Violenta moglie davanti a figlio di 3 anni: arrestato albanese

L’orribile storia di violenze, che andava avanti da anni, si è conclusa dopo il coraggio della donna di denunciare. In manette il compagno 39enne

Una storia di violenza e di degrado arriva dalla provincia di Salerno, precisamente da Battipaglia, e si è conclusa con l’arresto di un albanese di 39 anni, incarcerato su ordinanza del Gip del Tribunale di Salerno dopo la richiesta della Procura della Repubblica.

Per lui l’accusa è quella di maltrattamenti contro familiari, violenza sessuale aggravata continuata e corruzione di minorenne, capi d’imputazione attributigli a seguito di una serie di indagini nate grazie alle denunce della compagna dell’imputato, una sua connazionale di 24 anni.

La donna aveva raccontato agli inquirenti delle continue vessazioni alle quali l’uomo l’aveva sottoposta negli anni del loro rapporto, sia di natura fisica che psicologica. Oltre alle botte ed alle umiliazioni, il compagno l’avrebbe spesso costretta ad avere rapporti intimi anche davanti al figlio di soli 3 anni, con l’unico proposito, a detta sua, di mostrargli in che modo si dovesse compiere l’atto sessuale.

Le angherie andavano avanti almeno dal 2014, per cui la 24enne per 4 anni ha dovuto convivere col costante terrore di subire vere e proprie umiliazioni, oltre che continui maltrattamenti fisici. Finalmente, dopo aver trovato il coraggio di denunciare il suo aguzzino, l’incubo sembra essere alle sue spalle ed ora per la donna ed il suo bambino si sono aperte le porte di una comunità protetta, mentre il 39enne è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Dom, 01/07/2018 - 11:31

ecco uno che si è adeguato all'educazione sessuale che i gender vogliono insegnare dalle materne in su!!