Berlino fa la morale su Montepaschi e tace su Volkswagen

I tedeschi infrangono più regole di quanto sembri. Basta con i moralisti pieni di pregiudizi sull'Italia

Due giorni fa un portavoce del ministero delle Finanze tedesco, basta poco per fare titolo, ha chiesto a Bruxelles di «verificare e assicurarsi che le autorità italiane rispettino le regole» riguardo la ricapitalizzazione pubblica del Monte dei Paschi. Indipendentemente da come la pensiate sul pasticcio Mps, l'invito si dovrebbe rispedire sdegnosamente al mittente: i tedeschi infrangono più regole di quanto sembri. Quel funzionario si può permettere di dire sciocchezze, che alla fine prendono corpo, anche perché spesso tendiamo a colpevolizzarci. Le regole di cui si parla furono compilate proprio perché grazie alla loro assenza mezza Europa ne approfittò negli anni scorsi, Italia esclusa. In materia di finanza pubblica rispettiamo da anni il tetto del deficit al 3 per cento, anche se tedeschi e francesi lo sfondarono all'epoca della loro crisi. E ancora. Il debito eccessivo è un problema, ma le stesse regole comunitarie prevedono anche il contenimento dell'avanzo commerciale, cosa che Berlino non rispetta. Bazzecole da sofisti, qualcuno potrebbe dire. E allora andiamo al cuore, all'etica dell'impresa. Solo un anno fa la Volkswagen fu pizzicata ad istallare su 11 milioni di auto un programmino che aveva un solo scopo: ingannare i regolatori quando realizzavano i controlli sull'inquinamento. Da quel giorno hanno dovuto accantonare circa 20 miliardi di euro per pagarne le conseguenze e cacciare qualche manager di punta, tra cui l'amministratore. Volkswagen aveva deliberatamente cercato di violare le regole internazionali.

La ditta tedesca inoltre è anche pubblica: circa un quinto del suo capitale è in mano alla regione della Bassa Sassonia che, con i potenti sindacati dei lavoratori, ha un peso determinante nel consiglio di sorveglianza. Non ce l'abbiamo con le auto tedesche. Ce l'abbiamo con i moralisti pieni di pregiudizi sull'Italia. Qualche briccone, spesso quando di mezzo ci sono i poteri pubblici, combina pasticci. Piuttosto, le autorità europee stanno vigilando a dovere, potrebbe chiedere un funzionario di qualche ministero italiano, sul rispetto delle regole ambientali da parte delle ditte automobilistiche tedesche.

Brutta storia i nazionalismi. L'Europa in fondo fu pensata anche per contenere quello esuberante dei tedeschi.

Ps. Certo il ministro dell'Economia, Padoan, non aiuta la nostra causa se continua a definire Mps (ieri in un'intervista al Sole24ore) «in ottime condizioni» e lanciarsi in previsioni: «Avrà grande successo».

Commenti
Ritratto di ohm

ohm

Ven, 30/12/2016 - 22:50

C'è niente da fare ...si credono di essere i migliori...è nel DNA! Visto che perdono le guerre con le armi allora ci provano con l'economia e 'sta storia delle banche da salvare...ma andate a quel paese! FUORI DALLA UE!

Paul58

Ven, 30/12/2016 - 23:00

grande Porro. per quanto riguarda la Germania,neanche il nazismo li ha aiutati a capire. erano e restano un popolo di sconfitti. anche quando credono di aver vinto.

momomomo

Ven, 30/12/2016 - 23:08

Ciò non toglie che il tedesco abbia ragione e l'italiano torto.......

fedeverità

Ven, 30/12/2016 - 23:46

Guerrafondai!!!!

manocchiabenny@...

Sab, 31/12/2016 - 00:29

Bravissimo PorRo. Cominciamo a dire le cose come sono. italiano in usa

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 31/12/2016 - 00:47

Uno fa le pulci all'altro, ma tutti e due truffano. Da condannare entrambi.

Klotz1960

Sab, 31/12/2016 - 06:45

Grazie alla sinistra ed al Vaticano, siamo un Paese del tutto privo di senso ed orgoglio nazionale. Immaginatevi come ci avrebbero trattato se la mucca pazza invece che in GB fosse accaduta in Italia e se lo scandalaccio mafioso della Volkswagen fosse successo alla Fiat.

Eliosal

Sab, 31/12/2016 - 07:31

Politici ed economisti diversi dagli attuali aiuterebbero,e non poco, al superamento della crisi economica ! Ma chi li schioda questi dalle loro comode poltrone dorate ?

patrenius

Sab, 31/12/2016 - 07:52

Ma vi rendete conto!!! Scandako VW : Milioni e milioni di truffati in tutto il mondo, decine di stati ingannati su un tema vitale come quello dell'inquinamento e i tedeschi ancora parlano?? La più grande truffa di tutti i tempi! E danno a noi dei disonesti? Ma non c'è nessuno che riesce a farli star zitti?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 31/12/2016 - 08:30

Noi ci facciamo prendere per il cosidetto dai francesi e dai tedeschi.Credo che il nostro governo abbia bisogno di più attributi perchè gli ultimi non votati siano più governi balneari.Possibile che in tutta l'Italia non abbiamo gente di questa fatta e non dei piagnoni caxasotto???????????????????????????????????????

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 31/12/2016 - 08:36

2°)MPS è stata svaligiata in questi ultimi anni possibile che le nostre toghe sempre sollecite quando si guarda dall'altra parte non abbiano trovato un benchè minimo indizio con queste fughe di soldi?Forse che a dilapidare la banca(le banche)sono stati i risparmiatori???????????????????????????????''''

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Sab, 31/12/2016 - 09:27

Merkel tace non solo su Volkswagen...

routier

Sab, 31/12/2016 - 09:54

Quando mai la politica (tout court) non è stata il crogiolo dell'ipocrisia?

Gianmario

Sab, 31/12/2016 - 10:04

Per inciso io ho un'Audi che rientra nella campagna di richiamo e che, ad oggi, nonostante le ripetute rassicurazioni dei media e della casa madre, non è stata ancora richiamata... La verità è che non siamo gli USA, non si conta niente e tutti ne approfittano...

Michele Calò

Sab, 31/12/2016 - 10:26

gianniverde# Sicuramente non sono stati i risparmiatori correntisti a svuotare le casse di MPS mentre mi viene un sospetto su chi dovrebbe indagare. Non per altro ma anche con stipendi ragguardevoli noto che spesso le toghe fanno una vita molto, troppo agiata. Un controllino patrimoniale su chi dispone della vita altrui ci vorrebbe. Gia', ma da chi?

brunicione

Sab, 31/12/2016 - 10:27

Cominciamo a guardaci in faccia: MPS è un Italico schifo, wolkswagen è un'altra storia

Mannik

Sab, 31/12/2016 - 17:05

Porro, quando zappa deve stare attento ai piedi... Da anni sparate a zero sul governo e qui ovviamente deve sostenere che in fatto di finanze fa bene. Per voi della redazione il salto della quaglia è una disciplina comune.

buri

Dom, 01/01/2017 - 21:39

perchè sorprendersi? lo sapiamo che per i kruki le regole sono fatte per gli altri, loro sono esenti

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Lun, 02/01/2017 - 09:56

vedo che difendete un PD andate sempre più a sinistra anche voi invece di criticarlo..Ecco i lettori il popolo bue che segue dicendo kazzate...siete una massa di comunisti avete quello che meritate...

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Lun, 02/01/2017 - 10:06

buri voi di maccherolandia vediamo come le rispettate...

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Mar, 03/01/2017 - 18:11

in questo momento la WWagen sta facendo in Borsa un + 2,17% andate invece a vedere cosa fa il Montepaschi se esiste ancora.Non parlate della Germania se non la conoscete...