Suicida sotto un treno il primo giorno di scuola

Il ragazzo averebbe manifestato problemi sul piano comportamentale. L'incidente è avvenuto in provincia di Belluno verso le 7.25 della mattina

Un ragazzino di 15 anni si è suicidato gettandosi sotto un treno vicino a Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno. L'incidente è avvenuto verso le 7.25 di questa mattina. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell'ordine si tratta di un gesto volontario, nel giorno della riapertura delle scuole. Il giovane, che aveva in spalla uno zainetto con i libri, avrebbe dovuto iniziare oggi l'isitituto tecnico di Vittorio Veneto.

Sulla vicenda sono in corso indagini da parte della polizia ferroviaria che ha raccolto le testimonianze del personale e dei militari che viaggiavano sul treno. Da chiarire cosa abbia spinto l'adolescente a togliersi la vita. Da quanto si apprende, il ragazzo averebbe manifestato da anni problemi sul piano comportamentale che non sarebbero però legati ai risultati scolastici. Una circostanza che aveva portato le diverse realtà scolastiche frequentate, da quella primaria a quella secondaria, a seguirlo.

La famiglia è stata avvertita dalle forze dell'ordine e dall'istituto tecnico. La scuola ha provveduto anche a informare di quanto avvenuto i compagni di classe e gli altri studenti. Dopo il tragico gesto la circolazione dei treni ha subito gravi ritardi con disagi per i pendolari.