Barcellona, manifestazione contro i turisti: spiaggia occupata

Gli abitanti della città spagnola non sono più disposti ad accettare chiasso e maleducazione

Devono essere esausti i residenti di Barcellona per aver deciso di occupare la spiaggia per manifestare contro i turisti.

Circa 200 i cittadini della città spagnola si sono recati nella spiaggia del quartiere Barceloneta per dire basta al turimo low cost: quello che dura poco e porta pochi soldi. Come riporta Il Corriere della Sera, i manifestanti hanno indossato magliette con la scritta: "La Barceloneta non è in vendita" e hanno occupato pacificamente il litorale. Nel mirito dei residenti è finito anche Airbnb, la piattaforma web per mettere in affitto o trovare un appartamento per le vacanze.

Inoltre, i cittadini spagnoli lamentano la maleducazione dei turisti. Probabilmente a causa del basso costo della vita, Barcellona è frequentata prevalentemente da ragazzi giovani, magari per il loro viaggio di maturità, in cerca di divertimento e sballo. Le conseguenze sono chiasso e mancanza di rispetto che gli abitanti della città non sono più disposti ad accettare.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/08/2017 - 22:38

Sono gli stessi che qualche mese fa hanno SFILATO per las RAMBLAS chiedendo piu AFRICANI!!!!lol lol.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 12/08/2017 - 23:14

Questi protestano contro i turisti che spendono poco, ma spendono di tasca loro. Figuriamoci se fossero invasi non da turisti, ma da africani mantenuti a spese dei cittadini (come succede da noi). E non ci viene nemmeno il dubbio che gli italiani sono gli unici a sopportare l'invasione e pagare pure le spese di tasca loro?

sibieski

Dom, 13/08/2017 - 08:37

troppi inglesi ubriachi

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 13/08/2017 - 09:56

La capitale del comunismo catalano rinnega i poveri e odia chi li accoglie, adesso che hanno fatto i soldi. Certo è desolante per i mattinieri vedere spazzini con gli idranti che fanno rotolare vetri e barboni per pulire.

giumaz

Dom, 13/08/2017 - 10:41

Hanno ciò che si meritano. Da sempre la Spagna punta al turismo di massa a prezzi stracciati. Quindi ne pagano le conseguenze.

ceppo

Dom, 13/08/2017 - 11:08

che chiudano gli alberghi e l'aeroporto! semplice spiccio risolutivo e senza spendere un euro