Bari, molestie sessuali a scuola: bidello ai domiciliari

Il bidello 58enne approfittava delle piccole studentesse e quando tornavano dal bagno le baciava e le palpeggiava

Avrebbe costretto quattro alunne di età compresa fra i 10 e i 12 anni a subire, mentre andavano in bagno, atti sessuali, baci sul collo e sulle labbra, palpeggiamenti e abbracci. Pietro Rutigliano, 58enne collaboratore scolastico di un istituto di Bari, è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

L'uomo, approfittando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica delle vittime, in diverse occasioni avrebbe abbracciato, palpeggiato e baciato, sulla bocca e sul collo, le piccole studentesse.

Le giovani avevano confidato quanto stava accadendo a scuola ai genitori che hanno subito sporto denuncia. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di raccogliere elementi utili per delineare un quadro complessivo di abusi e molestie sessuali a cui il bidello le sottoponeva, mostrandosi loro quale amico e confidente, lusingandole con complimenti.

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 30/01/2018 - 14:22

Quancuno dirà che è ammalato e bisogna curarlo. Io dico soltanto "NON SUCCEDA MAI A MIA FIGLIA".

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 30/01/2018 - 16:27

Che porco! Vada a soggiornare guardando il sole a scacchi: gli farà bene ai neuroni marci che si ritrova sotto la pia madre? Mah