Bagheria, indagato il sindaco M5S Patrizio Cinque

I reati contestati al primo cittadino sono turbativa d'asta, abuso d'ufficio, rivelazione e omissione di atti d'ufficio in relazione a un'inchiesta sulla gestione dei rifiuti

Non c'è pace per il Movimento 5 Stelle in Sicilia. Dopo la bagarre sul candidato grillino alla Regione Giancarlo Cancelleri, ora il giovane sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, è indagato per turbativa d'asta, abuso d'ufficio, rivelazione e omissione di atti d'ufficio in relazione a un'inchiesta sulla gestione dei rifiuti.

Patrizio Cinque, sindaco di Bagheria (Palermo), è indagato per turbativa d'asta, abuso d'ufficio, rivelazione e omissione di atti d'ufficio insieme ad altri venti tra dipendenti e funzionari comunali. Per il giovane sindaco grillino il gip ha convalidato l'obbligo di firma. Secondo Cinque però le indagini sarebbero frutto di una strategia ben precisa: "È un attacco ad arte, un attacco a orologeria, si mette dentro di tutto per attaccare un sindaco e un'amministrazione Cinque stelle a meno di due mesi dalle elezioni regionali - dichiara all'Huffington Post - Siamo sereni, abbiamo sempre fatto ogni scelta alla luce del sole e per il bene della comunità e della città".

A commentare il provvedimento emesso nei confronti del sindaco pentastellato interviene Daniele Vella, candidato a sindaco del centrosinistra alle ultime elezioni e sconfitto da Cinque al ballottaggio. "Alla luce del provvedimento della magistratura che dispone l'obbligo di firma il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque deve seriamente valutare le proprie dimissioni. Non si può amministrare una città avendo in capo un provvedimento così grave che toglie tempo, energie e serenità. Solo le dimissioni e l'intervento di un commissario - aggiunge - possono ripristinare un clima che permetta al Comune di essere accompagnato al voto. Ad oggi possiamo dire che l'esperienza dei 5 Stelle nella più grande città della provincia di Palermo è fallita. Questa è l'ennesima prova dell'incapacità di governo di questo movimento, che predica l'onestà e inciampa troppo spesso sul rispetto della legge".

Segue anche il senatore di Mdp Francesco Campanella: "Finalmente l'onestà tanto sbandierata dai Cinque stelle sta prendendo campo a Bagheria. Due anni fa proprio sul sistema degli appalti diretti per i rifiuti ho presentato un'interrogazione parlamentare e un esposto in Procura a Palermo. Qualcosa si smuove a Bagheria. Troppo spesso il sindaco Cinque si è sentito inattaccabile e l'onestà l'ha esercitata a suo modo, diciamo adattandola ai propri interessi".

Commenti

LupoSol

Mer, 20/09/2017 - 14:39

Non è possibile, ci deve essere un errore... ma questi non erano incorruttibili, santi, puri e casti? LOL sono una macchietta... manco Totò mi faceva sbellicare così tanto dal ridere.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Mer, 20/09/2017 - 14:59

Dov'e' quel buontempone che diceva "i politici sono tutti onesti finche' non si indaga su di loro"? Non e' questo il sindaco 5$ che diceva "abusivi povera gente"?annoverando tra loro:se stesso,il cognato,il fratello emanuele,la sorella laura,nonche' altri 3 consiglieri del suo partito? Il 25% di elettori che dichiarano di votare per questa vomitevole gentaglia si rendono conto delle ritorsioni che ne seguiranno se perderanno?

Gibulca

Mer, 20/09/2017 - 15:29

Toh...che strano: è successo in Sicilia!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 20/09/2017 - 15:44

Più si avvicinano le elezioni, più vengono indagati quelli che contrastano le elezioni dei soliti noti.

giseppe48

Mer, 20/09/2017 - 15:47

Premetto non del M5S ,vedo solo indagini a un solo verso mai indagato il pd vedi crocetta renzi boschi ecc

Ritratto di .iTagliafrica...

.iTagliafrica...

Mer, 20/09/2017 - 15:53

in sicilia continua senza soste la campagna elettorale della mafia e degli amici di famigghia per alzare polveroni e danneggiare il M5S

Celcap

Mer, 20/09/2017 - 16:12

Ma perché ve la prendete con loro. Grillo dice che stanno imparando. Stanno imparando a fare come fanno tutti gli altri. Ormai il più pulito ha la rogna. Adesso salterá fuori che lui non c'entra che la colpa, come al solito, la riverseranno su altri. Ma il risultato non cambia ormai hanno la rogna.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 20/09/2017 - 17:16

Tranquilli...tra 9 anni sapremo esattamente come stanno le cose...intanto il sospetto sorge spontaneo.

Miraldo

Mer, 20/09/2017 - 19:29

La classifica degli indagati per percentuale vede sempre primo il M5s seguito da Forza Italia e in terza posizione sul podio il Pd.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 20/09/2017 - 19:35

GOMBLOTTOOOOOOOO!!! Il vero colpevoele è il Presidente Silvio Berlusconi!! Ora mi aspetto che il pluriomicida ligure si mangi la magistratura, per poi vomitarla...elkaz, attendo il suo illuminato ringhio, ricciopocolino idem, per non citare il van portoghese e quel popo' di commento del gran pradavino...Ugabambalambadù ù ù! E.A.