Benvenuti al Nord

Il referendum è un successo: affluenza boom in Veneto (59%), alta anche in Lombardia (40%). Il centrodestra esulta: "Da qui parte la riscossa"

Benvenuti al Nord, verrebbe da dire ricordando il titolo di un film di successo. Il Nord c'è ed è capace di mobilitarsi per difendere la sua identità e i suoi diritti. Questo è il senso del risultato del referendum che ieri ha chiamato alle urne i cittadini della Lombardia e del Veneto per chiedere più autonomia, soprattutto in campo fiscale.

L'affluenza alle urne è stata superiore alle attese in entrambe le regioni, addirittura clamorosa in Veneto. Chi ha vinto, quindi, mi sembra chiaro ed è quel centrodestra (Giorgia Meloni a parte) che da anni insegue un federalismo moderno e responsabile. Tanto per cambiare ha perso la sinistra, che non ha avuto il coraggio di schierarsi in modo univoco e convincente. Basti pensare che sull'argomento Matteo Renzi non ha speso una sola parola, che i bersaniani (ma anche il numero due del partito, il ministro Martina) hanno cercato di screditare la consultazione e che il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha visto bene di mettersi in agenda un impegno a Parigi pur di non votare e lavarsene le mani. Financo il povero sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, dopo essere stato l'unico ad esporsi per il «sì», ha passato la serata di ieri a cercare di minimizzare il successo dei referendari.

Rosiconi a parte, il fatto è che il partito del Nord c'è, è vario ed articolato e si riconosce più in Zaia, Maroni e Berlusconi (l'unico leader entrato pesantemente in campagna referendaria) più che in Matteo Salvini, da tempo propenso a togliere il «Nord» dal simbolo della Lega per provare a raccattare qualche voto anche al Centro-Sud.

Al di là degli effetti benefici che il risultato potrà portare ai cittadini lombardi e veneti (anche a quelli che ieri hanno snobbato la consultazione), il dato politico è che il centrodestra unito è in grado di raggiungere gli obiettivi che si prefigge. Il cinquanta per cento (facendo la media tra le due regioni) dei votanti del Nord-Est ha risposto positivamente a una proposta seria e concreta. Non è cosa da poco nell'era dell'astensionismo, dell'indifferenza, del voto di protesta contro una politica percepita casta e lontana, del grillismo ipocrita e opportunista.

Se ti impegni sui problemi concreti delle persone, le persone ti seguono. Chi di dovere ne tenga conto per i prossimi impegni elettorali.

Commenti

ORCHIDEABLU

Lun, 23/10/2017 - 15:54

PRONTI AD AUMENTARE ANCORA LE TASSE?

INGVDI

Lun, 23/10/2017 - 16:08

Sallusti non perde l'occasione per qualche frecciata (o scuriata come in questo editoriale) a Salvini. Peccato veniale. Del resto il Direttore deve parteggiare politicamente e lo fa con coerenza; sebbene con qualche forzatura come quando, ospite in una nota trasmissione, ha collocato Grillo nell'estrema destra (tutti sanno che la battaglia dei grillini non è ideologica, ma per le poltrone; infatti sono figli della stessa madre marxista e dello stesso padre comunista).

accanove

Lun, 23/10/2017 - 16:11

egregio direttore ha detto bene, la sinistra ha perso un bel treno. Non oso pensare che coloro che hanno votato fossero tutti leghisti, vi erano sicuramente anche elettori dell'opposta fazione, purtroppo per loro la loro compagine come sempre ha perso il treno nè poteva essere diversamente con una sinistra come quella italiana con i suoi limiti, così impegnata a sopravvivere in questa realtà che faticano a comprendere.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Lun, 23/10/2017 - 16:20

Non facciamoci troppe illusioni, a Roma non lascieranno che la gallina dalle uova d’oro possa decidere come investire il proprio denaro...

diegriva

Lun, 23/10/2017 - 17:39

L'affluenza è stata del 57% in Veneto, ieri sera si sono inventati il 60% per consentire ai giornali di fare i titoloni col 60%. Grande prova di serietà non c'è dubbio. Quanto all'affluenza della Lombardia non è dato saperla (intorno al 37% se non meno), dato il pastrocchio del voto coi tablet, altra prova di fulvida efficienza...insomma il referendum è stato un FLOP, ha votato meno del 50% degli aventi diritto lombardo veneti. L'Italia è una e indivisibile, gli elettori che hanno disertato le urne lo hanno riaffermato con forza. Da oggi qualsiasi velleità federalista( cioè pseudo secessionista) è morta per sempre.

Giorgio1952

Lun, 23/10/2017 - 17:55

diegriva concordo toni trionfalistici a fronte di una vittoria sicura, perché chi non sarebbe favorevole a una proposta dalla quale trarrebbe vantaggio?

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/10/2017 - 18:31

---su questa moda inutile da parte di alcune regioni di spendere i propri soldi alla cappero di cane per farsi referendum velleitari che cozzano palesemente contro i dettati costituzionali ho già detto e ridetto-voglio solo fare una postilla sulle capacità matematiche del direttore--che dice:" Il cinquanta per cento (facendo la media tra le due regioni) dei votanti del Nord-Est ha risposto positivamente a una proposta seria e concreta"---errato caro direttore--gli aventi diritto totali erano 12 milioni di persone--chi è andato alle urne era un corpo elettorale di 5 milioni---il che significa che a 7 milioni di lombardo veneti di sto referendum non frega una cippa--il che mi meraviglia pure--perchè non li facevo così in gamba

sparviero51

Lun, 23/10/2017 - 18:42

LA PAURA È CHE QUESTO FEDERALISMO AUTONOMO PORTI ALLA CREAZIONE DI NUOVE TASSE . ROMA NON RINUNCERÀ TANTO FACILMENTE AL PIZZO !!!

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Lun, 23/10/2017 - 18:57

Ma dove andate? Ancora a prendere per il c... la gente! MA NON AVETE GLI ATTRIBUTI! Solo milioni spesi! Ed io (il Sud) pago! Milioni per il mose, ed (il Sud) io pago! Milioni per l’expo, ed (il Sud) io pago! Senza il sangue del SUD non siete niente! Non andate da nessuna parte!!! Lo volesse NOSTRO SIGNORE IDDIO che sul serio ve ne andaste aff... sarebbe finalmente una grazia!

vale.1958

Lun, 23/10/2017 - 19:09

Diegriva capisco che e' un celebroleso/a ma nel 2015 alle regionali e ripeto regionali dell emilia romagna e ripeto emilia romagna hanno votato il 33%.....altroche' successo questo referendum un TRIONFO DEI LOMBARDO/VENETI e achi non va bene se ne torni pure nelle regioni di provenienza facciamo da soli noi del nord!!

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Lun, 23/10/2017 - 19:10

Siamo due popoli diversi, con usi e costumi diversi ma con la sfortuna di avere la stessa lingua. E' ora di prenderne atto

bartolomeo

Lun, 23/10/2017 - 19:47

Quando il popolo si esprime e' giusto che la sua volonta' venga rispettata. Questa e' democrazia. Pero' farebbe piacere che alla Lombardia e al veneto oltre all'autonomia fiscale venisse applicato lo stesso criterio di interventi sulle strutture da parte dello stato centrale delle regioni del sud

rrobytopyy

Lun, 23/10/2017 - 20:09

ora vogliono lo statuto speciale. Io lo toglierei a chi ce l' ha, oppure lo metterei a tutte le regioni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/10/2017 - 22:19

@diegriva - per nulal intelligente come Giorgio 1952, quello non ne ha mai indovinata una, anzi dopo scommesse mnon dovrebbe scrivere più qui. Pensa che uomo d'onore falso che è. Un quaqquaraqquà. Come al solito non avete capito una mazza: il referendum non era sulla secessione. Qui da noi lo avevano capito anche le bestie nelle stalle, voi no. Gente inutile.

DAZG

Lun, 23/10/2017 - 22:28

Oltre ai referendum, direi che é facile andare a votare, ci vorranno, intelligenza, professionalitá, metodo, disciplina e...coraggio. Cioé lasciare la comoditá;non c'é beneficio senza sacrificio. Vale la pena per costruire una vera Patria; ne dubito, con tristezza...

ghorio

Lun, 23/10/2017 - 23:45

Caro Sallusti, non ci siamo davvero con questi editoriali. E' l'Italia che deve esistere non il Nord, il Sud e il Centro.Il Giornale è stato fondato solo per questo.

carlocarlo60

Lun, 23/10/2017 - 23:47

ADESSO MASSIMA GRINTA CON QUESTO STATO PAGLIACCIO FORTE COI DEBOLI E DEBOLE COI FORTI : SICCOME ADESSO SIAMO FORTI AVANTI TUTTA PER L'AUTONOMIA CON TUTTI I MEZZI , QUALUNQUE MEZZO !

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 23/10/2017 - 23:57

diegriva carissimo17e39, bella forzaaa, ormai in Lombardia dopo 60 anni di TRASMIGRAZIONI sono piu i cognomi Lo Cascio dei Brambilla. Ma questo REFERENDUM non era per chiedere la SECESSIONE ormai archiviata da tempo dal nostro Matteo, bensi per chiedere allo stato centrale ROSSO, che le TASSE locali pagate in ogni regione Italiana li rimangano. Per es. Io pensionato Monzese residente all'estero e come tale (per legge) obbligatoriamente iscritto all'AIRE perche devo vedere la mia ADDIZIONALE IRPEF, finire a Roma ed al Lazio??? Spiegamelo Tu che sei cosi bravo!!! Hasta mañana.

Ritratto di Nicolò.bio

Nicolò.bio

Mar, 24/10/2017 - 01:39

Hernando45. Non hai scritto che noi Italiani residenti all'estero e iscritti all'AIRE, ABBIAMO (per legge) LA RESIDENZA FISCALE A ROMA, e non nel Comune dove abbiamo vissuto e lavorato per tanti anni. Io vivo alle Canarie e da qualche anno percepisco la pensione al lordo con grande soddisfazione. Non mi è mai andato giù il fatto che ho sempre pagato Addizionale IRPEF al Comune di Roma e Addizionale Irpef alla Regione Lazio. Non ho mai usufruito nessun servizio da questi ladroni. Se li avessi pagati al Comune dove ho vissuto e lavorato per molti anni, non avrei fatto nessuna domanda per la pensione al lordo.

brunog

Mar, 24/10/2017 - 01:47

diegriva, guarda che tu confondi il referendum con la pagliacciata delle vostre primarie. Per voi bolscevici a decidere sono il Politburo e non gli elettori. Da quando a questa parte un'astensione viene considerata alla stregua del voto. Ah dimenticavo, per voi il voto e' una perdita di tempo perche' viene tutto deciso dall'alto.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 24/10/2017 - 01:51

diegriva Lun, 23/10/2017 - 17:39...Fantastico!!! Quante unghie ha consumato??? E.A.

mcm3

Mar, 24/10/2017 - 05:53

Come sempre strumentalizzate tutto, in Veneto hanno votato SI persone di tutti i colori politici, in lombardia e' stato un fallimento e voi parlate di Centro destra unito che vince...

paràpadano

Mar, 24/10/2017 - 07:02

Ci basta la spiegazione di elkid per capire che la Lombardia e il Veneto sono dalla parte della ragione , non serve altro.

Duka

Mar, 24/10/2017 - 07:05

Il partito dei "moderati" è certamente il più forte in questo paese lo sappiamo tutti da anni. Ma per vincere occorre mettere in naftalina le "teste calde" . Vince chi è pratico e realista , i don Chisciotte hanno fatto la loro epoca quindi i Salvini e Meloni che si diano una calmata.

peter46

Mar, 24/10/2017 - 07:36

vale.1958...pensi di aver portato un 'buon esempio' col quel dato dell'Emilia Romagna?Te lo 'traduco' io l'esempio:prec giunta reg di csx,come sempre.Va a votare il 37,71%(non 33%,ma non è grave) e ...malgrado l'Errani indagato + i pddini arrestati,il Pd-339.000 voti(perc+4,44%) e l'opposizione(eventualmente avrebbe dovuto 'lucrare' o no?),si 'regala' FI(pdl)-300.000 su 500.000 voti prec e lega -55.000 sui 288.000 voti prec.Sto referendum era stato strombazzato come la 'madre di tutte le battaglie' prec da cui l'attesa dei risultati 'sognati',e non quelli su cui giorni prima, valutati i sondaggi,si è ripiegato,o no?Se,fatta l'analisi,in Lombardia va a votare[(lega+fi+fdilombarda(Meloni no,ma beccalossi sì)+pd,+ chi 'materialmente' ha proposto il quesito (m5s) + l'uso sperimentale dei tablet,che se aspettavano Maroni,(m5s)+gli animalisti che sparano solo su Fini+i pensionati...e ci si ferma al 34% dei SI'...Maroni dimettiti...che hai toppato.

guerrinofe

Mar, 24/10/2017 - 07:44

Hanno vinto, si vede dalle loro espressioni ,molto di piû! E ne hanno fatto di strada "dal piano bar" !

mv1297

Mar, 24/10/2017 - 07:45

elkid...... innanzitutto ( palo da veneto ) il eferendum in Veneto è stato fatto seguendo i dettami costituzionali e se c'èun costo, mi sembra che sia legittimo anche questo. Ma come lei ed altri insinuano il fatto dello sperpero, Le ricordo che noi veneti chiedemmo di svolgere questa votazione con le altre ed ultime votazioni. Fu Roma a negaci tale richiesta, quindi lo sperpero lo ha creato Roma. Troppo acile accusare senza dire le cose per intero. Seconda cosa. Quando tre anni e mezzo fa, primavera 2014, si svolse un plebiscito digitale a costo zero per le casse italiane ma organizzato dai cittadini, fu detto che non era costituzionale. Sorvolo sul significato di quella votazione perché Lei essendo di parte, non capirebbe una mazza, come mai da una parte si invocano i costi e dall'altra la costituzionalità? Ma chi vuole pendere in giro?

releone13

Mar, 24/10/2017 - 07:46

sogna Sallusti sogna.....non costa nulla sognare....peccato che i votanti sono stati????.......4 milioni?..5 milioni?.....10 milioni?......il resto d'Italia è contrario per cui......sogna caro, sogna....

Pigi

Mar, 24/10/2017 - 07:52

Come possa sperare il centro-destra di vincere le elezioni nazionali presentandosi con due Lega Nord, che non hanno neanche la maggioranza al nord, è un mistero.

VittorioMar

Mar, 24/10/2017 - 08:00

..DOPO L'EUFORIA E LA PARTECIPAZIONE POPOLARE,L'ITALIA SEMBRA PIU' UNA TRISTE E LITIGIOSA FAMIGLIA ALLARGATA IN FASE DI SEPARAZIONE E DIVORZIO !!...TUTTI HANNO UGUALE RESPONSABILITA' :DA FI PER FERMARE I POPULISTI...E DAL PD PER EGOISMI LOCALI!!..CHIEDERE LO STATUTO SPECIALE NON E' OTTENERLO MA,SE CHIEDI 100 PUOI OTTENERE 50 !!

peter46

Mar, 24/10/2017 - 08:03

Direttore Sallusti...guardi che se avesse ANCHE citato i 5stellati o grillini che dir si voglia,veri autori del 'quesito' posto sulla scheda elettorale e veri proponenti dell'uso sperimentale del tablet ,fra coloro che hanno contribuito alla...'disfatta' referendaria lombarda...nessuno l'avrebbe 'richiamata' lo stesso. NB:C'è stata anche la spiegazione del perchè non si hanno ancora notizie 'confermate' sulle percentuali lombarde:quel diamine di Maroni,mano corta,dopo l'imbeccata grillina,pensando di poter risparmiare,caso mai il governo ricorresse all'ag.delle entrate per i soldi NAZIONALI sprecati x il referendum,invece di ricorrere all'Eccellenza Lombarda,va in Svizzera e...'Lo Svizzero' gli appioppa tutti quei Tablet 'incollati' con le rimanenze dei componenti dei computer che aveva affibbiato alle Poste ital.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Mar, 24/10/2017 - 08:09

Congratulazioni alle due regioni trainanti ma se vittoria del centrodestra dev'essere attenzione a non arroccarsi ( ne' farsi arroccare) su posizioni esclusiviste e particolari. Ricordiamoci che le idee e le azioni di centrodestra sono vivaci in Emilia, Liguria, Toscana ma anche in altre regioni piu' a sud e queste preferenze vanno coltivate e non isolate. Quindi traino si', isolamento no. Attenzione ai magheggi dei soliti maitre a' penser.

peter46

Mar, 24/10/2017 - 09:06

hernando45...ancora con sta 'menata'?Pensaci:l'addizionale irpef pagata a Roma?Ma se pagata a Monza,come facente parte del residuo fiscale lombardo non doveva 'scendere' giù?E non poteva 'decurtarsi' lungo la discesa prima di arrivarci?E' già là,sicura per l'occorrenza ed in buone mani....e mentre 'ti riposi' viene tranquillamente 'trasferita' a Monza,magari 'a tua insaputa',ma tranquillo viene trasferita a Monza.NB:Quell'irpef del 2010,ad esempio,è stata usata a Monza per l'arredo dei ministeri trasferiti,di calderoniana memoria.L'arredo non ti risulta comprato nel meglio del meglio del mobile,in Brianza ,ad un passo e km 0?Nella vita ci sono f.... e il dritto.Ed il 'dritto' è stato quel mobilificio CATANESE che,'ad insaputa' certo,del duo bossi-calderoli,ha fregato i residenti vincendo l'appalto.E che magari sarà stato anche più conveniente e soddisfacente se...non si sono sentite 'lagnanze'da parte degl'interessati.

mork

Mar, 24/10/2017 - 10:26

elkid, le uniche cose inutili siete tu e i tuoi post. ora che hai dimostrato di saper fare i conticini piantala di stracciare i maroni

sibieski

Mar, 24/10/2017 - 10:37

Sono andato a votare. Siccome Milano città ha snobbato il referendum, ergo che ai milanesi va bene questo andazzo, per cui si tengano i migranti invece di mandarceli da noi in periferia.

VittorioMar

Mar, 24/10/2017 - 12:48

...EGREGIO DIRETTORE,CERTO UN AIUTO DI QUESTA ENTITA' IL M5S NON POTEVA SPERARLO !...PER FERMARE IL POPULISMO,FORZA ITALIA HA BLOCCATO ,DI FATTO,SALVINI !!...SALVINI NON PUO' SPERARE NELL'AIUTO DELLA MELON !...LA MELONI E',COME A ROMA,RIMASTA SOLA E CONTINUERA' LA SUA SFIDA !! ...IL PAESE ITALIA E' DIVISO,DI FATTO,IN TRE PARTI !!!...SIAMO PIU' BRAVI DEI CATALANI...!!

Ora

Mar, 24/10/2017 - 12:57

Xmv1297: Non sai le cose, gli articoli citati nel quesito prevedono che le regioni possano chiedere un po' più di autonomia ( 23 provvedimenti ) senza chiedere il parere ai cittadini quindi il referendum non è previsto e se per farlo usi i soldi degli italiani li dovresti restituire punto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 24/10/2017 - 13:16

elkid, non sei il mio tipo politico , ma oggi hai fatto molto bene i conti e detto una verità che i patani non vogliono leggere(li avevo già fatti io ieri) loro non sono persone reali, sono incorporei(come i bitcoin)evanescenti come quello che hanno al posto del cervello e hanno molta volatilità come l'alcool che bevono

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 24/10/2017 - 14:57

Vedi carissimo giovinap 13e16, questo patano ha iniziato a pagare le tasse sul reddito nel 1959!!! E d allora erano basse, perche il reddito era basso. Dal 1966 in poi la mia busta paga LORDA ha iniziato a superare il milione di lire, il che significa che ogni mese quasi 400 mila lire di tasse, Dal 1981 la mia busta paga era diventata di 2 milioni lordi che voleva dire vedersi trattenere quasi 800 mila lire al mese. Dal 1990 poi la mia busta paga era diventata di 10 milioni lordi, che voleva dire vedersi trattenere piu di 4 milioni al mese e dal 1995 al 99 i milioni lordi della mia busta paga erano 14 con una trattenuta di circa 6 milioni mese. Ora che sono in pensione mi vedo trattenere di SOLA IRPEF e ADDIZIONALE 1500€uroo mese. Quindi tutti sti soldi miei dove sono FINITI e dove stanno continuando a finire!! Dimmelo Tu.