Bergamo, sindaco leghista: "Multe a chi ospita migranti senza avvisare"

L'ordinanza emessa dal primo cittadino è motivata con la necessità di "poter prevenire situazioni emergenziali"

Stretta sui richiedenti asilo nel comune di Palazzago, in provincia di Bergamo. Il sindaco Michele Jacobelli impone il preventivo avviso dell'amministrazione per la stipula di contratti al fine di ospitare migranti.

"Il sindaco ordina i proprietari di beni immobili affinché comunichino preventivamente all'Amministrazione locale la sottoscrizione di contratti di locazione con soggetti che abbiano tra le possibili finalità l'ospitalità di richiedenti asilo", così nell'ordinanza emessa dal primo cittadino di Palazzago e pubblicata da Repubblica.it. Michele Jacobelli, sindaco del comune in provincia di Bergamo, ha emesso un'ordinanza in cui impone ai proprietari di immobili di avvisare l'amministrazione priva di stipulare un contratto con persone che intendano ospitare richiedenti asilo. Se ciò non verrà fatto, verranno emesse sanzioni amministrative da 2500 a 15mila euro. L'ordinanza è motivata con la necessità di "poter prevenire situazioni emergenziali e garantire l'adeguata conoscenza della situazione relativamente al proprio territorio coomunale".

Commenti

risorgimento2015

Lun, 07/08/2017 - 17:58

Tutti I proprietari che accolgono "migranti/indesirati" devono avere la proprieta marchiata fisicamente con una X =pericolo.E` sulla rete...ci` passera la voglia!?

maurizio50

Lun, 07/08/2017 - 18:03

Bravo Sindaco. Ora occhio alla CGIL che subito ti farà causa, sapendo di avere le spalle stra coperte!!!!

cgf

Lun, 07/08/2017 - 18:30

una volta comunicato poi arriverà certamente la notifica del cambio destinazione d'uso degl'immobili, sicuramente perdita di agevolazioni/detrazione con maggiorazione dei tributi dovuti, ricalcolo IMU-TASI, tassa rifiuti, etc etc... è la LEGGE, poi ispezione idoneità immobile, verifica idoneità per svolgere attività alberghiera, con anche segnalazione alla GdF per verifica requisiti, etc etc.. BASTA APPLICARE LA LEGGE.

zadina

Lun, 07/08/2017 - 18:57

Finalmente i sindaci che sanno fare il bene dei suoi cittadini che lo anno eletto cominciano a parlare e agire concretamente le leggi ci sono e vanno fatte rispettare a tutti che piaccia o non piaccia.

Raoul Pontalti

Lun, 07/08/2017 - 18:59

Ordinanza illegittima e sanzioni oltre che illegittime cervellotiche. Siamo alla follia leghista che ora esplode per il caldo...In materia di locazioni immobiliari il sindaco non può mettere becco.

Maura S.

Lun, 07/08/2017 - 19:10

Riprendiamoci il paese in mano.

Pietro2009

Lun, 07/08/2017 - 21:04

L’affitto, ecc di un immobile è regolato da un contratto che già prevede la comunicazione delle generalità del conduttore/affittuario al Comune, quello che vorrà fare il conduttore, se chiedere o meno l'asilo, forse non lo sa nemmeno lui. Ricordo che questo giornale ospita la penna di Nirenstein ebrea, Magdi egiziano, Diop nigeriano, Spini omosessuale dichiarato. Una X per i proprietari/migranti/immobile? E perché no, dopo per gli altri una bella Stella Gialla, un Triangolo Rosa, una bella insegna con su scritto: “Qui non si affitta ai veneti e ai meridionali” o “Questo negozio è ariano”...recinti/riserve/divieti/ discriminazioni/ MURi quello di Berlino docet non dovrebbero esistere. Saluti*

swiller

Mar, 08/08/2017 - 04:32

Fossero tutti così.

Pietro2009

Mar, 08/08/2017 - 09:49

Errata corrige...Spirli e non Spini. Saluti

Maura S.

Mar, 08/08/2017 - 11:34

Ha ragione, ua buona parte di questi personaggi non sono migranti, non hanno problemi nel loro paese come la guerra, sono clandestini. Ora l'Italia deve pensare ai propri cittadini prima di accettare e mantenere cittadini di altri paesi. Italy is not the the world'skeeper.