Attentato al consolato: uccisi 9 uomini, autori del gesto

Ad annunciarlo il ministero dell'Interno egiziano in un comunicato: "Erano gli autori dell'attentato al Consoltao italiano"

Le forze di sicurezza egiziane hanno ucciso ieri "nove terroristi coinvolti nell’attentato contro il consolato italiano" dello scorso luglio al Cairo. Lo annuncia il ministero dell’Interno egiziano in un comunicato citato dalla Mena. I 9 sono stati uccisi nel corso di un blitz a Giza. "Tre di loro avevano indossato il giubbotto esplosivo". Nello scontro a fuoco nel distretto di Aussim con i sospetti "terroristi" sono rimasti feriti cinque poliziotti, tra i quali tre ufficiali. In una nota il ministero dell’Interno precisa che i "terroristi" erano armati e in possesso di cinture esplosive.

Le autorità del Cairo accusano anche il gruppo di essere coinvolto nell’attacco di agosto contro la sede della Sicurezza nazionale a Qalyubia. L’attacco dell’11 luglio al consolato italiano è stato rivendicato dal sedicente Stato Islamico (Is), che in un comunicato affermava di aver colpito la rappresentanza diplomatica nel centro del Cairo con "un’autobomba che conteneva 450 kg di esplosivo". Il comunicato portava la firma ’Stato Islamico - Egittò e non la più nota firma "Wilayat del Sinai", ovvero
"Provincia del Sinai", il nome del gruppo Ansar Bayt al-Maqdis dopo il giuramento di fedeltà all’Is.

Commenti

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 26/09/2015 - 19:03

SE ERA COMPITO DI RENZI RAGGIUNGEVANO IL SECOLO DI VITA

elena34

Sab, 26/09/2015 - 19:04

Il ministero dell'interno che non avra' sicuramente a capo un ministro come il nostro , si e' comportato nel modo corretto . A quando i nostri politici prenderanno l'esempio?

Maura S.

Dom, 27/09/2015 - 08:58

questo ci dimostra come l'Italia sia un paese in mano a dei rammolliti. Uno stato che non è protetto dalle forze dell'ordine a causa di leggi buoniste e una magistratura menefreghista, è un paese allo sbando.