Taranto, bambino di 9 anni muore in un incidente con la minimoto

Un bambino di 9 anni è morto per le ferite riportate a seguito di un incidente avvenuto mentre era a bordo di una minimoto insieme al fratello

Un bambino di 9 anni è morto per le ferite riportate a seguito di un incidente avvenuto mentre era a bordo di una minimoto in contrada Pezze Mammarelle, a circa 15 chilometri da Martina Franca.

Il piccolo avrebbe apparentemente perso il controllo del mezzo, schiantandosi contro un muretto. I familiari hanno prontamente chiamato il personale del 118 che lo ha poi velocemente condotto in ospedale. Purtoppo, nonostante il rapido intervento, i sanitari hanno solo potuto tristemente constatare il decesso del bambino. Il tragico incidente sarebbe avvenuto mentre un gruppo di bambini giocava all’aperto. Al momento dell'impatto il minore era alla guida della minimoto insieme al fratello che ha riportato anche lui alcune ferite ed
è stato ricoverato all'Ospedale Perrino di Brindisi.

Sul luogo dell'incidente sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale di Taranto e del Commissariato di Martina Franca. Gli investigatori hanno sequestrato la minimoto e sono al lavoro per ricostruire la dinamica esatta dell’accaduto.

Commenti

Angelo664

Lun, 27/08/2018 - 16:56

Minimoto, in strada pubblica, in 2 sulla stessa ? Bene, Puglia avanti cosi ! Come al solito si piange sul latte versato. Invece di prendere a calci i genitori per tempo ( il bambino scorazza per le strade solo rora ? ) vigili e Carabinieri che fanno ? Anni fa al mio paese un ragazzo tredicenne sfrecciava a tutta velocita' con una moto da cross 400 cc senza targa, non omologata, non assicurata e sfiorava i pedoni piu' volte oltre ad aver investito un cane nel suo tragitto a folle velocita' casa - cava di ghiaia. Ebbene ho dovuto mandare un esposto al comandante Legione Carabinieri affinche' l'allora maresciallo locale alzasse le chiappe dalla sedia e lo fermasse. Lo ha fatto e sequestrato il mezzo. Poi il maresciallo era in giro per il paese a cercar di capire chi avesse fatto l'esposto invece di chiedersi perche' non si fosse mosso prima lui. Ora il ragazzo e' sano e salvo e bravo. Ha sbagliato e' stato corretto. Tutto a posto.

Fjr

Mar, 28/08/2018 - 10:07

E ovviamente il casco usato come fioriera