Bergamo, donna scappa in auto investe il suo aggressore: "Mi perseguitava"

Una dipendente comunale in provincia di Bergamo ha investito e ucciso, nel tentativo di sfuggirgli, un uomo che la stava aggredendo con un coltello. La donna: "Mi perseguitava da giorni"

Una donna per sfuggire a un uomo che la stava aggredendo armato di coltello e che la perseguitava da tempo lo avrebbe investito e ucciso.

L'incidente è successo stamattina verso le 8 davanti alla biblioteca comunale in via Roma a Villongo, in provincia di Bergamo. La signora è un'italiana di 44 anni, dipendente comunale del paese e impegnata in biblioteca. L'uomo, invece, è un albanese anche lui di 44 anni. Entrambi sono residenti a Chiari, in provincia di Brescia, e pare che la vittima importunasse da tempo la donna.

Secondo quanto riferito dalla signora ai carabinieri che indagano sul caso, l'aggressore la stava aspettando armato con un coltello fuori dal posto in cui lei lavora. La dinamica dell'incidente resta ancora da chiarire, ma già emergono i primi dettagli. La donna, spaventata, sarebbe salita sull’auto per scappare, ma lui l’avrebbe rincorsa ferendola a un braccio. Durante la fuga, poi, la 44enne avrebbe travolto con l'auto il suo aggressore. Secondo una prima ricostruzione, pare che l'investimento sia avvenuto in modo accidentale, nel tentativo di scappare dall'aggressore.

È stata la stessa dipendente comunale a chiamare il 112, subito dopo l’incidente. Sul posto sono intervenuti il 118 e i carabinieri, che stanno ricostruendo la dinamica dei fatti. I sanitari hanno provato a rianimare l’uomo, ma non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo per le lesioni riportate alla testa.

La donna, intanto, che non è fermata né arrestata, è stata portata all’ospedale di Sarnico perché le venissero medicate le ferite riportate durante l'aggressione. Il pm Gianluigi Dettori ha raggiunto la signora ferita all’ospedale per raccoglierne la testimonianza.

La stessa dipendente, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, subito dopo l’accaduto avrebbe raccontato al sindaco che l'uomo investito è il padre di suo figlio e che da giorni la stava perseguitando. "Mi hanno chiamato e quando sono arrivata lo stavano rianimando - ha riferito la prima cittadina Maria Ori Bolometti - Ho chiesto alla mia dipendente cosa le fosse saltato in mente e lei mi ha risposto che da giorni era perseguitata da quest’uomo, il padre di suo figlio. È una tragedia grandissima".

Commenti

manfredog

Lun, 19/06/2017 - 13:17

Mi dispiace solo per il figlio, che aveva un 'padre' così. mg.

Boxster65

Lun, 19/06/2017 - 13:18

Da farle un monumento a questa povera donna. Grazie per aver eliminato una Risorsa!!!

ziobeppe1951

Lun, 19/06/2017 - 13:28

Alla Signora..medaglia al valor civile

novate57

Lun, 19/06/2017 - 13:33

doveva fare retromarcia e ripassarci sopra...

Aristide56

Lun, 19/06/2017 - 13:34

uno schizzato in meno una risorsa in meno

Ritratto di Zohan

Zohan

Lun, 19/06/2017 - 13:40

magari prima di figliare sarebbe meglio controllare il pedigree del maschio alfa

liquify

Lun, 19/06/2017 - 14:01

ma ci sarà una di queste risorse importate che sia sano di mente?

baronemanfredri...

Lun, 19/06/2017 - 14:14

SUBITO LIBERA. PERO' NON E' LA PRIMA VOLTA CHE IMPIEGATE PUBBLICHE HANNO RAPPORTI ANCHE DI AMICIZIA CON STRANIERI E POI VENGONO AMMAZZATE O COME QUESTO FATTO

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/06/2017 - 14:53

OMINICIDIOOOOOOO,Oltretutto è passata sopra ad una risorsa che vi avrebbe pagato le pensioni !!!

ex d.c.

Lun, 19/06/2017 - 14:58

Sarebbe finita male per lei. Era l'unica strada percorribile. Ora vedremo la 'giustizia' come procederà

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 19/06/2017 - 14:59

Dunque... Albanese (IMMIGRATO)! L'aspettava con un coltello in mano!(VIOLENTO)! Ferita ad un braccio(PERICOLOSO PRONTO AD UCCIDERE) Uomo investito padre di suo figlio (FAMIGLIA MISTA-MOGLI E BUOI DEI PAESI TUOI)! Penso che ogni commento sia surperfluo...

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 19/06/2017 - 15:09

Le donne italiane divaricano gli arti inferiori troppo frequentemente con i non italiani senza pensare alle conseguenze.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 19/06/2017 - 15:21

Ci vuole una legge sul maschicidio

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 19/06/2017 - 15:24

Pora donna. In che guai ti sei cacciata. Mica ti crederanno. Attendi serena sulla porta di casa i Carabinieri con un ordine di arresto.

Ritratto di laghee100

laghee100

Lun, 19/06/2017 - 16:03

non ha aspettato che i magistrati si attivassero dopo le 20 o 30 denuncie !

Pinozzo

Lun, 19/06/2017 - 17:00

baronemanfredi vedo che anche tu sei un analfabeta funzionale: perche' sbraiti "subito libera!" se c'e' scritto chiaramente che non e' stata ne' arrestata ne' fermata? analfabeta!

lorenzobaria

Lun, 19/06/2017 - 17:06

Premetto di essere diventato ogni giorno sempre più razzista,che non credo nell'integrazione multietnica,che aborro la sinistra ed il cattocomunismo,così pure la politica datata di Forza Italia,che c'è la necessità di cambiare la situazione sbarchi ed accoglienza,ma l'articolo mi sembra scritto male:non è un uomo che brandiva il coltello,bensì il padre del figlio della signora;non si conosce il livello culturale e sociale dell'albanese(potrebbe essere laureato),nè della signora,non si conosce il movente di tale gesto di violenza.Potrebbe essere il gesto di un uomo esasperato dal fatto che la donna,dopo aver pronti teso tutti i muscoli per l'accoppiamento(Battiato),abbia voluto scaricarlo privandolo del proprio diritto alla paternità...,la signora in questione perchè si è accoppiata con un albanese,forse l'unico che ha trovato?ecc.ecc.ecc.

batracomiomachie

Lun, 19/06/2017 - 17:37

@laghee100 il plurale di denuncia e' denunce, 'gnurant!!!!

maurizio50

Lun, 19/06/2017 - 17:45

Bene cosi^. Una probabile vittima in meno del solito gaglioffo dell^est Europa!!!!

bobots1

Lun, 19/06/2017 - 17:52

Diciamo la verità. Anche alcuni italiani purtroppo commettono gli stessi crimini. Italiani criminali non ne mancano purtroppo. Premetto che al momento non conosciamo la persona albanese nè la vera situazione familiare. Ma in generale perchè permettiamo a tutti di venire in Italia? Ne abbiamo proprio bisogno? Facciamo come l'Australia: una selezione preventiva e non acettare i relitti che non hanno nè arte nè parte nè da noi nè negli stati da cui provengono.

Ritratto di laghee100

laghee100

Mar, 20/06/2017 - 00:57

batracomiomachie mi sembra un po' troppo "gnurant" per un lapsus calami ! comunque grazie dell'osservazione ! buona notte !

il sorpasso

Mar, 20/06/2017 - 07:37

Lui non rompe più le palle!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 20/06/2017 - 07:40

Questa storia non mi convince. E non sono sorpreso più di tanto dello spirito terribilmente forcaiolo di questa massa degradata. Io, non sarei capace di investire una persona con la macchina, proditoriamente. Vorrei sapere se la responsabile aveva precedentemente denunciato lo stalking. Vorrei sapere le circostanze dell'accoppiamento con l'assassinato. Gli albanesi sono portatori di geni nobilissimi. -Non mi piace quest'articolo ed i suoi commentatori- 20,41 - 19.6.2017

pardinant

Mar, 20/06/2017 - 08:14

Sicuramente è un fatto casuale e quindi privo di dolo, da una tipa che decide di fare un figlio con un simile soggetto c'è da spettarsi di tutto. Una cosa mi chiedo, "ma chi gli ha dato la patente?".