Autogrill alla conquista degli States: c'è l'accordo con American Airlines

Il Gruppo Autogrill entra nel settore dei servizi di food&beverage per le lounge della compagnia aerea in Nord America

Autogrill alla conquista dei cieli a stelle e strisce. Già perché l'operatore leader mondiale nei servizi di ristorazione per chi viaggia è entrato nel settore dei servizi di food&beverage per le lounge della compagnia aerea in Nord America.

"Autogrill S.p.A rende noto che attraverso la controllata HMSHost sarà il fornitore esclusivo per i prossimi cinque anni dei servizi di food&beverage nelle lounge aeroportuali di American Airlines in tutto il Nord America, per un totale di 51 lounge in 25 aeroporti (24 negli Stati Uniti e 1 in Canada), incluse l’American's Flagship Lounge e le lounge Flagship First Dining e Admirals Club", si legge nel comunicato che annuncia l'accordo.

Dunque, si apprende anche: "HMSHost entra in un mercato che presenta importanti sinergie con il suo core business, forte della qualità ai massimi livelli nell’offerta food&beverage, di un consistente network negli aeroporti americani e di un ampio portfolio di brand".

Queste le parole di Steve Johnson, ceo in Nord America di Autogrill:"Pensare in grande ha permesso ad HMSHost di essere sempre più innovativa anno dopo anno e per questo motivo siamo particolarmente orgogliosi di diventare parte dell’esperienza American Airlines e al contempo di continuare a portare la nostra competenza nel food&beverage aeroportuale. Siamo grati ad American Airlines per l’opportunità che ci è stata offerta di entrare in un nuovo segmento di business, per offrire una eccezionale esperienza culinaria pre-volo ai suoi clienti".

Commenti

ESILIATO

Mer, 08/05/2019 - 15:02

American Airline offre un servizio sia in volo che a terra che e' terribile. Se vai nei lounge all'aereoporto ti fanno pagare sia per i drink che per gli snack......portatevi un panino con la mortadella......

Enricolatalpa

Mer, 08/05/2019 - 19:26

American Airline, così come peraltro TUTTE le compagnie americane (Delta e United in testa) offrono un servizio addirittura inferiore a quello di Ryanair! Il cibo, poi, è inferiore persino a British Airways, che fa a gara con Qantas per essere il peggiore al mondo. Non sarà questo accordo a migliorare la perfomance globale di AA, ma il cibo non può certo peggiorare, è già al limite della commestibilità :):):)