Bertone: "Donazione volontaria e non un maxi risarcimento"

Il cardinale: "Non ho fatto nessun danno personalmente, io ho sempre aiutato, sia ad esempio, quando ero a Genova, l’ospedale Gaslini, poi anche il Bambino Gesù"

Come è noto, il cardinale Tarcisio Bertone ha fatto una donazione da 150mila euro all’ospedale pediatrico Bambin Gesù. Una sorta di risarcimento dopo la vicenda delle maxispese di ristrutturazione del suo appartamento in Vaticano per le quali - secondo alcune indiscrezioni - sarebbero confluiti anche fondi provenienti proprio dalla struttura ospedaliera.

Eppure all'Ansa, il cardinale ha spiegato: "È una donazione volontaria, non è un risarcimento, perchè io non ho fatto nessun danno personalmente, io ho sempre aiutato, sia ad esempio, quando ero a Genova, l’ospedale Gaslini, poi anche il Bambino Gesù".

Alla domanda su come possa avere tale disponibilità, ha replicato: "Io ho già detto che erano frutto di risparmi e anche di aiuti per opere di carità, ho sempre fatto beneficenza e poi la mia vita non è lussuosa come si continua a dire. Farò questa donazione in diverse rate".

Per la sua donazione al Bambino Gesù, Bertone ha ricevuto una lettera di ringraziamento dal presidente dell’ospedale vaticano Mariella Enoc: "Il cardinale - ha detto oggi Enoc - riconoscendo che quello che è successo ha costituito un danno per noi e pur confermando di essere estraneo a versamenti di danaro a suo favore, ha voluto venirci incontro, devolvendo una somma di 150 mila euro".

È un primo risultato positivo per la nuova dirigenza nominata dal successore alla segreteria di stato, Pietro Parolin, che potrebbe anche non essere l’ultimo. "Le altre situazioni, più articolate e più particolari - ha infatti aggiunto Enoc -, sono al vaglio dell’amministrazione e della giustizia vaticana".

La vicenda dell’appartamento di Bertone, ha spiegato Enoc "ha destato tanto scalpore. Il mio compito è stato quello di capire meglio che cosa è successo e di trovare anche delle soluzioni". L’incontro con Bertone, ha fatto sapere, "è stato sereno. Il suo atteggiamento è stato quello di dire, 'ho capito che tutto questo ha fatto un danno e ora cerco di fare qualcosa'".

Commenti

michetta

Dom, 20/12/2015 - 10:33

....appunto! ARMIAMOCI E PARTITE!!!

apostata

Dom, 20/12/2015 - 10:45

Più dell’attico meraviglia l’insensibilità, il danno non è riparabile comprando il perdono. In questo caso vale il detto padovano “xe pezo el tacon del buso”. Il gesto è conferma di mentalità distorta, di deviazione nel lusso, di distacco pagano. La resipiscenza è nello spogliarsi dei beni, nel ritirarsi in cella, nel cilicio, nel curare l’orto del convento abbandonando ogni velleità di rapporto con ingenui credenti (difficile però trovare conventi dove si pratichi l’ora et labora).

VermeSantoro

Dom, 20/12/2015 - 11:12

Mi dite cosa se ne deve fare una persona anziana - per giunta Cardinale - di un attico di non so quanti metri quadri ristrutturato con soldi che dovevano andare all' Ospedale ? Mi sembrava di aver visto molto in vita mia ma mi rendo conto che alle porcate non c'è mai fine. Eppoi che palla colossale ma figuratevi se un bandito del genere restituirà il maltolto a rate... Si manderà i bonifici dal Purgatorio .

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 20/12/2015 - 11:17

I furbi hanno una certa intelligenza, i paraculi sono paraculi e basta.

ilbelga

Dom, 20/12/2015 - 11:19

ma come una volta si pagava per essere santificati adesso si paga per essere perdonati. poveri noi, quando penso che c'è gente (italiana) che dorme in strada, mi girano i coxxxxxxx.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 20/12/2015 - 11:27

Trovo analogia fra questa storia e quella della Boschi : I principi lesi,in entrambi i casi,sono quelli dell'etica che deve essere coerenza con I propri mandate , senza nessuna indulgenza per interessi privati,ancorchè legittimi.

Ritratto di pipporm

Anonimo (non verificato)

babilonia

Dom, 20/12/2015 - 12:05

Risparmi! Ci credo benissimo, il poveretto la sera, invece di mangiare il prosciutto di Parma si sarà sicuramente accontentato di avere sulla sua misera tavola della vile mortadella. Mi fa sinceramente compassione, in tutti i sensi....

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 20/12/2015 - 12:15

Bertone voleva fare il Papa e fregava dall'8xmille per il suo mega appartamento.Parassita senza dignità ne morale.

Italianoinpanama

Dom, 20/12/2015 - 12:16

ma perche questi preti predicano poverta e sono miliardari? non si vergognano?

michetta

Dom, 20/12/2015 - 13:02

x APOSTATA - come gia' detto da lei, questa gentaglia NON SI RAVVEDERA' mai e l'elezione di Papa Bergoglio, la dice lunghissima....

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 20/12/2015 - 13:36

Non credo che il bertone restituirà questi soldi, fa solo l'annuncio confidando poi che nessuno ritorni su questo fatto. Questi personaggi sono l'essenza del DNA della falsità più falsa. A proposito hanno accolto in vaticano,come sbandierato pochi mesi fa, una famiglia di invasori ??

Alfaber63

Dom, 20/12/2015 - 13:38

Eminenza.... qui la brutta figura diventa doppia. Se le Sua è una donazione, trattandosi di opera di carità, è buona cosa che non si venga a sapere.....sennò è una carità pelosa, che tende al Suo utile e al Suo interesse...Eminenza....., ma proprio Lei.. rilegga il capitolo 6 del Vangelo di Matteo...quando fai l'elemosina non suonare le trombe davanti agli uomini per essere ammirati da loro come fanno gli ipocriti nella sinagoghe e nelle strade per essere lodati dalla gente...Eminenza...

ziobeppe1951

Dom, 20/12/2015 - 13:38

Le solite giustificazioni che fanno felici i totonni

PEPPA44

Dom, 20/12/2015 - 14:49

Restituirà (non donerà) il maltolto in comode rate mensili di 10 euro l'una!

Libero1

Dom, 20/12/2015 - 15:55

Poverino che cuore grande che ha.Ha donato.Sarebbe stato meglio se avrebbe detto ho consegnato 150 mila euro che sono parte delle 200 mila offerte ricevute per l'ospedale Bambin Gesu'.

canaletto

Dom, 20/12/2015 - 17:43

BERTO IL GROSSO AL SECOLO BERTONE VUOLE ANCHE LA LETTERA DI ENCOMIO?????? VERGOGNATI PEDOFILO, QUANDO ERI CARDINALI DI GENOVA QUANTI MINORENNI TI SEI INCULATO???? E COME PREMIO ANCHE UN ATTICO RISTRUTTURATO COI SOLDI DEL VATICANO???? VEROGNATI PEDOFILO. TOGLITI L'UNIFORME DI CARDINALE CHE FAI SCHIFO E VAI A VIVERE IN UNA STANZA SENZA SERVIZI E PROVA LA POVERTA' MERSAIOLO. RICORDATI CHE ADESSO PUOI FARE IL PEDOFILO, MA QUANDO SARAI LASSU O MEGLIO LAGGIU ALL'INFERNO LE COSE SARANNO MOLTO DIFFERENTI, PEZZO DI MxxxA

lento

Dom, 20/12/2015 - 18:00

Con questa faccia puo' dire cio' che vuole tanto nessuno gli credera' mai !!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 21/12/2015 - 10:35

Come mai questi esseri da sempre la fanno franca? 1)la circa giustizia italica divide le persone in due categorie, chi è sempre colpevole(spesso perché più facile ed agevole dargli addosso), chi è sempre innocente (anche perché molto complicato se non impossibile perseguire), il bretone ovviamente sta in questa seconda categoria con l'aggravante che questi esseri fanno cose talmente luride ed immonde che quando, rarissimamente, si viene a sapere la gente proprio non riesce a crederci, e moltissimi rimangono convinti che possa essere soltanto una bufala continuando a sostenerli. Moltissimi reagiscono tipo: hai letto quell'articolo? Non credo una parola, quel giornalista dev'essere un pazzo scatenato e così via.......