Bari, bimbo ingoia polpetta Ikea. Ricoverato in rianimazione

Il bambino è rimasto soffocato durante un pasto nel ristorante del grande magazzino a Bari

Un bambino molisano di tre anni è ricoverato con prognosi riservata all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII per aver ingoiato una polpetta di carne durante un pasto consumato assieme alla sua famiglia, che risiede a Campobasso, nel ristorante dell’Ikea di Bari. Il piccolo, che non riusciva più a respirare, è stato rianimato dai soccorritori del 118 che lo hanno condotto nella rianimazione del nosocomio barese. 

Commenti

albertzanna

Mar, 20/08/2013 - 23:23

Signori della redazione del Giornale. Io non è che abbia in particolare simpatia l'IKEA, ma mi pare che il vostro articolo abbia un che di prevenuto. Pare di capire che il bimbo, di tre anni, sia rimasto soffocato dalla polpetta, probabilmente un boccone troppo grosso per la sua gola di bimbo di tre anni. Ma dall'enfasi che avete dato alla notizia, parrebbe che sia stato ricoverato perché la polpetta era avariata. Credo varrebbe la pena che lo precisaste, in un senso o nell'altro. Grazie e distinti saluti. Albertzanna

Ritratto di Michele Corno

Michele Corno

Mer, 21/08/2013 - 13:04

D'accordissimo con chi mi ha preceduto: anche Ansa, la Stampa e altri quotidiani si sono comportati allo stesso modo. Non capisco perchè citare l' Ikea, visto che si tratta di un incidente che poteva capitare ovunque e anche a casa.Speriamo che il bimbo ce la faccia, il resto sono parole a vuoto.