Autostrade, sciopero revocato: accordo sul nuovo contratto

La trattativa notturna risolve tutti i nodi contrattuali dei lavoratori. Domani e dopo non ci sarà sciopero

Una buona notizia per i sindacati di categoria, ma anche per gli automobilisti. È stato revocato questa mattina lo sciopero che avrebbe coinvolto domani e dopo i tratti autostradali del Paese. Al termine di una lunga trattativa, proseguita stanotte, i rappresentanti dei lavoratori sono riusciti a trovare l'accordo per il nuovo contratto.

In un weekend in cui il traffico potrebbe essere intenso, a causa dell'esodo estivo, i sindacati avevano proclamato quattro ore di sciopero per ogni turno ai caselli. A provocare la decisione il mancato accordo sulle retribuzioni, da adeguare dopo gli aumenti sui pedaggi e "i mancati investimenti", nonostante "gli utili generosi".

 

Commenti

ZannaMax

Gio, 01/08/2013 - 10:32

Gli automobilisti avrebbero solo che guadagnato. Con lo sciopero i caseli restano aperti e nessuno paga!!!!!!

leo_polemico

Gio, 01/08/2013 - 12:05

E te pareva!!! Con un altro "piccolo aumento" sul "furto pedaggio" il costo del contratto sarà come al solito sugli automobilisti. Con i caselli "aperti" per sciopero quale sarebbe stata la perdita di incassi per la società autostrade?

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 01/08/2013 - 12:07

...probabilmente non si è al corrente che oramai i caselli sono tutti automatici e pertanto devi pagare ugualmente

ZannaMax

Gio, 01/08/2013 - 14:14

I caselli non sono tutti automatici. Quando c'è sciopero, restano tutti aperti. Evidentemente non ti è mai capitata una cosa simile serramana.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Ven, 02/08/2013 - 08:26

...a dire la verità sono responsabile della sicurezza/viabilita in una società autostradale e lo so x certo che gli automatismi arrivati ad essere al 90% nella tratta in cui operò non rimangono aperti telepass,via card. È self service li devi pagare se vuoi uscire...x la precisione