Berlusconi non molla

Tensione alle stelle con Salvini e Meloni, ma il candidato sindaco a Roma resta Bertolaso

Negli inediti e anomali gazebo di Roma la conta è iniziata. Migliaia di persone si sono messe in fila, e altre lo faranno oggi, per dire sì o no a Guido Bertolaso candidato sindaco del centrodestra. Il gradimento è scontato, ma questo non basterà a Matteo Salvini e a Giorgia Meloni per confermare l'impegno solenne preso alcune settimane fa di sostenere l'ex capo della Protezione civile italiana.

Perché Roma è soltanto un pretesto, Lega e Fratelli d'Italia hanno già deciso, e non da ieri, di provare a rompere con Forza Italia e con Silvio Berlusconi dopo un comodo viaggio durato oltre vent'anni.Da stasera, a urne chiuse, la scomposizione definitiva del centrodestra, così come lo abbiamo conosciuto fin dal suo apparire sulla scena politica, è un'ipotesi reale, probabilmente imminente. Berlusconi non sembra proprio disposto a sacrificare il suo super candidato Bertolaso sull'altare del ricatto, dell'unità ad ogni costo. Non ne vede la convenienza, la ragione politica. E in effetti appare più come il tentativo, non dichiarato e un po' maldestro, di Salvini di rubare nottetempo al Cavaliere la guida della coalizione.

Se nessuno degli attori tornerà sui suoi passi, a Roma ci sarà un candidato di Forza Italia (Bertolaso) e uno di Lega-Fratelli d'Italia (Giorgia Meloni o altri) in guerra tra loro. E a cascata, la spaccatura potrebbe riproporsi in altre città (neppure a Milano l'unità è più al sicuro), alle imminenti amministrative oggi e alle politiche quando sarà.Quel patto in essere dal 1994, per la verità un po' scellerato almeno in punta di teoria politica, tra destre, populismi e liberali, starebbe quindi giungendo al capolinea. Nel breve parliamo di un probabile disastro, di un suicidio elettorale, di un regalo inatteso a una sinistra e a un Renzi in evidente difficoltà. Alla lunga potrebbe essere un elemento di chiarezza. Davvero Forza Italia sarebbe penalizzata dalla perdita delle sue ali destre? Quanto vale la Meloni fuori dall'ombrello di Berlusconi? E quanto Salvini fuori dalle sue roccheforti nordiste? C'è davvero spazio per un nuovo partito della protesta (Lega più Fratelli d'Italia) in un'area già presidiata da Grillo? Sono i calcoli che in queste ore si stanno facendo nelle segrete stanze. E qualcuno li sbaglierà.

Commenti

amedeov

Dom, 13/03/2016 - 16:14

Ma perchè non si applica il risultato del referendum sulla legge elettorale quando gli italiani scelsero il maggioritario uninominale?Con quel sistema non ci sarebbero discussioni perchè vincerebbe chi prende un voto più degli altri

montenotte

Dom, 13/03/2016 - 16:54

Non si possono cambiare le carte in tavola dopo che sono state date. Lo dice un elettore della Lega. Su Roma Salvini e la Meloni ancora non sanno cosa fare da grandi. Se volete rompere l'alleanza con FI e dare a Renzi almeno 20 anni di potere fatelo pure. Dopo però siate onesti e non fate neanche opposizione.

acam

Dom, 13/03/2016 - 17:09

amedeov Dom, 13/03/2016 - 16:14 una domanda da fare al giardino d'infanzia non qui

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 13/03/2016 - 17:58

Solitamente Sallusti l'azzecca ma stavolta spero sbagli. Mi sembra infatti assurdo che una coalizione tranquillamente vincente, forse già al primo turno, come dice il Cav., rinunci a vincere infliggendo a Roma cinque anni di balordaggini grillesche. I romani, dopo gli anni cupi della Mafia Capitale di Marino non si meritano di cadere dalla padella nella brace.

INGVDI

Dom, 13/03/2016 - 18:20

Berlusconi ha nostalgia del patto del nazareno, per questo molti del centrodestra, in primis Salvini, sono indispettiti. Lo si evince dalla timida e talvolta falsa opposizione da parte di FI al governo Renzi,vera disgrazia per il Paese.

jobact

Dom, 13/03/2016 - 18:20

Tutti a casa !! Spero che il Berlu' la spunti e li faccia fuori. Ma la storia degli ultimi 20 anni ci dice che capita il contrario. Qualcuno mi spieghi perché il Berlusconi abbia avuto a che fare sempre e solo con gente che lo ha mollato. Perché ???

Chrom

Dom, 13/03/2016 - 19:01

Secondo me, restando cosi le cose, è arrivato il momento giusto per vedere quanto vale davvero FI da sola, ripulita di estremismi e interessi privati vari. Fossi in Berlusconi, e volendo restare in campo, visto che questo non è scontato, da ora in poi proverei a diventare entità unica nell'area moderata. Un area moderata, liberale e di governo oggi privata di qualunque rappresentanza chiara, che non inciucia con estremismi vari e risulti dai fatti, e non dalle parole, un'alternativa netta a tutti gli altri, sinistra in testa. Che proponga soluzioni serie veicolate da un linguaggio altrettanto serio, evitando come la peste le inevitabili tentazioni di abbandonarsi a scurrilità e offese di ogni genere, fossero anche di reazione. Finché Berlusconi rimarrà in campo, FI ha la credibilità per farlo...

An_simo

Dom, 13/03/2016 - 19:39

Persilvio46 e mortimer cosa commentate su questo avicole del direttoretto

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 13/03/2016 - 21:13

Berlusconi è il passato, ma purtroppo non se ne accorge..su Bertolaso degnissima e capace persona sappiamo tutti perchè ci sono dei dubbi...Lega e Fdi giustamente vogliono che chi governerà Roma non sia con spade di "damocle" in Testa...chiaro il concetto???

Massimo.G

Dom, 13/03/2016 - 22:14

Da quello che mi sembra di avere intuito,il Cavaliere sta risalendo piano piano la china e loro due vorrebbero affossarlo e farlo fuori,più chiaro di così ?Dilettanti allo sbaraglio .

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Dom, 13/03/2016 - 22:57

Bene bene... queste due mezze calzette che escano pure allo scoperto. Se io fossi in Berlusconi, li bandirei a vita dai canali Mediaset e farei pure una telefonata a Cairo (con il quale i rapporti di Berlusconi sono ottimi, non devo verto ricordarlo io). Vediamo i punti che perde Salvini senza I-PAd a sbraitare contro i rom ogni 6 ore a rotazione su La 7 o uno dei canali Mediaset . Anzi, una bella serie di servi su assenteismo al parlamento europeo... fidanzata eletta in regione... ecc ecc. Vediamo, questi mangiapane a tradimento, quanto durano. "Volano" sotto il 10% in 6 mesi! Povero Berlusconi... a 80 anni (è del '36, come mia padre) deve ancora girare per gazebo a rattoppare i disastri di questi due sbruffoncelli... che rischiano di consegnare Roma ai PD NONOSTANTE MARINO. Robe da matt. Silvio, passa la mano a Marina. Questi ronzini delal Meloni e Salvini se li mangia in due settimane!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 14/03/2016 - 08:47

Sono un elettore della lega, fan di Salvini, profondamente deluso dalla sua scelta di non sostenere Bertolaso. Penso che facendo così, andando sparpagliati ognuno per conto suo, la destra, già debole, lascerà il potere in mano alle sinistre per diversi lustri. Spero che i prossimi giorni portino consiglio e che ci ripensi.

kallen1

Lun, 14/03/2016 - 10:41

Meloni? La credevo più intelligente e lungimirante: in politica le tappe non si bruciano ma si conquistano e si consolidano. Ha avuto visibilità politica solo grazie a Berlusconi. Salvini? Un capo popolo maldestro e urlante senza una vera strategia politica di lungo respiro. Il suo micro successo gli ha dato alla testa ed è basato solo sulla contestazione e non sulla proposizione e alla lunga quella non paga.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 14/03/2016 - 12:48

SB deve decidersi anzitutto a rifondare il partito aiutando le leve più giovani e meno compromesse con i fallimenti del passato a mettersi alla testa del partito stesso.Mancando questo passaggio il cdx sarà sempre più debole ed incapace di tornare maggioranza,con o senza il duop salvini-meloni che da soli non vanno da nessuna parte che sia l'opposizione.Eppoi chiariamoci una volta per tutte,il vecchio schema di cdx è riuscito in passato a vincere le lezioni(e nemmeno sempre)ma non a governare,esattamente ciò che non interessa a chi lo vota,quindi che ci sia un redde rationem che risolva questo annoso problema.

edo1969

Lun, 14/03/2016 - 12:54

dopo quello che è successo alle primarie del PD - a Napoli e non solo - diciamo che per il cdx non potrà andare peggio, le primarie a sx sono diventate una barzelletta

cespugliando

Lun, 14/03/2016 - 14:55

Il problema non è se Berlusconi molla o non molla, ma è quello di sapere cosa resta del partito Forza Italia. Dopo le clamorose fuoruscite degli eletti, bisognerebbe fare una verifica di quanti elettori ancora restano. Un test potrebbe essere l'elezione del sindaco a Roma, specie se Fratelli d'Italia e Lega presentassero un altro candidato. Bertolaso, da non politico, potrebbe anche prendere voti da altri elettori, ma la conta si può fare lo stesso. Insomma, e una prova da fare!