"Basta farci male": a Napoli manifesto choc contro tasse ed Equitalia

Il movimento Noi consumatori ha tappezzato la città con otto uomini nudi messi al muro

Otto uomini nudi fotografati di spalle e messi al muro con altrettanti cartelli - uno per ogni argomento caldo per i consumatori - a coprire in parte il sedere.

È il manifesto che tappezza molte strade di Napoli e pubblicizza la campagna di iscrizione al movimento anti Equitalia "Noi consumatori". In alto campeggia la scritta "Basta farci male e prenderci per il c...", mentre di lato l'invocazione "Voltiamoci e salviamoci". Una campagna dai toni alquanto forti che scatenerà sicuramente polemiche, ma che presto dovrebbe diffondersi in tutta Italia. Il manifesto era già apparso sulle pagine Facebook del movimento e in particolare in quella del gruppo partenopeo.

Commenti

baio57

Lun, 22/07/2013 - 17:23

Pare che il "vate delle Murge" adotti il manifesto per la sua campagna pubblicitaria di eventuali future elezioni .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/07/2013 - 17:32

per fare del bene è sufficiente votare per il PDL. è l'unico che ha messo in cantiere i programmi come le riforme fiscali (quindi compresa equitalia), le riforme che mirano ad alleviare l'enorme carico delle tasse sulla gente, e molto altro. questo a patto che la solita sinistra mafiosa e comunista NON si metta di traverso e ci rompa i coglioni....

cgf

Lun, 22/07/2013 - 17:34

scomettiamo che giGGino vorrà saltar in groppa?

Ritratto di bergat

bergat

Lun, 22/07/2013 - 17:34

Ben fatto. Hanno il mio appoggio

rokko

Lun, 22/07/2013 - 17:50

mortimermouse ah ah ah !!! Il suo intervento è davvero comico.. Se è voluto complimenti per la battuta, se non è voluto lei è proprio un ingenuo. Dovremmo forse votare in base ai buoni propositi scritti nei programmi elettorali ? Il PdL è al governo da venti anni e, né più n* meno del Pd e di tutti gli altri che si sono alternati nello scaldare le sedie del governo, non ha preso mai un solo provvedimento che riducesse anche di un solo euro la spesa pubblica e di conseguenza le tasse; secondo lei ci dovremmo fidare di quello che scriverebbero in un bugiardino elettorale chiamato "programma" ? Piuttosto, proviamo a risolvere i nostri problemi ricercando una soluzione per trasformare la pietra nuda in oro, avremmo maggiori probabilità di successo.

epesce098

Lun, 22/07/2013 - 17:54

Da Napoli non ci aspettiamo solo cartelli ma un novello MASANIELLO che ci guidi alla conquista dell' ITALIA dei nostri padri e della nostra libertà, visto che al nord sono tutti pecore e buoi, avvezzi ad essere comandati e spremuti senza mai reagire.

berserker2

Lun, 22/07/2013 - 18:04

8 uomini nudi......perchè le donne invece le tasse non le pagano? O sono razzisti e non hanno voluto le quote rosa? O invece quando si tratta di rompere i coglioni sono in prima fila, per fare una foto "utile" poverine hanno pudore e allora meglio farlo fare ai rudi uomini il lavoro sporco.....ahahahha

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 22/07/2013 - 18:26

mortimermouse.....io ti voglio bene e so che in ogni persona c'è almeno un briciolo di buono anche se è comunista. Mi sono fatto la briga di cercare il tuo "biciolo" ed ho scoperto che hai un grosso problema di autocontrollo. Da amico e anticomunista ti chiedo di farti visitare da un'esperto. Vedrai che dopo un'adeguata cura anche tu potrai ridiventare normale......tanti auguri

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/07/2013 - 18:27

ROKKO credo che lei sia un povero ingenuo, ma se vuole farsi del male votando proprio quelli che vogliono aumentare le tasse, affossare l'economia, rafforzare gli artigli di equitalia, spingere al suicidio gli imprenditori e i poveri morti di fame.... beh, accomodati pure! ti regalo un pezzo di corda, i nodi se li faccia lei :-)

marvit

Lun, 22/07/2013 - 18:47

Non hanno tagliato nemmeno una spesa perchè sono convinti di poterci prendere sempre per il sedere.....fossimo diventati tutti gay??

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 22/07/2013 - 19:03

A Napoli non pagano niente

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Lun, 22/07/2013 - 19:20

Lo Stato invece di aumentare le tasse dovrebbe ricuperare le centinaia di miliardi portati illegalmente all'estero da chi ha guadagnato bene o molto, dalle mafie nazionali, internazionali e degli immigrati, dal terrorsmo anche islamico e sue reti di crimine organizzato, dalla corruzione, eccetera! Bisogna stoppare anche al 100% l’immigrazione, che aumenta la povertà, le malattie, la criminalità, eccetera! In questo modo si potrà lanciare Lavoro Per Tutti, che diminuisce il debito e i deficit pubblici, raddoppia le antrate nelle casse pubbliche, migliora le scienze e le tecniche, duplica la competitività, risana il paese intero, migliora la salute del popolo, contro il male ed attira più turismo! O Patria mia che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 22/07/2013 - 20:16

Perché equitalia le donne non se le inchiappetta?

malinconico

Lun, 22/07/2013 - 20:26

Tasse pagate a napoli? Ma se le tasse riscosse nel resto di italia servono a sostenerla napule' (e il resto del nostro beneamato meridione?) A napoli dovrebbero fare un monumento ai finanzieri altro che protestare.

Aristofane etneo

Lun, 22/07/2013 - 22:22

Nordici o sudici. Po'ro can: compassionevole capisco il dramma che ti tocca sopportare a causa del tuo karma, povero insulso con problemi di personalità. Non è piacevole saperti incapace di vedere in un Italiano altro che "uno sporco terrone o un ottuso polentone".

rokko

Mar, 23/07/2013 - 11:40

mortimermouse, lei non ha capito. Io NON VOTO chi aumenta la spesa pubblica, e questo significa che non voto PdL, non voto Pd, non voto il centro, non voto l'estrema sinistra e non voto nemmeno i grillini, se proprio lo vuol sapere. Questo perché sono sufficientemente distaccato da vedere che PdL, Pd e tutti gli altri, quando sono andati al governo, hanno fatto TUTTI la stessa cosa, ovvero aumentare la spesa pubblica e la tassazione. L'ingenuo è lei, perché nonostante i fatti ormai acclarati (basta vedere l'andamento della spesa pubblica e delle tasse negli ultimi venti anni, entrambe in ascesa continua sotto qualsiasi governo) si basa per il voto su quattro righe scritte su un programma elettorale, puntualmente disatteso. Per farle capire (ma sono un inguaribile ottimista) le faccio un esempio ipotetico; è come se domani Bertinotti o Diliberto fondassero un partito e nel programma scrivessero di voler ridurre la spesa pubblica, e di conseguenza io alle prossime elezioni li votassi, ignorando che da quando sono nati fino ad oggi hanno sempre parlato di volerla aumentare. La domanda che le faccio è la seguente: contano i fatti o le parole ?

angelomaria

Mar, 23/07/2013 - 14:59

posssibile che i napooletani hanno sempre da lamentarsi e'con chi non dovrebbero che si lamentino con il loro amato gigginoU'ARRAFFONE

angelomaria

Mar, 23/07/2013 - 15:00

rokko quanto sei storto

rokko

Mar, 23/07/2013 - 16:23

angelomaria a me sembra che ad essere storto sia qualcun altro. I napoletani credo che abbiano ragione, in fondo hanno espresso un concetto che è valido universalmente in tutta Italia: lo Stato ci spolpa e mostra che ancora non è sazio.