Barbara Palombelli: "Padoan andrà a palazzo Chigi"

Le dimissioni di Matteo Renzi hanno aperto scenari imprevedibili nel panorama della politica italiana. E la Palombelli fa la sua "profezia"

Le dimissioni di Matteo Renzi hanno aperto scenari imprevedibili nel panorama della politica italiana. Dopo l'annuncio del premier che ha scelto di fare un passo indietro dopo la batosta elettorale del referendum comincia già il toto-nomi per un probabile premier che metta in piedi un governo fino al ritorno alle urne. I nomi sul campo sono tanti tra cui Prodi, Delrio, Grasso e Padoan. Bisogna capire adesso quali saranno le scelte che di fatto il Capo dello Stato farà per dare una nuova guida al governo. E in tanti sul web hanno notato una sorta di "profezia" di Barbara Palombelli che su Facebook ha indicato un nome per palazzo Chigi: "Penso che il Quirinale incaricherà Pier Carlo Padoan". Un'ipotesi che in queste ore di fatto sarebbe sul tavolo del Quirinale. Bisogna capire se il Capo dello Stato cercherà la strada di un governo politico o di un governo tecnico. Di certo la figura di Padoan richiama molto il profilo di un governo tecnico e già c'è chi comincia a temere un ritorno dei tempi duri di Monti...

Commenti

carlolandi

Lun, 05/12/2016 - 11:05

Coloro che hanno strapazzato il popolo Italiano in questi ultimi anni e i loro simpatizzanti non hanno alcun diritto di dirigere la baracca perché rappresentano il contrario di quanto espresso dal Referendum. Quindi non ci può essere un governo a guida di coloro che hanno fatto esclusivamente gli interessi dei poteri forti compreso le Banche che devono essere trattate come una qualunque impresa medio piccola, o come i lavori autonomi o i professionisti, tutti soggetti ridotti in povertà dal governo scellerato del nominato dal nAp. Questi soggetti , in altri paesi sarebbero inquisiti per procurato danno al popolo sovrano.

Aegnor

Lun, 05/12/2016 - 11:35

Immagino l'impegno che ci metterà per vendicare la caduta del bomba

guerrinofe

Mar, 06/12/2016 - 07:53

E pertanto sembra chiaro: 40 per cento dei consensi a Matteo Renzi, 60 per cento da dividersi fra almeno sei correnti! Lega,F.I,5 stelle,ncd,etc etc. NON DEVE ASSOLUTAMENTE DIMETTERSI,