Bimbo circonciso morto a Torino: disposto l'arresto di tre persone

Il caso di Henry, morto in seguito a gravissime lesioni all'apparato genitale. I tre fermati sono estranei alla famigia del bambino

Tre persone sono state fermate per ordine della Procura di Torino per il caso del piccolo Henry, neonato d'origine ghanese circonciso in casa, e morto in seguito a setticemia. L'udienza di convalida dell'arresto delle tre persone, d'origine africana, non è ancora stata disposta. Nonostante i primi sospetti fossero rivolti verso i familiari del bambino (in primis la madre, poi anche il padre), i tre fermati non appartengono alla famiglia di Henry.

Il bambino è stato circonciso il 29 maggio da un "santone" chiamato dalla madre, un uomo fidato che aveva eseguito la pratica altre volte (e ancora non identificato). Causa la febbre alta, i genitori hanno somministrato ad Henry una dose elevata di paracetamolo. Le condizioni del bimbo sono peggiorate sempre più, fino alla morte all'ospedale Maria Vittoria di Torino per una grave infezione agli organi genitali.

La famiglia viveva in una casa occupata in corso Cirie'. La madre della vittima ed il compagno si erano rifugiati in Italia per motivi umanitari, e vivevano a Torino da un anno. Entrambi sono disoccupati.

Il fenomeno della circoncisione, sostengono gli esperti, è un fenomeno molto diffuso nella comunità musulmana, religione della famiglia di Henry. Si tratta, tuttavia, di un fenomeno nascosto, e perciò sono difficili la quantificazione e l'eventuale prevenzione.

Commenti
Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 06/06/2016 - 15:53

Con la costante invasione del terzo mondo, queste cose tra breve saranno all'ordine del giorno!

roberto.morici

Lun, 06/06/2016 - 16:36

Circoncisione fai da te. Evidentemente non si fidano dei nostri medici infedeli.

moshe

Lun, 06/06/2016 - 17:21

Non vanno arrestati, VANNO ESPULSI !!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 06/06/2016 - 17:41

Questa è la gente a cui i nostri S/governanti concedono lo status di RIFUGIATO a piene mani!!! Che ancora ragionano e vivono come se stessero nel villaggio Africano e che ci dovrebbero portare il CAMBIAMENTO!!! Poveri italiani, schiavi,sottomessi e rassegnati come Vi definisce Mauro Corona da Erto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 18:49

Ancora prima di leggere l'articolo, gia immaginavo chi fossero gli autori del "folle" gesto...africani! Dulcis in fundo la presenza dell'immancabile "santone", stravagante personaggio tipico delle popolazioni arretrate e tribali dell'Africa.La boldrini, minuscolo,nel dire che questa sara' la nostra cultura certifica che o è pazza o aveva bevuto.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 06/06/2016 - 19:57

Questa è pura cultura! è doveroso un minimo di rispetto della tradizione culturale delle risorse.

Giorgio5819

Lun, 06/06/2016 - 21:34

Sono le risorse ricche di talento che piacciono tanto alla boldrini. Squallidi come lei.