Bimbo trova misterioso oggetto in mare: bomba o pezzo di motore?

Il piccolo, che si trovava nella spiaggia di uno stabilimento balneare, si è tuffato e ha dissotterrato il curioso oggetto

Immergersi con la maschera nell'acqua ed anziché risalire con una bella stella marina o una conchiglia, riportare a galla una misteriosa massa metallica, difficile da definire. Protagonista è un bimbo di 8 anni che oggi, a Vallecrosia, in provincia di Imperia, ha mobilitato anche i carabinieri, che sono intervenuti per compiere accertamenti.

Il piccolo, che si trovava nella spiaggia di uno stabilimento balneare, si è tuffato e dopo qualche minuto di snorkeling, tra le pietre del fondale, a pochi centimetri di profondità, ha dissotterrato il curioso oggetto.

Data l'apparenza, che poteva far pensare a un ordigno inesploso (niente di più facile e non sarebbe neppure il primo caso in Riviera), la madre si è subito allarmata avvertendo il bagnino che lo ha preso in consegna. Resta da capire, dunque, se quello "pescato" era davvero una bomba o, molto più probabile, qualche residuato di carrozzeria.

In passato la provincia di Imperia, in seguito ai bombardamenti della secondo guerra mondiale, è stato teatro di numerosi ritrovamenti di ordigni, soprattutto proiettili di artiglieria, recuperati in mare quasi sempre da sub o, come in un caso a Sanremo, da un bambino, che si trovava con la famiglia sulla spiaggia.

I carabinieri, che hanno avvisato per competenza anche la Capitaneria di porto, hanno delimitato l'ara a scopo cautelativo, fintanto non sarà risolto l'enigma.

Commenti

MARCO 34

Mer, 11/07/2018 - 09:29

Quest'oggetto a me pare l'indotto di un motore elettrico e non un ordigno bellico come, certamente, avranno già constatato.