Benevento, maltratta la ex e tenta di uccidere il fratello: arrestato 31enne

Dopo mesi di vessazioni, insulti, aggressioni fisiche e verbali e continue minacce di morte, la giovane donna non ce l'ha più fatta

Aveva deciso di interrompere il rapporto sentimentale con il compagno 31enne di San Martino Sannita, nel Beneventano, ma non immaginava una reazione così violenta dell’uomo, anche nei confronti del fratello. Una donna di origini romene pensava di essere uscita fuori da una relazione da incubo lasciando il convivente, ma le sue condizioni sono peggiorate.

Dopo mesi di vessazioni, insulti, aggressioni fisiche e verbali e continue minacce di morte, la giovane donna non ce l'ha più fatta e ha allontanato il suo aguzzino, che però non era d’accordo sulla decisione di separarsi e continuava a tormentarla.

Il 31enne seguiva l’ex compagna dovunque e trovava sempre un pretesto per litigare, fino a quando non è intervenuto il fratello della donna. A quel punto la situazione è degenerata. Lo stalker ha aggredito il ragazzo tentando di strangolarlo e di scaraventarlo dal balcone, colpendolo anche alla testa con un oggetto metallico a punta.

Solo le grida disperate dell’ex compagna e della madre lo hanno costretto alla fuga. La donna allora ha denunciato ai carabinieri i maltrattamenti subiti dall'uomo, che lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e per aver tentato di uccidere il fratello della ex.