Berlusconi: "Servono pene più severe per chi maltratta animali"

Silvio Berlusconi si schiera con il Movimento Animalista, oggi in piazza: "Le vostre battaglie sono anche mie battaglie"

"Sono idealmente al vostro fianco". Con una lettera Silvio Berlusconi scende virtualmente in piazza insieme a Michela Vittoria Brambilla e il suo Movimento Animalista che oggi ha manifestato a Roma contro i maltrattementi agli animali.

"Si tratta di una delle forme di violenza più spregevoli a cui riesco a pensare", scrive Berlusconi, "È una violenza criminale verso chi non si può difendere". Per questo per il Cavaliere bisogno battersi "contro ogni forma di violenza e per la difesa della vita in ogni suo aspetto" e "ribadire con forza che episodi efferati, che è difficile persino raccontare, come quelli di cui sono spesso vittime gli animali, non possono essere consentiti in una nazione civile".

"Purtroppo non si tratta di casi isolati, anzi la dimensione del fenomeno è preoccupante, e mi addolora moltissimo", continua il leader di Forza Italia, "Dinanzi a gesti del genere, inaccettabili in sé e che oltretutto rappresentano un campanello d’allarme anche per la sicurezza delle persone, sono obiettivamente necessarie pene più severe. Cari amici, il Movimento animalista a cui avete dato vita sta crescendo sul territorio, sono sempre di più i cittadini che lo conoscono e ne valutano positivamente l'azione. Sono convinto che davvero molti italiani, di diversa formazione ed estrazione, possano ritrovarsi su temi di grande valore morale, come quelli che voi affrontate e ribadisco oggi il mio impegno affinché siano inseriti nell’agenda del prossimo governo, che si deve impegnare a realizzare, i vostri contenuti programmatici. Mi sento molto vicino a voi, queste vostre battaglie sono anche mie battaglie. Viva gli animali, e viva le persone civili che li amano, li rispettano e li proteggono".

Commenti

Garombo

Sab, 08/07/2017 - 20:58

Questo è giusto.

Requiem sharmutta

Sab, 08/07/2017 - 21:16

Io sono sempre stato contro il movimento animalista ed in particolare contro la moda, perché tale è, di tenere cani in casa. I cani in casa abbaiano dando fastidio e sporcano con i propri escrementi le strade; pochi padroni raccolgono le deiezioni dei propri cani e, se anche lo fanno, rimane lo sporco per terra che attira altri cani. Basta con la moda di tenere cani!

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Gio, 13/07/2017 - 11:46

Sono d'accordissimo con il cavaliere, pene piu severe per tutti, compresi ovviamente i frodatori del fisco.