Cambiare il partito ma senza svenderlo

Il Cavaliere lancia una federazione contro sinistra e grillini Oggi il D-Day di Forza Italia, dubbi sulle manovre di Toti

Oggi Forza Italia riunisce a Roma il «tavolo delle regole» per decidere il percorso del suo futuro. E forse non a caso ieri Silvio Berlusconi ha presentato un nuovo manifesto per riunire sotto un'unica bandiera, quella dell'Altra Italia, tutti coloro che non si riconoscono nella sinistra e nel grillismo. Di fatto un nuovo «predellino», meno scenografico dei precedenti ma altrettanto innovativo. Capiremo nelle prossime ore se questo, al di là delle parole ufficiali, è l'anticamera della trasformazione di Forza Italia in un nuovo soggetto politico o altro. Detta così, sembra l'ultima follia del folle (è una sua autodefinizione) Silvio Berlusconi. Perché mai una Lega in ascesa vertiginosa e Fratelli d'Italia in crescita dovrebbero condividere che in politica significa dividere il loro momento magico?

Domanda legittima e fondata se si ritiene che la politica non sia anche ma soltanto numeri e poltrone. Qualora invece si tornasse a immaginare qualcosa che oltre a vincere sia anche in grado di governare con efficienza, rispettare le promesse elettorali e non fare da stampella ad avversari di fatto (come lo sono Lega e Cinque Stelle), ecco allora che la follia di Berlusconi appare meno folle di quanto sembri a prima vista.

Questo governo è la prova che i numeri da soli non bastano. Solo ieri Salvini e Di Maio hanno dovuto rompere sulla riforma della giustizia e incassare dall'Istat la conferma che la crescita del Paese è allo zero assoluto. Che se ne fanno, che ce ne facciamo noi di tanto successo? Dove sta il beneficio?

Un ampio e diverso schieramento politico omogeneo, tipo l'Altra Italia, potrebbe invece vincere più facilmente e governare meglio. A patto che si rispettino i pesi e le autonomie dei componenti il patto. Il che, tradotto, significa che Forza Italia deve continuare a essere, in una alleanza o federazione che sia, la componente moderata, liberale e pluralista che è stata fino ad ora e non una colonia della Lega o di Fratelli d'Italia.

Questa condizione credo sia indispensabile e irrinunciabile, ma non penso che tutti i dirigenti ne siano consci. Per esempio mi insospettisce l'ostinazione con cui Giovanni Toti sta pretendendo che il nuovo gruppo dirigente di Forza Italia venga scelto attraverso primarie aperte a tutti i cittadini e non con primarie chiuse ai soli iscritti. Non è mistero che Toti sia molto vicino alla Lega (in Liguria ha vinto e governa grazie ai suoi voti) e a Fratelli d'Italia (alle Europee fece campagna elettorale per quel partito e quindi contro Forza Italia, oltre a essere ospite fisso in qualsiasi evento della Meloni). Il sospetto non solo mio è che lui punti a diventare leader di Forza Italia, grazie a primarie aperte a tutti, con i voti di militanti e simpatizzanti della Lega e di Fratelli d'Italia messi gentilmente a sua disposizione da Salvini e dalla Meloni. Il che configurerebbe una specie di truffa non certo a vantaggio di chi pensa ancora a una Forza Italia libera e indipendente.

Non sentiamo proprio la necessità di un partito fantoccio messo su per soddisfare ambizioni personali, legittime ma evidentemente fragili nella consistenza (almeno in quella numerica se si temono le primarie chiuse).

Ben venga il cambiamento, anzi a questo punto per Forza Italia è addirittura necessario. Ma senza trucchi, senza inganni e soprattutto non si faccia scegliere ai rivali elettorali il proprio destino.

Commenti

Zizzigo

Gio, 01/08/2019 - 17:41

Che bello sognare... e, a un certo punto della vita, non resta che quello. Peccato che, da anni, sia tutto bloccato dalle teste da incubo dei cementati di sinistra.

sparviero51

Gio, 01/08/2019 - 17:51

PURTROPPO È FINTA UN'EPOCA .IL SOGNO È FALLITO A CAUSA DI UN POPOLO OVINO CHE NON MERITA DI ESSERE GOVERNATO E DI POLITICANTI CATTOCOMUNISTI CHE SI SONO OPPOSTI ,E CONTINUANO A FARLO ,A QUALSIASI RIFORMA . L'UNICA È VENDERE TUTTO E SCAPPARE !!!

profpietromelis...

Gio, 01/08/2019 - 18:35

In otto anni di governonon ne ha combinato una giusta. Esca da PPE a Strasburgo se vuole un'alleanza con la Lega. Basta con i moderati di centro. Occorre una destra pura e dura. Nazionalista e anti UE.

profpietromelis...

Gio, 01/08/2019 - 18:43

In otto anni di governo non ne ha combinato una giusta. Esca dal PPE a Strasburgo se vuole un'alleanza con la Lega. Basta con i moderati di centro. Occorre una destra pura e dura. Nazionalista e anti UE.

profpietromelis...

Gio, 01/08/2019 - 18:46

E' un illusionista. Servo dell'UE. Ha appoggiato il dracula Monti. Si goda laPascale e basta. In otto anni di governonon ne ha combinato una giusta. Esca da PPE a Strasburgo se vuole un'alleanza con la Lega. Basta con i moderati di centro. Occorre una destra pura e dura. Nazionalista e anti UE.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 01/08/2019 - 19:57

Caro direttore, Silvio è un fenomeno, MA deve soltanto scappare via per una settimana dalla sua Villa, tanto da seminare i lxxxxxxxo che gli fanno il vuoto attorno per paura di essere sostituiti, e così concedersi a gente nuova per una NUOVA DIREZIONE.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 01/08/2019 - 20:21

Era chiaro che la furbata di "Forza Toti" per l'elezione aperta a tutti sarebbe stata sgamata. Già visto con PD e vucumprà. Per il resto cosa pensi Toti nessuno lo sa. Parla molto, anzi non sta mai zitto ma non dice niente, niente di niente. Vuol riformare l'organigramma come i malpancisti PCI anni '50. Sai che rivoluzione. Andrà a far compagnia alla signora Meloni che dorme ormai da mesi sul pianerottolo del governo in attesa che qualcuno le apra. Siamo ad un punto dove i voti sono volatili, vanno e vengono. Basta un errore e sei fritto. Occhio!

Ritratto di MarioDonnini

MarioDonnini

Gio, 01/08/2019 - 20:27

La divisività che pesa sugli italiani non è caratterizzata dal territorio e, nemmeno, dalle appartenenze alla politica. È nella Costituzione che ha creato una frattura fra i cittadini e i partiti. Tutti i partiti. I cittadini possono partecipare alla vita politica della Nazione attraverso i partiti, dice l’art. 49; ma nella Costituzione trovate i Principi fondamentali degli italiani, primo il Lavoro=Dignità=Libertà; ma non troverete i principi che dovrebbero governare i partiti di una democrazia, primo - Aristotele insegna - l’Alternanza! Nascono da qui le consorterie e, per questo, la chiamo la Costituzione dei partiti, scritta dai partiti e per i partiti. Partirei da qui.

peter46

Gio, 01/08/2019 - 20:41

sparviero51...sempre con sta solita litania...vendiamo,scappiamo... Calimero,non stare in casa a condurre sta vita triste che stai conducendo,esci cerca l'olandesina e fatti fare quello(sì quello) e vedrai aprirti tutto l'orizzonte roseo davanti ai tuoi occhi...o vai tranquillamente a ff altrove se questo è il tuo desiderio.NB:Oggi,malgrado il tuo solito catastrofismo la pensione era sul conto di ognuno e i bancomat funzionavano malgrado gli 'allarmismi' di ieri l'altro.

elpaso21

Gio, 01/08/2019 - 21:02

Vendete tutto, ed avviatevi verso il Viale del Tramonto.

Alfa2020

Gio, 01/08/2019 - 22:01

Parla con La Merkel che ti fa entrare nella CDU

fabiou

Ven, 02/08/2019 - 00:08

inossidabile ed eterno

Destra Delusa

Ven, 02/08/2019 - 04:40

X profpietromelis... "Occorre una destra pura e dura. Nazionalista e anti UE" E' UNA FOLLIA MA DIMOSTRA CHE ORMAI BERLUSCONO NON HA PIU' IL POLSO DELLA SITUAZIONE. GLI RESTANO COMUNQUE RIPOSO E VACANZE DORATE. GLI ITALIANI DI DESTRA """PURTROPPO""" NON VOGLIONO UNA DESTRA MODERATA MA UNA DESTRA ESTREMA.

VittorioMar

Ven, 02/08/2019 - 08:21

..siamo al punto di DOVER RIVALUTARE i FINI..ALFANO e tanti altri che avevano capito la INAFFIDABILITA' POLITICA e PERSONALE !!..raccatterà coloro che nessun altro vuole per continuare la INFLUENZA MALEFICA contro gli ITALIANI...!!!

Papilla47

Ven, 02/08/2019 - 09:00

Te lo dicevo da tempo la rovina di FI sta nei suoi componenti scelti da te che solo a vederli puzzano da un miglio di tradimento. Credo sia tardi ma comunque provaci e chissà forse il tempo che ti resta sarà fausto al punto di rivederti al timone di una nave che non batte più bandiera traditora.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 02/08/2019 - 10:17

Papilla47# Governate con DM DB Toninelli cioè comunisti di seconda scelta e il traditore sarebbe B?

gustinet

Ven, 02/08/2019 - 12:07

Berlusconi dovrà decidersi una buona volta ... Prima Fini, poi Alfano, poi il non troppo conosciuto in Italia dell'ex presidente del Parlamento europeo, poi Totti e adesso nessuno ... A chi lascerà la fiaccola???

mariobaffo

Ven, 02/08/2019 - 15:13

Signor direttore ,mi rifiuto di credere che lei non sia convinto come me che per FI sia finita già da tempo, poi l'ultimo sbaglio è dare addosso a Salvini pur parlando la stessa lingua questo contribuisce ad affossare FI per sempre ,può cambiare tutti i nomi ma non cambia la sostanza.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 02/08/2019 - 15:46

Caro Cav. Berlusconi, Lei ha il merito di aver salvato l'Italia dal comunismo scendendo in campo. La storia futura La ricorderà per questo. Si accontenti di essere ricordato così, ma ora si faccia da parte, si goda i frutti del Suo lavoro, impedisca al Suo ego di farle fare brutte figure sul piano politico. Si ritiri con gli onori delle armi. La stimo.

peter46

Ven, 02/08/2019 - 18:40

mauriziogiuntoli...oggi,lei che ha raccomandazioni in alto,mi ha fatto 'censurare'...niente commento a lei dedicato,egregio liberaleliberistademocraticoberlusconiano.E pensare che l'avevo ben scritto in Italiano...maccheronico.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 03/08/2019 - 09:46

peter46# Chissà l'umano sapere cosa si è perso. Italiano maccheronico dice? Lei non sa cos'è l'italiano figuriamoci il maccheronico. Sempre avanti camerata!