"Basta zingari molesti". Siamo tutti su quel treno

L'annuncio «razzista» indigna, la delinquenza no

Premessa. La capotreno che ha pronunciato le frasi in odor di razzismo diffuse dallo speaker in tutto il treno Milano-Mantova ha sbagliato. Le sue parole vanno condannate. Non sarebbe però onesto fingere che il traffico ferroviario regionale sia senza problemi, e che i problemi, disservizi di Trenord a parte, non abbiano origine anche nel comportamento degli stranieri. Su quella linea io viaggio ogni giorno, da Cremona a Milano e ritorno. Insomma, sono un habitué del treno incriminato, con tanto di abbonamento. Alla mattina tutto tranquillo. D'estate gli studenti svaniscono e il treno è popolato in prevalenza da impiegati, professionisti e turisti.

Alla sera cominciano i problemi. Dopo le 20 e 30, la stazione di Milano Rogoredo è terra

di nessuno. Ogni due minuti un tossico si fa avanti al fine di ottenere una moneta «per mangiare». I sottopassaggi sono da percorrersi a testa bassa e passo di marcia. Tra Milano Centrale e Rogoredo, e poi tra Rogoredo e Lodi, salgono stranieri e nomadi, presumo senza biglietto, che chiedono soldi (ecco spiegate le parole della capotreno). Fanno una fermata e scendono per evitare guai. A proposito, è una impressione da pendolare, ma sembra che il controllo del biglietto, in certi orari, venga

trascurato apposta. Altrimenti il malcapitato controllore dovrebbe buttare giù dal treno un terzo dei passeggeri ed essere cintura nera di karate. A rischio di sembrare razzista aggiungo che questo terzo è composto prevalentemente da stranieri di origine africana. Scena tipica: il controllore chiede il biglietto; lo straniero finge di non capire; il controllore insiste; lo straniero alza la voce e inizia a spingere; il controllore minaccia di chiamare i carabinieri. Lo straniero se ne frega. Di fatto il pagamento del biglietto avviene su base volontaria. Durante il viaggio non va meglio. Musica alta, piedi nudi sui sedili, grida al cellulare, aria qualche volta minacciosa. La linea Milano-Mantova può considerarsi lussuosa a fronte della decadenza di altre che, per mia sfortuna, frequento.

Il Cremona-Brescia e il Milano-Bergamo sono treni dell'antico West. Tempo fa sul Cremona-Pavia mi sono capitati un incendio della littorina e perfino un mini-deragliamento. Poi uno pensa che il costo del biglietto è ridicolmente basso. Se paghi un pugno di euro, cosa pretendi poi? I tramezzini e un Franciacorta? No. Mi accontenterei di non rischiare una coltellata quando vado a prendere il treno.

Commenti
Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Gio, 09/08/2018 - 09:09

Non conosco nessuno, anche del peggior sinistrume più estremista, che abbia mai assoldato una rom come badante dei propri genitori o come donna delle pulizie di casa propria... anche tra chi si professa assolutamente anti-razzista, non ne conosco uno. Beh, un qualche motivo ci sarà, o no ?

Totonno58

Gio, 09/08/2018 - 09:09

Certo che dobbiamo scalarne di specchi per giustificare la buffonata della capotreno!..ma non preoccupiamoci troppo, la signora, nella sua ansia di protagonismo, sarà al settimo cielo per la pubblicità che si sta procurando, aspettiamo solo di vederla fisicamente, speriamo sia carina...

rokbat

Gio, 09/08/2018 - 09:10

Oh, finalmente qualcuno osa chiamarli per il loro nome ! Cosa ne abbiamo sentito : rumeni, nomadi, rom, sinti ; che diavolo, sono dei zingari punto e basta !

Ritratto di italiota

italiota

Gio, 09/08/2018 - 09:14

non è per essere razzisti ma, agli zingari, in quanto tali, andrebbe impedito di salire sui mezzi pubblici

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 09/08/2018 - 09:22

Negli ultimi 10anni faccio uso del treno per una tratta precisa almeno 4 volte all'anno per recarmi dall'Emilia alla Liguria; sono uno attento (non posseggo smartphone) e osservo sempre tutto quanto mi gira intorno: per ciò che ho modo di vedere devo dire che in treno di gente "strana" (di vario tipo) ne gira parecchia, alcuni chiedono oboli, la maggiorparte di solito tende a restare il più anonimo possibile (li vedi con l'immancabile grosso saccone con dentro chissà cosa); se devo immedesimarmi in un dipendente di TRENITALIA -specie il capotreno di turno- capisco tutte le loro difficoltà e le loro paure, l'ITALIA è cambiata sensibilmente (in peggio) rispetto alla società che si ritrovava anche solo 20anni fà, quando non c'era un numero elevatissimo di soggetti privi di identità (e privi di lavoro e domicilio) che girano liberamente su suolo pubblico con un unico problema : SOPRAVVIVERE A TUTTI I COSTI, giorno dopo giorno, anche prevalicando LA LEGGE, se occorre.

Ritratto di skuba2017

skuba2017

Gio, 09/08/2018 - 09:30

E' ora di rimettere ordine. Noi Italiani da questo stato che si può definire mafioso non siamo tutelati, ma anzi discriminati. Questo è un dato di fatto.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Gio, 09/08/2018 - 09:31

Non è il traffico ferroviario lombardo, il solo ad essere malato! L'idiota lassismo della sinistra (usato per procacciarsi i voti dei malviventi) ha dato campo a nuove mafie d'installarsi nella nostra patria. Buttiamo al macero il guanto di velluto ed adoperiamo, con vigore, il pugno di ferro, per salvaguardare l'avvenire dei nostri figli.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 09/08/2018 - 09:39

Fate fare un giro al presidente della repubblica sui treni pendolari così vede cos'è il far west.

abocca55

Gio, 09/08/2018 - 09:41

Siamo tutti solidali con i lavoratori immigrati onesti, che vanno aiutati e sostenuti. Ma siamo razzisti nei confronti degli zingari e dei criminali. Gli zingari sono la piaga dell'umanità, si addestrano solo a compiere crimini. Non è giusto continuare a subire le loro violenza. Salgono sui treni per chiedere soldi, con insistenza. I capi-treno dovrebbero avere riconoscimento e quindi autorità di pubblico ufficiale.

tuttoilmondo

Gio, 09/08/2018 - 09:52

Dire zingaro ad uno zingaro è razzismo. Uno straniero che grida "italiani di mxxxa" non è razzista. Le cose si possono interpretare in modi diversi. Ma un "italiano" che non è dalla parte degli italiani è un traditore della propria gente. L'Italia è debole perché di persone così ce ne sono troppe. Più colpevole ancora è chi gli da il voto a questi traditori.

Ritratto di Turzo

Turzo

Gio, 09/08/2018 - 10:04

Approvo quanto ha detto l’autore o autrice dell’annuncio, perchè risponde, purtroppo, alla realtà quotidiana. Mi domando, invece, che tipo sia il solerte delatore; se ama difendere quel genere di soggetti destinatari del messaggio, perchè non li trasporta con la sua auto, li invita a pranzo e a dormire nella propria casa? Siamo in un Paese che, ipocritamente, evita di vedere la realtà e rema contro coloro che, giustamente, cercano di mostrarla. Chiunque abbia fatto l’annuncio merita la medaglia d’oro al valor civile

graffio2018

Gio, 09/08/2018 - 10:07

che vergogna! ecco il risultato del buonismo comunista

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 09/08/2018 - 10:14

Il solito consiglio Buonista del Capotreno con avanzamento di carriera avrebbe detto: Pendolari onesti fate il biglietto se riuscite ad evitare violenze e rapine non curatevi a chi possa succedere arrivando al lavoro avete già superato il 50% di buone probabilità se poi riuscite ad arrivare alla sera a casa il 100% delle probabilità è stato raggiunto. Domani sarà un altro giorno. Auguri.

venco

Gio, 09/08/2018 - 10:14

Ha sbagliato cosa? ha detto solo una verità che andava detta, pane al pane e il politicamente corretto se lo tengano i nefasti politici sinistroidi.

Ritratto di charlye59

charlye59

Gio, 09/08/2018 - 10:22

La capotreno và premiata e licenzierei permanentemente chi vuole licenziarla in fin dei conti ci hanno riempito l'Italia con questi sfaccendati parassiti filogovernativi di sinistra.

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 09/08/2018 - 10:37

zingari zecche parassite che approfittano del prossimo vanno chiamati con il loro nome e sterminati. Non centra il razzismo o l'etnia centrano i comportamene adottati dal 99% di questa gentaglia , zingari appunto

CidCampeador

Gio, 09/08/2018 - 10:39

e in atto un tentativo di distruzione della Nazione a cui dobbiamo reagire con tutte le nostre forze

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 09/08/2018 - 10:41

In compenso l'Italia democratica ed antifascista nata dalla Resistenza ecc. ecc. ora ha un nuovo eroe: il barbuto ricercatore del S. Raffaele, presentato con malcelato orgoglio da tutti i TG. Così sollecito a segnalare alle autorità compententi il "gravissimo" episodio di razzismo e l'"inaudito" linguaggio della capotreno. Spero solo che durante uno dei suoi prossimi viaggi possa essere adeguatamente ripagato del suo "beau geste" dai suoi amici zingari: Pardon, nomadi.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 09/08/2018 - 10:41

Senza dubbio la capotreno ha sbagliato ma proviamoci anche a mettere nei panni di chi passa tutte le giornate lavorando con i treni soprattutto i controllori (per me divenuti eroi negli ultimi anni) che ne vedono di tutti i colori. Le situazioni descritte da Gnocchi sono veritiere e se fosse donna saprebbe anche quante volte queste possono essere importunate dagli stessi che non pagano il boglietto e se osi solo guardarli di storto rischi il peggio... percheè sono pure suscettibili.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 09/08/2018 - 10:41

Negli ultimi anni faccio uso del treno almeno 4 volte all'anno per recarmi dall'Emilia alla Liguria; sono uno attento (non posseggo smartphone) e osservo sempre tutto quanto mi gira intorno: per ciò che ho modo di vedere devo dire che in treno di gente "strana" (di vario tipo) ne gira parecchia, alcuni chiedono oboli, la maggiorparte di solito tende a restare il più anonimo possibile (li vedi con l'immancabile grosso saccone con dentro chissà cosa); se devo immedesimarmi in un dipendente di TRENITALIA -specie il capotreno di turno- capisco tutte le loro difficoltà e le loro paure, l'ITALIA è cambiata sensibilmente (in peggio) rispetto alla società che si ritrovava anche solo 20anni fà, quando non c'era un numero elevatissimo di soggetti privi di identità (e privi di lavoro e domicilio) che girano liberamente su suolo pubblico con un unico problema : SOPRAVVIVERE A TUTTI I COSTI, giorno dopo giorno, anche prevalicando LA LEGGE se occorre.

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 10:43

Quello nella foto e' un treno della Southern rail che serve sulla tratta Birmingham-Londra sud...con i nostri carri bestiame italici non c'entra nulla.

jaguar

Gio, 09/08/2018 - 10:43

Evidentemente i benpensanti e buonisti preferiscono la delinquenza dilagante.

DRAGONI

Gio, 09/08/2018 - 10:46

IN DEFINITIVA LA PROBLEMATICA ESISTE ED E' SBAGLIATA SOLAMENTE LA "FORMA" CON CUI LA CAPOTRENO, "ESASPERATA" E RESPONSABILE DELLA SICUREZZA ANCHE DEI VIAGGIATORI, HA TENTATO DI PORRE RIMEDIO AD UNO STATO COLPOSO CREATO DA PROBABILI PSEUDO "SALTIMBANCHI DI MESTIERE" ED ALTRI PERSONAGGI I CUI COMPORTAMENTI SAREBBERO E SONO CENSURABILI.LA ESASPERAZIONE DELLA CAPOTRENO E' DEL TUTTO COLPOSAMENTE ATTRIBUIBILE AL "DATORE DI LAVORO" OVVERO A Trenord CHE GUARDA CASO LA POTREBBE ANCHE LICENZIARE!!SIAMO ANCHE IN QUESTA ITALIA DI SCARIBARILE !!

Drprocton

Gio, 09/08/2018 - 10:51

La solita ipocrisia sinistroide. Si indignano per un'iniziativa, se vogliamo non da protocollo e insolita, dettata dall'istinto di una persona, fatta di carne e ossa, ormai esausta e sdegnata di quello che vede e subisce, credo, ogni giorno stando sui treni avendo a che fare ogni giorno con questi individui. Il troppo buonismo e permissivismo ha provocato un disastro dalle conseguenze forse inimmaginabili.

Galeno2016

Gio, 09/08/2018 - 10:57

Si concorda con gli eccessi verbali della capotreno, che dovrebbe ripassarsi la lingua italiana e le norme del rispetto per i passeggeri. Ma che l'azienda ferroviaria mediti il licenziamento è ridicolo. Forse il cda è ancora di ispirazione renziota. La capotreno ha difeso l'azienda ed i clienti. Questa la sostanza

Ritratto di .giggetto...

.giggetto...

Gio, 09/08/2018 - 10:57

Basta zingari. punto

killkoms

Gio, 09/08/2018 - 10:58

a nomadi e stranieri viene perdonato tutto!

adal46

Gio, 09/08/2018 - 10:58

Qualcuno avvisi Martina e Del Rio, per favore. Forse comprendono cosa ci hanno consegnato. La gente molesta lo è solo per carenza di controlli e ordine pubblico. Il buonismo fa rima con coglionismo (in veneto dicono tre volte bon = cojon) e dei politici buonisti sono dei suicidi.

cesare caini

Gio, 09/08/2018 - 11:00

Rom superprotetti da tutto e da tutti anche se infrangono tutte le "regole" del vivere civile. PERCHE'

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Gio, 09/08/2018 - 11:14

@tuttoilmondo - 09:52 Concordo totalmente. Non siamo più liberi di usare termini normalissimi, nel linguaggio comune da secoli. In compenso, i Rom (non posso azzardare l'altro termine, il censore è in agguato) possono definirci 'gagè', estremamente più dispregiativo! Complimenti al solerte e intemerato cittadino che ha denunciato il delittuoso fatto. Magari, quando un controllore viene 'menato' - e accade tutti i giorni - si volta dall'altra parte o cambia carrozza. Ci giurerei.....

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 11:16

Occuparsi degli errori della Signora annunciatrice solo dopo aver risolto i nostri problemi sui treni e il fatto che chi vuole puo' fare quello che vuole e non pagare, sui treni medesimi.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 09/08/2018 - 11:22

Egregio Signor Presidente della Repubblica, spero vivamente che Lei legga questo articolo/sfogo, in modo, forse, da comprendere dove veramente si trova il vero far-west nel belpaese. noi cittadino non abbiamo aerei alla renziboing o scorte che ci spingono il carrello, ne tantomeno bodyguard che c accompagnano negli spostamenti in tremo come nel caso specifico o al parco o semplicemente tra le strade del nostro quartiere. essere delle vittime e non sempre potenziali, a causa di clandestini diversamente colorati o ti individui di etnia nomade e doversi da loro difendersi, non implica essere razzisti dato che ci comporteremo allo stesso modo anche con un italiano doc.. Sig. Presidente, Lei è il Presidente degli Italiani, La prego, non lo dimentichi.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 09/08/2018 - 11:53

C'è una simpatica petizione online su change.org "Giù le mani dal controllore donna di TRENORD (https://chn.ge/2vqs4mU").

Luigi Farinelli

Gio, 09/08/2018 - 12:01

Non è possibile che gli utenti dei treni (italiani o stranieri in regola) non possano usufruire di un servizio normale, dopo una certa ora, per l'invasione di drogati e delinquenti, spesso anche violenti, al punto che neanche più l'Autorità ferroviaria può intervenire. A cosa è dovuto tutto ciò? Come mai si esaltano esasperatamente episodi singoli di razzismo (spesso neanche tali) riempiendo vergognosamente i TG del moderno MinCulPop di sinistra, stigmatizzando solo questi e MAI si accenna agli ormai centinaia di casi (fra treni e autobus) dove imperversano impuniti sbandati di ogni tipo legati al mondo rom e all'immigrazione senza controllo? Le Ferrovie sono intimorite dai media di sinistra e non possono parlare? Sono ricattati dai mammasantissima del pensiero Unico? Perchè non ci sono pattuglie polfer o militari affiancanti i controllori, specie nelle ore a rischio?

pier47

Gio, 09/08/2018 - 12:06

buongiorno, basta copiare gli inglesi,in treno non sale nessuno senza passare da un tornello con il biglietto,la metro con ali del tornello alti,sui bus il conducente in cabina,si entra solo davanti col biglietto sul lettore,(che vede l'autista)verde vai,rosso scendi. SEMPLICE!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 09/08/2018 - 12:07

Io ho una mia personalissima visione di quanto stà accadendo sulle ferrovie Nord ma nache su altri trasporti pubblici. In questo caso, a mio avviso,il razzismo non centra proprio niente è tirato un ballo solo in modo strumentale solo se i passeggeri fossero stati tutti paganti e rispettosi e fossero stati insultati per il colore della loro pelle o razza si sarebbe potuto parlare di razzismo. Quello che va affrontato, semmai, è la scarsità dei controlli da parte delle Forze di Polizia e del personale viaggiante. La "capotreno" andrebbe presa ad esempio per senso della responsabilità e del dovere.

Santippe

Gio, 09/08/2018 - 12:10

Questo scivolamento progressivo nel degrado e nell'abiezione è opera dell'inettitudine di chi, da decenni, ha governato sinora, di coloro che si autodefiniscono "responsabili", "competenti", "democratici", "antifascisti", "antirazzisti","solidali" etc. e si rifiutano di capire che è ora di togliersi di torno perché altri tentino di risalire dal burrone.

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Gio, 09/08/2018 - 12:11

Brava la capotreno, bisogna impedire agli zingari di salire sui mezzi pubblici. Dove abito a un incrocio stazionano sempre delle zingare con annesso zingarello in braccio e insistendo chiedono soldi. Spesso passa il bastardo capobranco zingaro in mercedes o bmw a caricarle per il cambio turno. Hanno i macchinoni, bene che usino quelli. Vorrei vedere alle porte dei treni il cartello con scritto "vietato salire agli zingari, appartenenti ai centri sociali e ai falsi migranti"

frabelli1

Gio, 09/08/2018 - 12:12

Personalmente sono rimasto stupito non dall’annuncio ma dalla gente che s’è “scandalizzata”. tutti i giorni si legge di aggressioni al controllore, al guidatore, a qualcuno che fa il proprio lavoro. Però qui nessuno si scandalizza? Perché mai le FFSS dovrebbero migliorare i treni se questi vengono vandalizzati e sono pochi quelli che pagano un prezzo basso per il biglietto? Ho tutti rispettano le regole o di viaggerà su carri bestiame.

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Gio, 09/08/2018 - 12:14

Purtroppo al (non mio) presidente Mattarella questi articoli non glieli fanno leggere, hesiste un apposito ufficio dove un branco di fancazzisti sinistrosi sceglie gli articoli da inserire in un riassunto dei fatti giornalieri, immaginatevi da che giornali sono presi.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Gio, 09/08/2018 - 12:15

In questi casi quando si parla di zingari non ci si riferisce a loro come etnia ma come gruppo sociale notoriamente dedito ad attività illegali in misura infinitamente maggiore degli altri. Quindi, cari giornalisti politically correct, "razzismo" de 'sta *******.......

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 09/08/2018 - 12:25

A questa donna andrebbe data una medaglia perche' ha rotto un tabu', quello di dire pane al pane e vino al vino agli zingari infestanti. Ormai devi fare slalom tra disagi, caldo, furti, immigrati che pensano di comandare loro tra l'altro e questa donna probabilmente era al limite della sopportazione.

gneo58

Gio, 09/08/2018 - 12:26

come in altri paesi europei - vedi per esempio francia o olanda, in stazione entri solo se hai il biglietto del treno altrimenti stai fuori. cosi' dovrebbe essere ovunque.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 09/08/2018 - 12:32

La sinistra cavalca la storia del razzismo con perseveranza degna del più trinariciuto comunismo ;La realtà è più semplice e la capotreno ha ragione ! non deve essere lecito,su treni o metropolitana,importunare con insistenti richieste accompagnate a volte da stridenti strumenti che spesso fanno venire lo sgrisolo come gesso su lavagna ? Questo deve vale per tutti : Italiani,ROM,migranti : il razzismo non c'entra si tratta di difendere la pace dei cittadini da schiamazzi o molestie.

robby82

Gio, 09/08/2018 - 12:43

Incredibile un paese che e contro i suoi stessi cittadini ITALIANI, ma che e a favore dei clandestini criminali e zingari! sono senza parole! Basta leggere il giornale ogni giorno per accorgersi dove sta finendo il nostro povero paese! incredibile tutti questi parassiti una volta presi scontano pene a dir poco ridicole! no si e mai visto un paese come il nostro che e a favore dei criminali! Zingari che non vengono cacciati dal nostro paese,che sono qui solo ed esclusivamente per rubare, Clandestini che non vogliono integrarsi ma sopratutto lavorare, vengono qua solo per essere mantenuti e per delinquere tanto le nostre pene sono ridicole si fanno pure 2 risate! come siamo caduti in basso mi vergogno di essere italiano.

Gianni11

Gio, 09/08/2018 - 12:47

Le parole della capotrena vanno benissimo. Non ha sbagliato niente. Anzi ha fatto bene. BENISSIMO! I zingari, tutti senza biglietto, come i clandestini, che ci fanno sui treni? Vanno fermati prima che salgono e se sono gia' sul treno vanno buttati fuori. Altro che parole!

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 12:55

gneo58 12.26: esatto tornelli a entrare, tornelli a uscire e gente che controlla che i "portoghesi" non scalvalchino...e soprattutto se uno vuol forzare comunque la mano...MAZZATE! altro che balle. Da noi no...La polizia mandata in giro "vestita di rosa" e guai ad essere un po' energici.

Mobius

Gio, 09/08/2018 - 12:58

Voglio proporre alle Ferrovie dello Stato questo suggerimento: su ogni treno emettere ad intervalli regolari un annuncio che dica più o meno così: "Si avvertono i signori viaggiatori di prestare attenzione ai vari malintenzionati che si aggirano sul treno, e in caso di necessità telefonare al posto di Polizia della stazione di prossima fermata, al numero xxxx". Tutto questo senza fare riferimento a zingari, o africani, o europei dell'est. Se la sentiranno?

Ritratto di GuerrieroDelNord

GuerrieroDelNord

Gio, 09/08/2018 - 13:18

Questa storia del razzismo ha rotto... se dire che le persone non sono tutte uguali, prima di tutto culturalmente, è razzismo ebbene, allora lo sono anche io. Il problema è proprio la diversità culturale, non di per sé il colore della pelle o la provenienza: perché ci sono diversi immigrati nel nostro paese che non creano problemi e guarda caso non subiscono nessuna discriminazione?

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 09/08/2018 - 13:29

Ha detto solo quello che tutti pensano (inclusi moltissimi cittadini di sinistra) ma che nessuno dice. Lasciatela in pace!

Malacappa

Gio, 09/08/2018 - 13:42

Da quando dire la verita' e' razzismo????

ale76

Gio, 09/08/2018 - 13:45

Figuriamoci se non difendevate la capotreno becera razzista.

gedeone@libero.it

Gio, 09/08/2018 - 13:49

Che non si azzardino a punire questa capotreno.l Basta col buonismo e col politically correct, basta con l'ipocrisia sinistra. Alla maggioranza degli Italiani viene la nausea BASTAAAAA!!!

ludovik

Gio, 09/08/2018 - 14:11

e certo giustifichiamo tutto, bambini che sparano al nxxxo, capotreni che insultano i rom...il grado di inciviltà a cui stiamo arrivando è incredibile,solo per giustificare i nostri istinti razzisti dettati dalla frustrazione di mille problemi che i vari governi non risolvono però se diamo addosso agli immigrati almeno paghiamo meno tasse, i corrotti sono in carcere, gli stupratori e i ladri nn ci saranno più e la delinquenza sparirà come l'inettitudine dei populisti

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 09/08/2018 - 14:11

l'italia è un paese ridicolo-gettare le responsabilità sugli altri quando non si riesce ad ottemperare ai propri doveri è un classico-sa di film in bianco e nero visto e rivisto più volte-se io pago un biglietto di un treno-in quel prezzo non è solo compreso lo spostamento da un punto A ad un punto B-ma ho anche alcuni diritti-non avere freddo d'inverno e dunque il riscaldamento-non aver caldo d'estate e dunque l'aria condizionata-non essere molestato da altri passeggeri ecc-il personale del treno-capitreni controllori facchini macchinisti fuochisti ed affini-e con essi anche il personale polfer presente nelle varie stazioni di transito-riescono a garantirmi tutto cio?-"NO"-"NO" e poi"NO"-a voi minus dunque basta una frase scorretta ululata al megafono( perchè si rivolge ad una intera etnia e non a chi di quella etnia commette reato) per farvi gridare w trenord?-che non riesce a garantirvi un viaggio sicuro che voi pagate?-se vi acconntentate di così poco--swag

silvano45

Gio, 09/08/2018 - 14:20

Se pestano insultano come successo decine di volte un capotreno per la maggioranza dei media italiani giornali e tv nessun accenno silenzio assoluto per un messaggio sbagliato il caos! Del resto i radical scic che ogni giorno si indignano non si degnano di viaggiare in treno usano auto blu e scorte.

starigospod

Gio, 09/08/2018 - 14:20

Che definire una persona in base alle sue caratteristiche genetiche e biologiche sia razzismo mi pare sia una sparata demagogica degna delle peggiori dittature, quindi se uno è zingaro è zingaro e non esquimese, chiamarlo esqquimese darebbe una ighiozzia. Ora spazientirsi perchè questi chiamiamoli anche " equinesi " tanto non cambia il succo disturbuno e provochino tutti mi pare che sia la cosa più naturale successa anche a San Francesco, ma in Italia si punisce chi cerca di fermarli e ovviamente questi personaggi lo sanno, per cui agiscono costantemente fuori della legge, perchè come da loro detto " in Italia con i giudici che ti proteggono tutto puoi".

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 09/08/2018 - 14:32

Sui treni occorre un controllo puntuale ed incisivo della polizia ferroviaria.

arcierenero

Gio, 09/08/2018 - 14:39

i controllori sui treni si guardano bene di chiedere il biglietto alle risorse boldriniane e di boeri!!!!!!!!!!!! sono stufi di essere minacciati o percossi!!!!!!!!! la capotreno ha detto cio che ormai pensano milioni di italiani .e i presunti buonisti sono dei tafazzi all'ennesima potensa!!!!!!!!!!!!

battintesta

Gio, 09/08/2018 - 14:45

Patria del diritto? Ah ah ah... Legalità?!? Lol lol lol... Solo chiacchiere e distintivo! Società allo sbando, civiltà alla fine.... siamo in epoca di Basso Impero... arrivano i barbari a bonificare la razza... (la "razza"?!?.... Sì, la NOSTRA razza, quella caucasica!)

arcierenero

Gio, 09/08/2018 - 14:47

io se pago il biglietto per salire sul treno.ho il diritto di non essere sdisturbato da questuanti o da nomadi. !!!!!!! se le societa' ritengono che l'avviso fatto dal capotreno sia sbagliato.e razzista allora faccia in modo che i passegeri non vengano disturbati da questuanti e quanto altro!!!!!!!!!!!!!!!!!

arcierenero

Gio, 09/08/2018 - 14:51

questa legge sul presunto razzismo degli italiani,sta facendo parecchie vittime innocenti causa deficienti!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di GuerrieroDelNord

GuerrieroDelNord

Gio, 09/08/2018 - 15:17

@elkid: dunque... tu che invece non sei un minus, dove hai letto che qualcuno ha scritto "w trenord"? Si sta solamente esprimendo solidarietà alla capotreno di Trenord non all'azienda per la quale lavora, che anzi, vorrebbe licenziarla... Tutti i problemi che hai accennato purtroppo esistono e riguardano un po' tutto il trasporto pubblico italiano, ma non mi pare sia questo l'oggetto della discussione.

daniel66

Gio, 09/08/2018 - 15:18

siamo tutti su quel treno tranne le istituzioni (che hanno più di una cosa da nascondere).

gbuzziferraris

Gio, 09/08/2018 - 15:23

Prima di tutto perche' non si puo' dire zingari.? E poi la Capotreno ha detto la verita'.Bene ha fatto Salvini a difenderla.Dobbiamo liberarci da questa stupida mentalita' politicamente corretta che ci sta distruggendo. Sara' un gran giorno quando si potra' dire che i responsabili di questa invasione sono prima di tutto gli emigranti stessi e poi anche gli scafisti.Altro che mercanti di schiavi.nessuno obbliga gli emigranti a venire anzi pagano per venire,quindi sono corresponsabili nel commettere un atto illegale.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 09/08/2018 - 15:24

NO TUTTI ROM RUBA, QUALCUNO FA PALO!

carpa1

Gio, 09/08/2018 - 16:25

Soluzione: sopprimere le corse di TUTTI i servizi pubblici dalle 20 alle 7 del mattino successivo (e non parlo solo di Trenord dal momento che lo stesso schifoso andazzo è stato tollerato e quindi giustificato dalle istituzioni anche su tutti i mezzi pubblici urbani ed extraurbani). E se non basta, ulteriore riduzione di orario. Dopo di che, se continua questo schifo, ... non resta che cominciare a sparare a vista ... senza fare annunci al microfono.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 09/08/2018 - 17:46

ale76 13:45 + ludovik 14:11 : Hanno vinto, pari merito e con giusto merito, la Palma d'Oro per il commento più ebete.

CALISESI MAURO

Gio, 09/08/2018 - 18:51

Abolire la legge Mancino. La Lega si faccia protagonista di raccolte firme per referendum da svolgere il prossimo anno in concomitanza delle Europee. Fatto tessera durante la festa della Lega a Cervia .. dopo tanti anni, mettendomi in fila con tanti giovani che la richiedevano. A Giugno 2019 suggerirei pure elezioni politiche. Questa Nazione va rivoltata come un calzino... La gente sana sta' rispondendo sopprattutto la gioventu'. Alle Elites mondialiste sono rimasti solo le scam..ze e la gente se ne e' accorta.

Mobius

Gio, 09/08/2018 - 19:01

@abj14 (17:46), però una citazione di merito spetta anche ad elkid (14:11), non foss'altro che per l'impegno che ci ha messo. Secondo lui, che blatera sempre di legalità, ferrovieri e Polfer dovrebbero militarizzare le stazioni infischiandosi dei nostri vendicativi magistrati. Un applauso, prego.