Bambina negli Stati Uniti muore dopo essersi lavata i denti

Una tragedia in California dove una bambina stava lavando i denti con la sua sorella più grande e, dopo alcuni istanti è rimasta senza ossigeno e respirava a forza. Stava utilizzando un nuovo dentifricio con latte

Si stava lavando i denti insieme alla sorella maggiore nel bagno della casa dove vivevano in California (Stati Uniti) quando ad un certo punto le sue labbra sono iniziate a diventare blu. È quindi corsa fuori dal bagno dicendo alla mamma che aveva problemi a respirare, scoppiando quindi a piangere mentre le sue labbra diventavano violacee. La piccola Denise Saldate è stata trasportata d'urgenza in ospedale dopo che la mamma ha chiamato un'ambulanza. La bimba di 11 anni purtroppo non ce l'ha fatta, è morta dopo due settimane in ospedale. La famiglia vuole utilizzare il proprio dolore per chiedere a tutti quanti di prestare maggiore attenzione a ciò che un prodotto contiene. Denise aveva una gravissima allergia verso i latticini e all'interno di quel dentifricio c'era proprio del latte.

"Non possiamo far tornare indietro Denise ma possiamo aiutare le altre persone a non sbagliare come noi", ha dichiarato la mamma della bambina al Mirror. Inoltre ha voluto dire: "Non consideratevi mai troppo cauti, oppure pignoli se volete sapere esattamente cosa un determinato prodotto contenga. Siate sicuri di ciò che date ai vostri figli, specialmente se hanno allergie gravi". La famiglia ha avuto un piccolo calo di attenzione, la comunità di West Covina negi Stati Uniti è compatta nel dire che la mamma è sempre stata molto attenta alla sua bambina. Era un'assidua collaboratrice della mensa scolastica e lavorava proprio in collaborazione con la stessa per rendere ideali e soprattutto "non mortali" i pasti che ogni giorno venivano serviti alla ragazzina di 11 anni. È stata lanciata anche una raccolta fondi destinata a coprire le spese del suo funerale, mentre molti dicono che: "Nonostante le sue allergie riusciva sempre a donare sorrisi a chiunque".