Aumentano i furbi del conto ​Boom di fughe dai ristoranti

Il direttore della Federazione italiana pubblici esercizi, Marcello Fiore: "Non abbiamo strumenti per intervenire contro il reato di insolvenza fraudolenta"

I furbi al ristorante esistono da quando si vende il cibo. Mangiare e fuggire senza pagare il conto: è questa la loro parola d'ordine. Ma in questo periodo, a quanto pare, secondo quanto raccontano i ristoratori, il fenomeno è in aumento. Il direttore della Federazione italiana pubblici esercizi, Marcello Fiore, denuncia a La Stampa: "Il vero dramma è che abbiamo strumenti limitati per intervenire contro il reato di insolvenza fraudolenta. Non è possibile trattenere il cliente contro la sua volontà perché si andrebbe incontro al reato di sequestro di persona. Bisogna aspettare le forze dell’ordine". Nelle ultime settimane ad esempio sarebbe stato colpito una delle più famose pizzerie di Salerno. Una coppia si è accomodata, mangiando di tutto. A fine pasto i due si sono alzati e sono fuggiti via senza pagare il conto. Il titolare è abituato a clienti di questo tipo e per la mole di lavoro durante la stagione estiva, non ha avuto il coraggio di dare l'allrme e sporgere denuncia: "Non erano del posto, altrimenti li avrei riconosciuti. Non avevo tempo da perdere con le denunce".

Ma i gestori dei ristoranti temono molto le comitive: "Erano una cinquantina di persone. Alla cassa sono venuti in sette ma appena ho comunicato il conto (2.500 euro, la metà in consumazioni alcoliche) si sono dileguati: ho provato a rincorrerli in auto, ma niente". In provincia di Perugia invece un uomo ha organizzato la cena per la comunione della figlia ma al momento di pagare è sparito e con lui i 60 invitati. Qualcuno invece promette al ristoratore di saldare il conto del pranzo a sera: "Torno con amici", è la scusa più comune. Poi regolarmente il cliente fugge via senza pagare un euro. Infine i ristoratori hanno messo nel mirino i fumatori. Circa il 40 per cento dei furbi che arrivano al ristorante ama le bionde. E il momento della pausa sigaretta è quello più opportuno per darsi alla fuga.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 03/08/2015 - 16:22

Evidentemente hanno imparato dai rom.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 03/08/2015 - 16:46

Chiedere in quanti sono, cosa vogliono consumare e pagare prima di portare le portate. Quando hanno consumato gli alimenti per l'importo pattuito chiudere con le portate. Questa soluzione consente di avere il dovuto. Si può anche chiedere la carta di Credito prima della consumazione, ma sul conto possono essere CENTESIMI. Meglio contanti.

Raoul Pontalti

Lun, 03/08/2015 - 16:55

Videocamere di sorveglianza, registrazione delle targhe dei veicoli nel parcheggio del locale o parcheggiati nei pressi, richiesta di esibizione di documenti prima di eseguire l'ordinazione (anche se è cosa antipatica ma per i clienti di un'unica occasione come i turisti può starci). Poi cause civili per inadempimento contrattuale, finiscono per il reo con il costare di più della denuncia per insolvenza fraudolenta.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 03/08/2015 - 17:01

E' una gara tra ladri sporadici, dilettanti che rubano a ladri professionisti che operano legalmente a menu armato. Ma sempre ladri sono, gli uni e gli altri.

Imbry

Lun, 03/08/2015 - 17:13

Se i "furbi" sono rom, è tutto regolare... è la loro cultura millenaria tanto decantata dalla Boldrini!

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 03/08/2015 - 17:18

Questo succede quando lo stato non garantisce più la certezza della pena. Anzi garantisce il menefreghismo totale. Si fanno norme su norme, centinaia di migliaia, per le cose più stupide ed irrilevanti, ma poi lo stato italiano non è assolutamente in grado di tutelare i propri cittadini dall'offesa più comune ed odiosa: il furto. Se non ci scappa il morto o non c'è qualcuno famoso di mezzo le nostre forze dell'ordine (si fa per dire) neanche si sprecano ad alzare il deretano dalla sedia. E anche se lo facessero ci penserebbe il magistrato di turno a fare un libera-tutti se per sbaglio ne beccano qualcuno.

Ritratto di federalhst

federalhst

Lun, 03/08/2015 - 17:19

@mbferno - Scusi la domanda, lei per caso si informa da Del Debbio? Io comunque non ho mai visto un rom al ristorante ma sono certo che quelli che non pagano hanno imparato dai campioni mondiali di furbizia che generalmente sono di razza purissima italiana.

vince50

Lun, 03/08/2015 - 17:21

Non ero a conoscenza di questa situazione giuro,e per essere sincero stento a crederci.Però se così fosse,devo dire che la viltà umana supera ogni limite.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 03/08/2015 - 17:28

È un segno della CRESCITA del paese che sta uscendo dal TUNNEL e vede la LUCE!!!lol lol Caro Prof, quando poi hai sporto denuncia con tanto di immagini registrate ecc (per ottenere le quali hai speso un sacco di soldi) cosa fa la LEGGE???? Alle CALENDE GRECHEEE!!!!! Certo che se la targa registrata corrisponde all'auto di Berlusconi allora è diverso,allora la Bocassini si mette a lavorare giorno e notte ed arriviamo al processo in un BATTIBALENO!!1 VEROOO!!!! Saludos dal Nicaragua FELIX

Ritratto di Lupry

Lupry

Lun, 03/08/2015 - 17:44

Per una volta sono d'accordo con Raoul Pontalti.

Ritratto di Lupry

Lupry

Lun, 03/08/2015 - 17:46

@federalhst- ci sono eccome i rom in certi ristoranti. Non ti aspettare di trovare quelli con i vestiti strappati ma sono vestiti di tuto punto e profumatissimi....oltre che di una tamarria mai vista!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 03/08/2015 - 20:03

finito di mangiare si fa una gara e chi perde paga il conto. Il gestore da il via e chi arriva ultimo facendo il giro attorno al palazzo paga il pranzo. Naturalmante appena dietro il palazzo scappano. Questo da un giornale degli anni '60. Quindi la cosa è vecchia.

Solist

Lun, 03/08/2015 - 20:56

chi va al ristorante è consapevole che alla fine ha un conto da pagare ebbene che si cambino le regole, pagare subito al momento dell'ordinazione! io non ci vedrei nulla di strano

Alessio2012

Lun, 03/08/2015 - 21:03

Ormai siamo senza soldi, e queste sono le conseguenze.

amicomuffo

Lun, 03/08/2015 - 22:54

Imparino da Mc Donald: come ordini paghi anche! Se no nisba!

lento

Mar, 04/08/2015 - 07:14

Fare il "vento" al ristorante la colpa e' sempre del conto "salato".

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 04/08/2015 - 07:37

@federalhst. Nessun Del Debbio. Solo la notizia di circa un mese fa dove in Veneto una comitiva di 50 rom ha pranzato in pizzeria mangiando di tutto per un conto mi pare di 2400 euro.....scappando al momento di pagare. Per onor di cronaca le dirò anche che il capo "banda"si è presentato poi il giorno dopo offrendogli 1400. Quindi si informi bene prima di scrivere a vanvera.

cabass

Mar, 04/08/2015 - 09:58

E' sempre successo! Tra l'altro chi lo fa, non sempre è mosso da necessità economica... Un mio conoscente, ricco sfondato, è noto per le collaudate tecniche di "risparmio" al ristorante: se si è in compagnia, dice di non avere contante, si offre di pagare lui con la carta, che puntualmente però "non funziona", così tocca agli altri fare colletta per lui... Se è da solo, invece, se la dà proprio a gambe levate, visto che è capitato che dicesse serafico "No, lì è meglio che non ci andiamo... Ho delle pendenze!". :-)))))

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 04/08/2015 - 10:11

Una gara a chi ruba di più.

giessebi

Mar, 04/08/2015 - 10:43

Se uno non ha disponibilita' non dovrebbe neanche venirgli in mente di mangiare fuori, invece non ci dobbiamo far mancare niente ma non vogliamo pagare. Brutto segno. Comunque basterebbe un accordo con le principali carte di credito e un pos modificato per la verifica della disponibilita'. Si striscia prima e a fine pasto il consumatore controlla solo l'importo. Fine delle frodi. Non credo si possa arrivare a schedare i clienti o le loro auto: con il contante l'unica alternativa e' una caparra.