Bari, litiga in discoteca e minaccia con la pistola

Prima il diverbio poi estrae l'arma. I carabinieri hanno subito arrestato uno studente. Nelle sue tasche cocaina e 3 mila euro in contanti

Era in fila per ritirare il giubbotto dal guardaroba di una discoteca a Bari, quando, dopo un diverbio, ha estratto la pistola.

Il ragazzo, uno studente universitario, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile dopo che ha minacciato l'addetto al guardaroba con cui ha avuto una discussione. Il ragazzo ha tirato fuori un pistola Tokarev, arma di fabbricazione russa, e l'ha puntata contro un altro giovane. I militari sono intervenuti e, dopo una breve collutazione, sono riusciti a disarmarlo

Oltre alla pistola carica di 5 cartucce e con colpo in canne, sono state trovate nelle sue tasche 3 mila euro in banconote di vario taglio e 11 dosi di cocaina. Immediatamente sono scattate le manette ai polsi e, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato trasferito in carcere. Le accuse sono di detenzione e porto di arma comune da sparo clandestina, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale