Bari, muore a 12 anni per una frattura al femore

La ragazzina di 12 anni è stato operata dopo un'incidente stradale, ma è morta in seguito a una febbre alta

Tragedia a Bari, dove una ragazzina di 12 anni è morta ieri all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII dopo un intervento al femore.

La giovane, colombiana adottata da circa sei anni da una coppia italiana, era arrivata in ospedale con la gamba rotta dopo un incidente stradale. "L'intervento è stato fatto secondo procedura ed è terminato nei tempi previsti", ha spiegato la direzione dell'ospedale, "Al termine la giovane ha avuto un'ipotermia maligna (una febbre molto alta, ndr), ovvero una febbre ad altissimo livello. Tutti i medici hanno cercato di salvarla, ma per la piccola non c'è stato niente da fare. Abbiamo immediatamente avviato un'indagine interna ed esterna". Sul decesso la procura di Bari ha aperto un'indagine.

Commenti

Gibulca

Mer, 20/09/2017 - 15:33

Povero piccolo angioletto. Che tristezza. Vivere in Meridione è pericoloso e preoccupante visto che accadono delle cose assurde

Bruno Pamfili

Mer, 20/09/2017 - 16:47

Quardate che "ipotermia" vuol dire "temperatura bassa"!!!

@ollel63

Mer, 20/09/2017 - 17:18

Ipo... o iper...? Ma si conosce il significato della parola o no? Tornate a scuola.

@ollel63

Mer, 20/09/2017 - 17:21

Ipotermia o ipertermia? Tornate a scuola.

baronemanfredri...

Mer, 20/09/2017 - 19:59

MA COME E' POSSIBILE ABITO IN UN QUARTIERE O ZONA QUI A MILANO DOVE VIVONO CENTINAIA DI VECCHI CON PROBLEMI E ALCUNI DI ANNI 90 - 96 SI SONO ROTTI IL FEMORE OPERATI SONO NELLA SEDIA A ROTELLE E VIVONO E RAGIONANO. POSSIBILE?

Tomcat

Gio, 21/09/2017 - 08:36

Purtroppo la ipertermia maligna è una possibile complicazione della anestesia non prevedibile. Non sempre si riesce a dominarla dovunque sia l'ospedale. Un abbraccio alla famiglia.

emigrante

Gio, 21/09/2017 - 09:13

Sono un "polentone", e quindi posso serenamente affermare che l'evento avrebbe potuto verificarsi anche al Nord, come in qualsiasi altra parte del mondo: non ci sono da portare in campo responsabilità o incuria, o difformità fra USL e USL. Si tratta di un fattore di rischio ben noto ad Anestesisti e Chirurghi, che si manifesta statisticamente ogni qualche migliaia di Anestesie. Quando si verifica una morte per Ipertermia Maligna, è sempre tremendamente doloroso, ma si tratta di fatalità. Non di condotte irresponsabili.