La banca gli accredita per sbaglio due milioni. Ecco cosa fa il fortunato

Un giovane ha deciso di contattare la filiale. E il direttore dell'istituto di credito gli ha fatto un regalo...

Una sorpresa incredibile. Immaginate di aprire il saldo on line del vostro conto corrente e di trovarvi una cifra incredibile: due milioni di euro per l'esattezza. È successo a Kieran McKeefery, un 21enne britannico. L'istituto di credito ha emesso per sbaglio un bonifico a suo favore di 1.250.000 sterline. Il ragazzo, dopo lo stupore iniziale, ha deciso di contattare la sua filiale e informarla dell'errore. Secondo quanto riporta il DailyMirror, il direttore, apprezzando l'atto di onestà del "fortunato", ha deciso di regalargli 210.000 sterline (quasi 300mila euro), come bonus di interessi.

Commenti
Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Mar, 24/03/2015 - 10:47

La banca si sarebbe accorta comunque dell'errore, tanto vale giocare d'anticipo e fare bella figura.

bruno.amoroso

Mar, 24/03/2015 - 11:29

ha fatto benissimo tanto glieli avrebbero tolti! W l'onestà!

Ritratto di ilmax

ilmax

Mar, 24/03/2015 - 11:38

in Italia gli avrebbero bloccato il conto, avrebbero aperto un'indagine per presunta truffa all'istituto bancario con la complicità di qualche dipendente per poi arrivare a nulla e quindi con le "dovute" scuse: "ci siamo sbagliati, può riavere il suo conto e i suoi soldi " e magari entrare in una black list!

fabiou

Mar, 24/03/2015 - 11:50

la banca si poteva anche accorgere dell errore ma se quello la mattina vola in svizzera e apre un conto e la sera fa un bonifico da londra, la banca è fregata.

Ritratto di maurofe

maurofe

Mar, 24/03/2015 - 11:51

In Italia col fischio che gli avrebbero riconosciuto un premio...non glia avrebbero nemmeno detto grazie per la sua onestà....avrebbero detto sicuramente.... tanto ce ne saremmo accorti sicuramente anche noi.....e niente ringraziamenti.....Italia paese di m.....

simone64

Mar, 24/03/2015 - 12:20

Maurofe@- ben detto

Daniele Sanson

Mar, 24/03/2015 - 13:07

In Italiia il cliente si sarebbe visto bloccare e confiscare il c/c anche con i suoi soldi , dopo alcuni mesi la Consob avrebbe messo la banca sotto stratto controllo bloccando i c/c di tutta la clientela , trascorsi 6 mesi un pm avrebbe interessato fisco carabinieri e polizia per una approfondita indagine che si sarebbe conclusa dopo 5/6 anni rinviando tutti clienti compresi a giudizio . Dopo 12 anni di processi con 67 capi d'accusa 26 arrestati , ma subito rilasciati , si sarebbe arrivati alla cassazione che con non ruolo a procedere chiudeva il caso con tutti assolti . Del 1.250.000 mila € non si seppe piú nulla .

Libertà75

Mar, 24/03/2015 - 15:06

Il direttore non regala niente, palesemente è una ricompensa prevista per legge

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 24/03/2015 - 16:49

Alla faccia della ricompensa! Davvero è prevista per legge? Anche in Italia?

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 25/03/2015 - 08:14

E' successo anche a noi. Avevamo un conto in posta per comodità che non controllavamo spesso. Un giorno ci accorgiamo che ci avevano accreditato nove milioni di lire. Abbiamo avvertito le Poste chiedendo lumi in quanto non ci aspettavamo di ricevere quei soldi. Li hanno prontamente fatti sparire senza ringraziarci e neppure spiegarci il perché. Credo di avere ancora i documenti.