui suoi passi e ha chiesto scusa per le parole dette dopo la morte di Astori.

Le scuse

Dani Alves si è scusato per il modo in cui ha commentato la notizia della morte di Davide Astori. L'esterno brasiliano del Paris Saint-Germain, che in un primo momento aveva affermato di non essere turbato dalla prematura scomparsa del capitano della Fiorentina, sottolineando che "nel mondo muoiono miliardi di bambini".

Ora è tornato sulle sue parole per rispondere alle critiche: "Balotelli ha parlato, ma non avevo intenzione di offendere nessuno, vivo in un mondo in cui spesso dobbiamo essere ipocriti per piacere alle persone, mi dispiace. Comunque, se qualcuno si è sentito offeso, chiedo scusa", ha scritto Alves su Twitter.

Commenti

dagoleo

Gio, 08/03/2018 - 16:37

Va bene le condoglianze ma basta lì. Cosa bisogna fare di più? E' morto di morte naturale mica salvando un bambino che stava affogando! Già sono stati buttati al vento migliaia e migliaia di euro per tutte le partite che sono state sospese. Cos'altro bisogna fare? Lutto al bracio, ricordo e condoglianze ai parenti. L'unica partita da sospendere era quella della Fiorentina, le altre non dovevano essere sospese.