Bari, arrestato l'imprenditore Cuccinella per bancarotta fraudolenta

L'amministratore di una società di distribuzione di bevande ha ceduto a prezzi irrisori i beni dell'azienda a persone compiacenti

L'imprenditore Gaetano Cuccinella, ex socio e amministratore della Cuccinella Gaetano & C. S.a.s di Bitonto operante nel settore della distribuzione di bevande alcoliche e dichiarata fallita nel febbraio 2017, è finito in manette con le accuse di bancarotta fraudolenta, patrimoniale e documentale. Per gli stessi reati sono indagati anche sei suoi famigliari.

Da complessi accertamenti contabili e bancari svolti dalla Guardia di Finanza - associati questi a numerose testimonianze di persone informate sui fatti - è emerso che il 50enne, oltre a sottrarre beni aziendali per 3 milioni di euro, avrebbe ceduto a prezzi irrisori gli stessi, in prossimità del fallimento, a gente complice con la finalità di sottrarli in maniera illecita ai creditori.

I militari, in concomitanza con la notifica dell'ordinanza di custodia cautelare, hanno eseguito il sequestro di due immobili per un valore di 160 mila euro e di assegni per circa 205 mila euro.

A Cuccinella sono stati concessi gli arresti domiciliari.