Berlinguer: "Minzolini? Impensabile non si possa cambiare conduttori"

In un'intervista il direttore del Tg3 prende le parti dell'ex numero uno della prima rete. Poi una richiesta: "Basta chiamarmi Zarina"

Anche la Zarina del Tg3, in fondo, è convinta che Augusto Minzolini avesse ragione nella sua querelle con Tiziana Ferrario. Lo racconta in un'intervista concessa a Libero, in cui mette in chiaro che è "impensabile che un direttore non abbia il diritto di cambiare un conduttore".

Bianca Berlinguer ammette che lei la sentenza sull'ex direttore del Tg1 non l'ha letta, ma posto "il dovere di riconoscere al giornalista sostituito un ruolo altrettanto significativo", difidende la posizione di Minzolini, chiarendo anche che chi guida un telegiornale, se lo vuole, "può essere davvero autonomo" e di certo "ha tutti i poteri di cui dispone qualsiasi altro direttore".

Il direttore del telegiornale della terza rete approfitta dell'intervista per rivolgere una richiesta ai giornalisti: "Ora basta chiamarmi Zarina".

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Lun, 04/01/2016 - 12:22

Toh, una trinariciuta di fede ultrasicura che riesce per una volta a ragionare autonomamente e affermare quanto é lapalissiano per chi non ha gli occhi foderati di pelle di salamella e le orecchie sintonizzate sulla frequenza "il partito ha detto"!

Filepri

Lun, 04/01/2016 - 12:41

Impensabile è Minzolini al telegiornale. Meglio dimenticare

giovauriem

Lun, 04/01/2016 - 13:04

certo ! zarina e troppo importante per una piccola comunista per interessi .

ilbelga

Lun, 04/01/2016 - 13:18

e perché non chiamarla Zarina, basta guardare il suo curriculum. ok d'ora in poi la chiamo "compagna di merende"...

giovanni PERINCIOLO

Lun, 04/01/2016 - 13:32

Filepri. Invece la Berlinguer va benissimo vero? Lei si che é sempre "obiettiva" e "pluralista"! In una tv pubblica che pretende il pagamento obbligatorio di un canone tutte le reti dovrebbero essere obiettive e pluraliste ma per voi trinariciuti pluralismo e obiettività sono parole sconce e la sola verità da voi accettata é quella proclamata dal partito!

vittoriomazzucato

Lun, 04/01/2016 - 13:35

Sono Luca. Certo che ancora sarà chiamata "zarina", e perché "zarina" arriva da Zar che viene dalla Ex URSS. Bei tempi vero Bianca Berlinguer. GRAZIE.

Pelican 49

Lun, 04/01/2016 - 13:56

Se avessero fatto a qualcuno della sinistra quello che i magistrati italiani hanno fatto a Minzolini, ci sarebbe stata una rivoluzione. Pensate, se n'è accorta anche la Zarina ....ma lei non ha nulla da temere.....come si dice? ...cane non mangia cane, oppure magistrato non mangia magistrato (in Italia è più comprensibile).

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Lun, 04/01/2016 - 14:16

Non vi dico di cosa può essere "zarina" questa donna. Ma i Berlinguer li vedo tutti come fumo negli occhi. E in particolare il cosiddetto "prof" Luigi Berlinguer, spero un giorno debba rendere conto del disastro in cui ha precipitato (non primo e non ultimo) la pubblica istruzione.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 04/01/2016 - 14:28

Palle! Concedere l'onore delle armi al nemico sconfitto aumenta la simpatia....In questo caso puo' diminuirne l'antipatia. Ripeto: palle!!

hectorre

Lun, 04/01/2016 - 14:58

non aspettavo certo lo sdoganamento della zarina per capire che hanno fatto una porcata!!.......lei può dire ciò che vuole,non rischia nulla con un cognome simile........tappeti rigorosamente rossi!!!!!

dakia

Lun, 04/01/2016 - 15:10

thalia. forse con il tempo si è un po' addolcita, meno schierata o acida e più professionale come si addice alla comunicazione, ma sa scegliere i suoi interocutori e parla attraverso do essi.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Lun, 04/01/2016 - 16:11

Zarina... forse. Di certo è BIANCA, non solo di nome e, per me, rappresenta la versione "matura" della Barbara Serra, giornalista anche Lei. Entrambe donne interessanti e dal fascino indiscutibile. Tolto il vestito politico... tutto il resto è APPETIBILE...